Skip to main content

Messaggio n. 6

Posted in
A UN AMICA  -  (N. 6)
 
Mattina, mi sveglio, ringrazio Gesù
Di darmi la Grazia di un giorno di più.
Mi aggiro per casa, pensando che già
Passato è un anno o forse di più,
Da quando ho parlato di te a Gesù!
La voglia di fare le cose che devo,
Si smorza di nuovo ad un altro pensiero,
Un nome soltanto “amica” sei tu
Che un giorno chiedesti la Grazia a Gesù
Di farti trovare un anima amica
Da darti salvezza e gioia infinita
Sollievo alle pene e tanto di più
Che avevi già perso senza Gesù!
Il tuo pianto “sentivo” in quella mattina
E in ogni momento ti avevo vicina
La mente si perse in questo pensiero,
Chiamarti e parlarti del nostro sollievo,
Di avere trovato un anima pura,
Dal cuore sincero
Che con la sua forza,
Portò a noi l’arcobaleno.
Chiamai, parlai, ti dissi le cose,
La gioia sentisti di esser guariti
E quando finii la storia di me,
Chiedesti di darla presto anche a te.
Felice io fui e presto si fece,
Chiamasti quell’uomo (PRETE) e subito avvenne
Che fosti accettata e presto curata,
La Grazia arrivò insieme a Gesù!
Ed ora le pene in parte guarite,
Son perle gradite persino a Gesù.
 
Ringrazio il Signore di avermi guidata
Ad aiutare un “amica” ad esser salvata!
14.11.1989