Skip to main content

Messaggio n. 64

Posted in

LA CONFESSIONE  -  (N. 64)

“La Confessione è la preparazione di un vero cristiano per presentarsi al momento Eucaristico, libero dal peccato e pronti a ricevere la S .Comunione in pace con Dio Padre.
La Confessione è il primo passo che l’uomo fa verso il Signore, perché nell’attimo stesso che cominciamo ad aprirci con il sacerdote, la nostra anima si libera dall’oppressione dei nostri peccati e si apre al colloquio diretto con Dio, di cui il confessore è intermediario.
Se la Confessione viene fatta in piena sincerità e pentimento, al tuo cuore giungerà una pace e una serenità infinita, perché saprai di avere avuto un colloquio aperto e pieno d’Amore con il tuo Signore e il tuo spirito sarà sollevato e graziato dal Perdono Divino!
Non aver paura fratello, di confessare i tuoi peccati a colui che ti ascolta; non nasconderti dietro bugie o mezze verità, perché non c’è peccato più grande di quello di essere bugiardo nella Confessione.
Il Timor di Dio è quello che tu devi avere quando apri il tuo cuore a metà nella Confessione, non sconvolgere la tua mente con paure di un giudizio terreno che il sacerdote può avere su di te, che non sa cosa nascondi dentro di te; MA DI QUELLO DIVINO, perché il Suo Giudizio sarà molto diverso perché a Lui niente è sconosciuto!
Rivelati un buon cristiano, preparandoti alla Confessione con un cavilloso esame di coscienza, pregando il Signore di aiutarti in questo con il Suo grande Amore, facendoti scoprire quello che è nascosto nel più profondo del tuo essere.
Se quando arriverai davanti al sacerdote non trovando il coraggio di confessare alcune cose, perché ti sembrano troppo grandi e troppo offensive all’Amore Divino, chiedi di aiutarti a dirle, in modo che se anche risponderai con un sì o con un no, ti libererai dall’oppressione dei tuoi peccati, non farai sacrilegio e ti sentirai sollevato.
Tu non sai quanta gioia tu avrai dato al Padre, vedendo che un Suo figlio vuole essere perdonato e, se anche la paura lo frena, la buona volontà di redimersi è grande!!!
Ricordati che ciò che nascondi agli uomini non lo nascondi a Dio ed è offesa grandissima e aggiungi peccato al peccato, delitto su delitto.
Delitto nei confronto della tua anima, che affogherà così nella tua stoltezza e sarà sempre prigioniera delle sozzure dei tuoi peccati e alla mercè di satana, perché così facendo renderai gloria a lui e ti perderai, ed egli ne godrà!
Delitto ancor maggiore a questo, perché calpesterai il Volere di Dio, il Suo Amore, la Sua grande Misericordia e le Sue Sante Istituzioni.
Quando poi ti appresterai a ricevere la Santa Comunione, con queste premesse, lo farai schernendo e beffeggiando Cristo e Lo flagellerai e Lo crocifiggerai più di quanto non Lo è stato nella Sua Croce!
Sarai maledetto e mal visto dal Padre per questo!
La Sua Bontà e la Sua grande Misericordia diverrà per te condanna ancor maggiore che se qualcuno ti uccidesse, perché sarai già morto per Lui.
Diverrai invece preda del demonio, che ancora una volta avrà rubato una creatura nella grande lotta contro DIO.
Diverrai come lui vuole; menzognero, altezzoso e privo di volontà tua, perché tu agirai come lui vuole e a lui farai comodo.
Poi, finito di operare ai suoi ordini e voleri, egli ti lascerà, ti abbandonerà e non sarai più capace di intendere e di volere, sarai come uno straccio che più nulla rende né in bene né in male!
Ricordati che lasciare la Strada del Signore con i Suoi insegnamenti, diventa sempre più difficile a ritrovarla; quindi apriti sempre con Dio, confessaGli tutte le tue mancanze, le tue offese, le tue colpe; apri la tua anima la pentimento e alla penitenza.
Anche se Dio sa le tue colpe, Egli ti dà la facoltà di scegliere la strada che preferisci, Egli attende sempre, e sempre a braccia aperte accoglie i Suoi figli pentiti, che con la propria voce hanno elencato i propri peccati cercando il Suo Perdono!
Gioia infinita sarà per Cristo, quando dopo una Confessione completa e sincera andrai a ricevere il Suo Corpo e ti purificherà e laverà la tua anima e sarà con te, perché quello che riceverai sarà l’Amore Eterno!
Ricordati allora fratello, che un buon esame di coscienza e una buona Confessione ti apriranno le porte al Perdono e all’Amore di Dio e di Gesù Cristo!”
 
02.02.1990