Skip to main content

Messaggio n. 66

Posted in

C’ERA UNA VOLTA… (A P. PIO)  -  (N. 66)

“Così si potrebbe cominciare a descrivere la vita di un uomo Santo, vissuto nel nostro secolo, per delizia di Cristo e salute delle anime!
Padre Pio; che con la sua vita, la sua fede, la sua bontà, le sue Sante Stimmate, ha portato nel mondo un soffio di vita Celeste e ne ha fatto quasi una favola inesauribile…!
La più bella favola dei nostri tempi, intrisa di verità e di splendore, di purezza e di abnegazione alle Leggi Divine!
Tutto dette a Gesù, tutto dette alle anime che correvano da Lui come sorgente limpida d’amore, per apprenderne la Dottrina del Signore!
Abbeverarsi alla sua fonte inesauribile e del suo amore, per le anime e per Cristo, voleva dire conoscere la Gioia e la Semplicità di essere figlio di Dio!
Nella sua lunga vita, dedicata al Signore, e il suo apostolato di pastore delle anime perdute e di anime rinnovate alla Fede Vera, fu esempio ammirevole e una lode continua al Padre Celeste!
Non vi furono ostacoli (e nel corso del suo cammino ne ebbe molti) che lo fecero desistere dall’opera di pastore e di salvatore; niente e nessuno poté fermare o frenare troppo a lungo la sua grande missione che Nostro Signore gli aveva affidato!
Fin dalla prima infanzia, il Signore lo illuminò e lo fortificò, gli mostrò la strada che doveva percorrere.
Lo fece lottare, e furono lotte immani, con il demonio, ma lo fece uscire sempre e comunque vincitore e vittorioso… E ogni lotta e vittoria erano Gloria al Padre!…
Padre Pio era l’esempio vivente dei nostri tempi di Cristo Crocefisso, del Cristo perseguitato, del Cristo flagellato, del Cristo vincitore sul demonio!
E come fu per Gesù pastore di anime, Padre Pio fu sì pastore, ma anche Apostolo e Cristo stesso per il Dono più grande che Esso poteva dare ad un essere mortale…
Le sue ferite, le sue Stimmate, la sua sofferenza e la sua gioia ogni qualvolta si conquistava una pecorella smarrita per portarla al Padre Celeste!
Quante vittorie su satana ha ottenuto e quanto a Dio ha dato questo frate….. E quanta Gloria ha avuto nei Cieli! 
Ripercorrendo a ritroso la sua vita, potremo dire che fu simile a Gesù sin dalla nascita: Francesco Forgione, così si chiamava prima di diventare per tutti Padre Pio, nacque in un piccolo paese, povero, come del resto poveri erano i suoi genitori.
Crebbe in povertà e con tanto amore e fede in Dio…
Pregava sempre e tanto, e la sua fede lo portò giovane in seminario, dove i Segni dell’Amore Divino già cominciavano ad attuarsi.
Era cagionevole di salute, ma la sua anima era sana ed integra come quella di un Angelo!
Tutto sopportò con obbedienza e rassegnazione… e quando arrivarono i Segni del Cristo Crocefisso sul suo corpo… pensò che fosse un castigo di Dio... ma con questi  Segni, indelebili per tutta la sua vita terrena, furono l’inizio di una beatitudine a Cristo!
Come Cristo con le Sue Parole radunava a Sé tante anime; le Stimmate di P. Pio  furono come richiamo per le anime che avevano bisogno di completarsi e migliorarsi nella fede del Signore; o richiamo per grandi peccatori, per coloro che avevano bisogno di aiuto morale, spirituale, fisico e materiale.
E come fu per Gesù ai tempi del Suo passaggio sulla terra, anche per P. Pio ci furono miracoli, guarigioni, conversioni… la sua fama fu mondiale, e al suo convento migliaia e migliaia di anime venivano per avere anche una Benedizione, toccare la sua veste, vederlo anche da lontano, ma sicuri che un desiderio o una supplica veniva raccolta dal Padre anche solo col pensiero…!
Assistere poi alla sua Messa era giubilo e estasi insieme, perché con lui le anime si involavano e si colmavano di una Grazia infinita… Le ore passavano, ma la folla non se ne accorgeva poiché il tempo sembrava fermarsi… erano affascinati e trasportati chissà dove… e niente e nessuno li distraeva!
Quanto sangue fu versato da questo Santo frate nell’arco della sua longevità… il Sangue di Cristo Gesù!…
Padre Pio non c’è più sulla terra, il suo apostolato e la sua missione di pastore però, non è finita con la sua morte corporale; anzi, il suo gregge aumenta ogni giorno di più; le sue presenze spirituali su questa terra sono forse di più, perché la sua fame di anime da portare al Padrone del mondo è sempre maggiore, e con l’aiuto degli uomini che l’hanno conosciuto, amato, venerato da vivo… portano le sue parole, la loro conoscenza di un Santo (non ancora proclamato tale dalla Chiesa), come apostoli instancabili nel proseguimento e nell’insegnamento della Parola di Dio!
Tanto e tanto ancora ci sarebbe da dire su Padre Pio, non basterebbero i 50 anni e più della sua vita per raccontare le sue opere!
Ringrazio Dio Padre che ha voluto donarci un Santo come Francesco Forgione, per farci capire che se anche sono trascorsi millenni dalla Nascita di Gesù, i tempi sono uguali ad allora; per farci capire che satana sta distruggendo ciò che Dio ha creato con tanto Amore, che stiamo distruggendo la nostra anima e ci stiamo dando al demonio…!
La presenza di Padre Pio, è stato il ritorno di Cristo sulla terra, per poter salvare questo mondo malato; la sua presenza è stata dottrina e Salvezza per potenti ed umili… E speriamo che questo mondo pazzo abbia imparato qualcosa e che si ravveda prima della catastrofe…!
Grazie Padre Celeste, grazie Padre Pio per quanto avete fatto per noi uomini di buona volontà!
…La favola vera finisce con la speranza che al più presto satana sia sconfitto completamente e finalmente su questa misera terra fiorisca l’Amore, la Fede, la Fraternità, la Gioia di essere finalmente e solamente di Dio Onnipotente…!”
 
08.02.1990 (Scritto di getto appena alzata in 20 minuti.)