Skip to main content

Messaggio n. 96

Posted in

LA PERLA  -  (N. 96)

“Ti ringrazio mio Dio di averci dato MARIA! 
L’hai rivestita di Luce e Splendore Eterno, al quale potersi specchiare!
Gemma preziosa e di valore inestimabile, che a niente e nessuno si può paragonare!
Fonte di Sapienza e di dolcezza in cui ci si può dissetare e in cui la misera creatura può alimentarsi e nutrirsi per vivere in comunione con Te, Sorgente inesauribile di Bontà!
Ti ringrazio mio DIO e lodo il Tuo Santissimo Nome, perché fin dalla notte dei tempi l’hai pensata.
Ti adoro mio Dio attraverso questo Tempio Vivo in cui hai voluto abitare, affinché l’umana creatura potesse amarTi!
Ti ringrazio mio Dio, perché per mezzo del Fiat di Maria ci hai donato la salvezza!
Ti ringrazio e Ti adoro perché Ti sei abbassato all’Umiltà della Piccola Maria, innalzandoLa a tal punto di divenire Sposa, non più Serva adorabile della TRIADE DIVINA.
Mio Dio, quale immenso progetto è scaturito dalla Tua grande Bontà Misericordiosa, per noi miseri e miserabili creature!
Quale grande mistero hai escogitato dalla Tua infinita Sapienza per avvicinarci a Te con più facilità, tramite le dolce e docile accettazione dell’Umile Figlia di Nazareth!
Certo mio dolce Signore, le Tue vie sono veramente imperscrutabili! Tu Onnipotente, Tu Creatore, Ti sei fatto creatura per mezzo di una Tua creatura! Tu irraggiungibile e grande, Ti sei fatto raggiungibile e piccolo per avvicinarTi a noi!
Ti chiedo mio DIO, perché ci ami così tanto? Perché tanto affanno nel cercarci e nel farTi trovare più vicino possibile?
Nel chiamarci, affinché non Ti perdiamo mai di vista? 
Perché tante e tante volte Ti umili davanti alle Tue creature?
… MISTERO DI UN DIO!…
L’uomo non comprende, e per cercare di capire, talvolta si perde. 
Tu però, non Ti perdi d’animo anche se soffri (non di sofferenza umana, perché un Dio non può), e come Stella splendente a guida di noi ci hai dato MARIA!!!
Che Madre stupenda! Vestita di Luce e di Santità… ci sprona, ci chiama, ci prende per mano, ci dice vi amo e ci avvolge con grazia e dolcezza, ci porta al Tuo Figlio Gesù, ci stringe al Suo Cuore, ci aiuta a lottare con le forze del male, ci insegna ad amare, ci esorta a pregare e… quando vede che non  sappiamo camminare e stiamo per cadere, allora ci abbraccia, ci bacia, ci stringe tra le Sue dolci Braccia… sussurra piangendo “Non aver paura e stringiti a Me, così sentirai, se ascolti col cuore, che insieme a Me c’è anche Gesù!”
Per questo ti chiedo mio Dio, perché tanto Amore?…
… Mah, è proprio un mistero!!!…
Ma ormai, mio Signore, non voglio saperlo più, perché l’ho capito, credo,
amando GESU’!
A Te, Oh Maria, che Dio Ti ha ricolmata di tutte le virtù e Ti ha privilegiata e prediletta facendoTi prima Sposa, poi Madre ed infine Eterna Luce per noi viandanti e pellegrini in questa valle di lagrime, ma fiduciosi sempre nella Tua intercessione materna presso il Padre.
                                    Grazie e veglia sempre su noi.
Sia Gloria al Padre Altissimo, al Suo Figlio Gesù, allo Spirito Santo, in tutti i secoli, e sia benedetta la Vergine Maria, Eterna Arca dell’Alleanza tra Dio e le Sue creature. Amen Amen!”
 
12.09.1995 (Scritto alle 1.00 di notte)