Skip to main content

Messaggio n. 100

Posted in

LA GIOSTRA  -  (N. 100)

Oh Gesù, Dio Onnipotente, Ti prego ferma il mondo, voglio scendere, non voglio più rimanere in questa barca che, in balia di onde turbinose, affonda! Non voglio più stare a guardare, non voglio più vivere così!
 
Tutto intorno a me è falsità e groviglio di malvagità, tutto ciò che Tu hai creato viene distrutto e demolito! Tutta la nostra vita è diventata corsa sfrenata per arrivare… non so più dove! Certamente lontano da Te Sommo Bene, perché, se Tu fossi con noi (non per nostra volontà), non ci sentiremmo sballottati e sopraffatti dall’evolversi degli avvenimenti che sconvolgono le nostre vite! Se Tu fossi nei nostri cuori, non ardiremmo mai offenderTi, deriderTi, calunniarTi, crocifiggerTi con le nostre ostinate negazioni ai Tuoi Comandamenti!
 
Non oseremmo mai doverTi rinnegare con la nostra vita dissoluta! Non avremmo sicuramente l’ardire di accusare Te, AMORE INFINITO, di tutti i nostri errori, dovuti solo all’amministrare malamente la nostra libertà e le nostra intelligenza!
 
Oh mio buon Gesù, Ti prego, ferma il mondo, affinché possiamo realmente riflettere alla gravità degli eventi che ci accadono e che non riusciamo a comprendere perché troppo presi dalla nostra stupida umanità!
 
Ferma questo pazzo mondo, affinché nella staticità delle cose e, nel silenzio, possiamo accorgerci quanto sia sbagliato e devastante il nostro affannarsi e correre senza meta nel raggiungere un approdo invisibile, costringendoci e costringendo gli altri a soccombere alle nostre prepotenze, alle nostre violenze, alle nostre sopraffazioni!
 
Ferma il mondo affinché, oh Gesù, possiamo finalmente capire che la vita senza Te è morte; ma una morte da cui non si risorgerà più, perché è morire nell’Anima, è morire a se stessi.
 
Se continuiamo Signore in questo modo, a distruggerci ed a distruggere, non avremo più niente e nessuno che ci ami e ci rassicuri, perché tutti saremo pieni di odio e disprezzo per tutto e tutti: Ti prego Signore, fa qualcosa di grande! Manda il Tuo Santo Spirito ad illuminarci ed ad illuminare questo mondo, affinché la Luce di Verità del Padre finalmente prenda possesso dei nostri cuori, della nostra mente e di tutta questa terra bruciata dal disamore, dalla sofferenza, dalla paura, dall’angoscia!
 
Fa oh Santo Spirito, che illuminati dalla Potenza della Tua Luce possiamo accogliere la Parola del Padre, che per nostro Amore si è fatto Carne, per abitare tra noi e per essere il Dio–con-noi, per portarci la pace, la gioia, la serenità, la salute del corpo e dello Spirito e tanta tanta bontà!
 
Oh piccolo Gesù, con il Tuo sorriso porta la pace nei potenti della terra, affinché nei loro cuori cessi la sete del potere, del dominio, della sovranità malvagia sugli altri; fa che il Tuo dolce sorriso e la Tua povertà sciolga i cuori dei ricchi, affinché possano capire che ciò che possiedono devono dividerlo e rendere partecipi i più bisognosi; fa che i superbi capiscano che l’orgoglio non porta buoni frutti, ma l’umiltà e la mitezza hanno sempre buona riuscita in tutte le circostanze; fa che i più deboli non debbano essere sopraffatti e annientati dai forti e, soprattutto, Gesù, fa che questo mondo, riprendendo a girare, dopo la purificazione, non debba più essere sopraffatto dalle tenebre!
 
Solo allora Gesù ti dirò, sicura e ben disposta: Signore Ti prego, ferma il mondo, voglio salire, ma tanto in alto, per toccare, non il fondo, ma la vetta altissima della perfezione umana, nell’amore, nella gioia, nel gaudio eterno della Vita Eterna!
 
Quindi Mio Bene, Ti prego accogli questo mio lamento e accetta la mia proposta:
che lo Spirito del Padre, dello Spirito Santo e il Tuo oh Gesù, sconvolga sì il mondo, ma per ritornare all’origini, prima della disobbedienza, e Tu Padre camminare con noi nei Pascoli Celesti, liberi veramente di amarTi e di LodarTi e cantare insieme a Maria Santissima, gli Angeli e i Santi la Tua MISERICORDIA!                    
 
15.12.1995 (Scritto giovedì notte alle 00.45)