Skip to main content

Messaggio n. 58

Posted in

OFFERTA IN RIPARAZIONE  -  (N. 58)

“Gesù, mio dolce Amore, il mio cuore vuole unirsi al Tuo e insieme piangere le lagrime che Tu versi per tutti i Tuoi figli!
Oggi il mio essere era in agonia, l’anima mia Ti cercava, era assetata della TUA PAROLA, DELLA TUA CONSOLAZIONE.
 
Ho vagato… finalmente Ti ho trovato e insieme a TE ho trascorso minuti di comunione e di intimità tutti miei.
Ti ho portato tutte le mie angosce e i miei problemi, Ti ho adorato nel Ciborio della Tua Casa deserta, Ti ho abbracciato con la mia anima e Tu mi hai dissetata, consolata e amata, perdonata e rinfrancata, rigenerata e baciata!
Il Tuo Bacio e il Tuo Abbraccio sono stati balsamo a tutte le mie ferite, sorgente purissima da cui non avrei voluto mai allontanarmi, ma purtroppo mi dovevo allontanare da TE contro la mia volontà!
Ma AMORE mio, la mia preghiera ha potuto consolarti almeno un po’, e le mie lagrime sono servite a qualche mio fratello? Spero che almeno un po’ abbia riparato al Tuo grande dolore!
 
Concedimi Gesù, sempre spazio di poterTi adorare e riparare per quanti:
NON TI ADORANO,
NON TI AMANO,
NON TI CONSOLANO,
NON TI PREGANO E NON TI RINGRAZIANO!
 
Fa che il mio cuore sia sempre unito a TE in vita e in morte e per la Vita Eterna!”
 
.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-. RISPOSTA .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.
 
“Scricciolo Mio, tanto ho gradito il tuo abbraccio e i tuoi baci, le tue carezze che hanno consolato il Mio Cuore Sacratissimo.
I tuoi baci hanno bevuto di quel Sangue Salutare e Purificatore, asciugando e lenendo il dolore di tanti figli cattivi che Mi oltraggiano!
Il tuo abbraccio, è stato l’abbraccio di tanti figli perduti che hai salvato con le tue sofferenze e con il tuo accettarMi con la MIA CROCE!
Continua ad adorarMi anche quando non sei nella Mia Casa, ma nel tempio del tuo cuore, che IO VOGLIO SEMPRE ABITARE E RIEMPIRE DEL MIO AMARO CALICE!
VERRA’ TEMPO, QUANDO A ME PIACERA’, CHE TI SOLLEVERO’, MA ADESSO PORTAMI CON TE, IN TE E NON SVIARE I TUOI SENTIMENTI!
NON VOLERE AGIRE SENZA IL MIO SOFFIO DIVINO... NON ARRIVERESTI A NULLA,
QUANDO AGISCI CHIAMAMI ED IO TI AIUTERO’!
SII SEMPRE COSI’ UNITA A ME E SANERO’ LA TUA VITA E QUELLA DI CHI TU MI PRESENTERAI NELLA TUA OFFERTA GIORNALIERA.
TI AMO E TI IMMERGO NEL MIO PREZIOSISSIMO SANGUE CHE HO VERSATO PER TE E PER TUTTI!…”
GESU’ MISERICORDIOSO, vittima d’Amore
 
05.07.2002 (1° venerdì del mese. Iniziato alle 18.40 e terminato alle 19 nel giardino delle suore sotto la statua di Gesù benedicente.)