Skip to main content

Messaggio n. 64

Posted in

L’ARCOLAIO  -  (N. 64)

“…e le Mani del Divin Tessitore intrecciano con maestria i fili della vita sull’arcolaio dell’uomo!…
Sono fili d’Amore intessuti con tocco magistrale nei cuori delle Sue creature!…
Con quanta delicatezza e accortezza si snoda in quel piccolo arnese l’intreccio d’Amore e di Misericordia nell’animo umano…!
Le Dita Divine del Tessitore, sciolgono i nodi di quei fili ribelli che creano scompiglio nei fili gemelli… e con dolcezza e pazienza… li tira, li divide, strappa l’intruso e riassetta!…
Che lavoro di alta finezza e oculatezza nel lavoro messo in opera!
Il Divin Tessitore è instancabile nel lavoro, non un attimo di incertezza nel voler portare a compimento il disegno che si è prefissato di portare alla pienezza della sua realizzazione!
Incessantemente incalza, riordina, infila aghi, scioglie, annoda e snoda, non toglie gli occhi dal suo arcolaio; non si distrae… ma nel contempo… non perde d’occhio e allontana ciò che intralcia la Sua Opera creatrice!
Ogni filo, è il filo d’oro del Suo Amore; ogni laccio è unione e concordia e disegno perfetto nella sostanzialità del PROGETTO INIZIATO!
Il Divin Tessitore, a tratti si ferma, osserva, controlla che la perfezione del Suo lavoro sia veramente tale; elimina con fermezza ciò che nuoce, ma accarezza con Amore e soddisfazione ciò che dalla Sue Mani Divine è uscito esatto nelle diversità dei suoi armoniosi intrecci!
L’intrigo dei colori, delle forme, dà vita e movimento all’interno del telaio, estendendo nella sua globalità di eccelsa bellezza, l’immensità del Suo AMORE!
Piano piano, nella paziente e minuziosa realizzazione del Suo Disegno, appare agli occhi del mondo “IL PROGETTO”!
E’ ardua l’impresa, ma dolce e forte la presa del Divin Tessitore, non lascia cadere nessun filo dalle Sue Mani... e solo quei fili sgraziati e prepotenti recide per rendere gli altri più forti e splendenti.
E di nuovo si ferma, li osserva, li carezza e con un soffio d’Amore se li stringe al Suo Cuore!
I Suoi Occhi osservano con gioia il lavoro iniziato e sanno che molto presto il lavoro sarà ultimato; la Sua opera l’arcolaio srotolerà, e dal legno scoperto dei fili d’Amore, quel Disegno Divino sarà costellato di perle d’Amore di opere Sante, di gioie e dolori, di preci di offerte innalzate dal mondo… al 
Divin Tessitore…!”
 
15.07.2002 (Iniziato sul luogo di lavoro alle 13.00 e terminato a casa alle 15.00)