Skip to main content

Messaggio n. 66

Posted in

MESSAGGIO DI TENEREZZA  -  (N. 66)

“Figli Miei tutti che siete nelle afflizioni delle più grandi sofferenze e nelle piccole tribolazioni giornaliere, voi tutti che sentite il giogo pesante della Mia Croce… ascoltateMi…
Non volli IO tradire il mandato che il Padre Mi aveva dato, nel non addossarMi il carico immenso di una moltitudine di anime che si sarebbe perduta senza la Mia Accettazione.
Egli vi ha amato e vi ama immensamente e con una intensità che non potrete mai capire perché troppo complicata e di difficile comprensione, nella Sua singolare molteplicità contraddittoria, per le vostre limitate doti intellettive.
 
Il Nostro motto è:
CHI PIU’ SOFFRE, PIU’ DONA,
CHI PIU’ OFFRE, PIU’ HA,
CHI PIU’ ACCETTA, PIU’ RICEVE,
CHI PIU’ AMA, PIU’ SARA’ AMATO,
CHI PIU’ SI ANNULLA, SARA’ ESALTATO!
 
Chi più di Me può aver dato esempio di queste MASSIME CELESTI, se non chi ha dato con trasporto oceanico Se Stesso ed in SE’ ha racchiuso e elargito tanto AMORE!?
IO SONO STATO E SONO IL “MESSAGGIO” di quella TENEREZZA INFINITA CHE LA PATERNITA’ DI DIO HA VOLUTO FARVI ASSAPORARE!
Se osservate con la dovuta attenzione la MIE SANTE PIAGHE, potreste afferrarne il significato e le spiegazioni più veritiere della MIA TENEREZZA, perché con questi Segni vi ho trasmesso il più grande MESSAGGIO MESSIANICO! 
Solo attraverso le sofferenze e l’offerta si può arrivare alla pienezza della conoscenza e della coscienza di avere ricevuto quella grande “espansione” d’Amore e di Salvezza, per l’umanità riscattata dal Figlio dell’uomo: SEME E LIEVITO, che sarebbe cresciuto nei cuori e nelle anime umane nell’accettazione del “messaggio” di GESU’ VOSTRO FRATELLO!
Per farvi comprendere che l’AMORE vi ama, vi ho accostato a ME, ponendovi in primo piano sull’Altare della Mia Misericordia: IL CRISTO, che vi è di GUIDA E SPRONE nella dignità eccelsa della vostra condizione!
Beati voi, quando guardandoMi in tutte le Mie Piaghe sanguinanti, troverete Conforto e Pace nelle vostre sofferenze!
Beati voi, quando piangerete di dolore per tutto ciò che avrete a sopportare… e invocandoMi troverete sollievo e godrete del Mio Bacio d’Amore balsamo per i vostri mali!
Beati voi se quel balsamo d’accettazione e adorazione alle Mie più svariate sofferenze, innalzate a Me, perché sarà pegno del vostro Premio Finale!
Beati voi che tutto Mi donate di vostro, nel bene e nel male, nella salute e nella malattia, nella ricchezza e nella povertà. Perché vi renderò centuplicato, poiché avrete fatto fruttificare e lievitare in voi, per voi e per tutti… quel SEME E QUEL LIEVITO CHE IO PORTAI NEL MONDO, AFFINCHE’ GERMOGLIASSE E LIEVITASSE A DISMISURA, PER LA VOSTRA UNITA’ E UNIVERSALITA’ DEL MIO MESSAGGIO DI TENEREZZA.”
Il vostro GESU’ Tenerezza del PADRE
 
22.07.2002 (Ricevuto sul posto di lavoro durante la pausa alle 11.45)