Skip to main content

Messaggio n. 69

Posted in

L’ARIDITA’  -  (N. 69)

(Gesù mi parla dopo varie ore di aridità interiore, tra il sabato e la domenica dopo la visita a P. Pio nel santuario del MIRACOLO EUCARISTICO a Lanciano…)
Parla Gesù:
“...Figlia Mia, ecco che ora nel silenzio del tuo e del Mio Cuore, riprendiamo il colloquio d’Amore e di donazione che ci unisce nella comunione d’intenti.
Non affliggerti se molte Mie Parole non hai potuto trascriverle... erano solo per te affinché dileguasse l’aridità che hai sentito in queste ore; so che ti sei sentita sola, ma in questa solitudine ho voluto lasciarti, perché quando saremmo stati nell’intimità delle Nostre Anime, quel gelo che aveva stretto il tuo cuore si sciogliesse alla MIA PRESENZA EUCARISTICA!”
 
(Io): “Gesù che sensazione dolcissima è stato per me colloquiare con Te nel silenzio del mio cuore!”
Gesù: “Dubitavi scricciolo Mio?”
(Io): “O no Mio Signore, Mio TUTTO, e come avrei potuto se Ti invocavo con tutta me stessa perché Tu mi rispondessi!”
Gesù: “Lo so, e per questo ho sciolto l’aridità in cui ti ho voluto, affinché potessi goderMi nella pienezza della Mia Donazione come balsamo alle tue angosce. Credi che possa esserci per te gaudio più grande dopo un silenzio di quello di essere abbracciata dall’AMORE?”
(Io): “O Signore, nell’attimo in cui Ti ho guardato, mi hai avvolta... e la Tua Pienezza mi ha annientata in TE, non sapevo come contenerTi… mi sei scoppiato dentro con tanta forza che le lagrime della mia gioia non hanno esitato a uscire refrigerando il mio cuore!”
Gesù: “Piccola anima Mia, questa tua visita in questo luogo sia sempre impressa nei tuoi occhi e nella tua anima, affinché il dubbio della Mia VERA Presenza in questo prezioso Cibo non debba mai offuscare la tua fiducia e la tua certezza che IO SONO VIVO E PRESENTE, VERA CARNE E VERO SANGUE IN QUEL PICCOLO PEZZO DI  O S T I A !”
(Io): “Signore, Tu sai che non ho mai dubitato di questo, ma quando fisso il mio sguardo su TE EUCARISTICO, mi piacerebbe vedere ancor più fortemente con gli occhi del mio cuore TE UOMO, per poterTi contemplare e adorare con più intensità d’Amore!”
Gesù: “Scricciolo Mio, non voler tentare la Mia Misericordia ancor più di quanto ti do e ti dono di ME; amaMi, adoraMi e contemplaMi in tutti coloro che hanno bisogno di ME, IO SONO LI’!”
(Io): “Grazie mio Pane e mia Sapienza, perdonami, ma questo desiderio tante volte mi assilla così tanto che spesso credo di vedere i Tuoi Occhi e il Tuo Viso nell’Ostensorio, DOVE TU TI DONI A ME NELLA SPECIE EUCARISTICA, e immagino che Tu mi guardi e sorridi col Tuo Sguardo d’Amore… ed io m’innamoro sempre più di TE!
Sento la Tua Voce che dolcemente mi parla e il Tuo Sguardo d’Amore mi avvolge tutta, nascondendomi nel Tuo Petto.
O gioia infinita di un anima infelice che spasima di non poterTi toccare e abbracciare e sentire le Tue calde MEMBRA CHE EMANANO ODORE ECCELSO DELLA TUA SANTITA’!”
Gesù: “Vedi piccola Mia, come la tua aridità è svanita? Senti come la tua anima cinguetta alla MIA ANIMA come passerotto in cerca della madre? E questa non è la risposta a tutte le tue ansie e le tue angosce?”
(Io): “Signore mio, come Ti disse il Tuo Apostolo Pietro: “SIGNORE, DOVE ANDREMO SE NON CON TE, TU SOLO HAI PAROLE DI VITA ETERNA!”
Ed io ancor di più di lui nella mia mediocrità Ti dico: IN CHI TROVERO’ CONFORTO, RIFUGIO, FIDUCIA SE NON DA TE UNICO VERO E SOLO BENE?
Quindi Gesù, non farmi mai mancare di queste Sante cose, riempimi in abbondanza e stringimi forte al Tuo Cuore Eucaristico! 
Ti amo MIO BALSAMO, UNGUENTO SALVIFICO, TU SIA SEMPRE BENEDETTO E GLORIFICATO IN TUTTE LE TUE CREATURE… AMEN… AMEN… AMEN!”
Gesù: “Ti effondo, scricciolo Mio, tutte le Sante Benedizioni, affinché ti siano sempre corazza e carezze in tutte le tue necessità; adoraMi sempre… così come sei, nella certezza che IO MAI NON TI AMERO’, TI HO CREATA COSI’, CON TUTTE LE TUE MISERIE, affinché le tue aridità, offerteMi con fiducia, sciogliesse l’intensità e l’immensità della MIA MISERICORDIA!” 
GESU’... La Fonte dell’Amore…
 
29.07.2002 (Scritto in macchina ritornando da Lanciano.)