Skip to main content

Messaggio n. 75

Posted in

AUGURIO  -  (N. 75)

“Gioisci ed esulta fratello mio nel giorno della tua venuta alla luce. Nell’umiltà della mia dimora, ti guardo e ti abbraccio al mio cuore! Che i palpiti dell’anima mia unita alla tua, porti alla tua vita Pace, Serenità e la sicurezza della mia preghiera alla Vergine Madre! Dall’eremo solitario ho gridato il mio Amore al Signore, mi ha esaudito e cullato, legandomi a Sé. Dal solitario “eremo” dell’essermi fratello di dolore, innalza il tuo grido d’Amore, lo raccoglierò per te e dall’alto mio monte lo innalzerò al Divino mio Signore! Augurio e Benedizione discenda sul tuo cuore, la gioia d’esser sempre unito al tuo Signore che esaudir ben presto potrà, gli intimi pensieri. Ti benedica il Padre unito all’Unigenito, lo Spirito Paraclito e la Madre di Colui che proprio in Lei ti amò, quel giorno che nascendo il Suo Bacio ti donò!
Gioisci fratello mio e con la preghiera mia, sicuramente io ti porterò a Gesù!”
Francesco poverello
 
17.08.2002 (La Verna. Messaggio per D…)