Skip to main content

Messaggio n. 118

Posted in

LA MADRE DELLA CONSOLAZIONE - (N. 118)

“Figlia gioisci perché la Mamma ti parla e vuole farti sentire la Sua Protezione e il Suo Amore per te!
Quale altra mamma può capire le tue sofferenze se non IO, la Madre Dolorosa?
Chi più di Me può consolare i tuoi gemiti e le tue ansie se non Colei che tutto ha sofferto e tutto ha pianto nei dolori più atroci che una madre può sopportare?!?!
IO nell’Amore più grande ho accettato che il Mio unico Figlio fosse “dilaniato” da belve umane, dall’odio, dal disamore e dalle sofferenze indicibili che mai essere umano può concepire di soffrire!!!
LUI che niente di male aveva fatto, se non il non lasciarvi morire nei vostri peccati; ha dato il Suo Corpo Immacolato nelle mani dei malvagi uomini che Lo hanno crocefisso…
Quali torture e quanti tormenti ha subito il Mio Cuore di Madre, per non averLo potuto tenere tra le Braccia, se non solo quando era già morto!!!
Quante Lagrime hanno versato i Miei Occhi sul Corpo martoriato del Mio amato Gesù… quale più grande dolore sapere che il Nostro grande Amore non fosse capito se non da pochissime anime amanti del Gesù Salvatore e della Madre Sua!!!
Pochissime anime hanno consolato Me in questi avvenimenti così dolorosi…
...Tu no figlia Mia, IO giorno per giorno ti cammino al fianco portandoti nel cuore la Mia CONSOLAZIONE e la Mia PROTEZIONE, mai ti ho lasciato nel Calvario della tua vita, mai ho lasciato cadere una tua lagrima senza far germogliare una Grazia, mai ho lasciato inusitata una tua supplica… e come potrei?
Non sarebbe gradita certo al Nostro Dio che la Madre dell’Agnello non prendesse su di Sé il fardello dei Propri figli, cercando di alleviare i dolori della vita...
Tu piangi lagrime d’Amore perché per Amore hai desiderato la figlia che hai generato, ma che per Amore del tuo Signore nell’infermità del suo stato ha voluto come BIANCO VESSILLO PER LA SUA GLORIA!!!
Tu l’hai generata, Dio l’ha creata, Gesù l’ha voluta così com’è, Io la porto in braccio insieme a te!!!
Godi serena di questo Mio dire,
E’ VERITA’ che non devi smentire,
La vita donata, Dio ce l’ha data
Ma come un bel Dono se ben amministrata
(anche se non tutto è perfetto)
Un giorno, non sai quale
Gli va ri-donata!
Fai come Me, ringraziaLo sempre,
Accetta le prove, sorridi al creato,
Stringi al tuo cuore
Il giglio da Lui amato
Sospira serena… anche per
Ciò che non è “stato”.
Lui sa il perché di quello che ha “spezzato”
Anche se tu non l’hai capito…
Prega e vedrai che il tuo cuore aprirai,
La Luce vedrai e più non soffrirai…
Così porterai a chi come te
Non vede la Gloria del RE
Lì su quel giglio portato da te!!!
Io credo che se Mi ascolterai
La Mia CONSOLAZIONE la sentirai
Così con gioia la porterai
Oltre che nel tuo cuore
Agli altri figli Miei!!!
CORAGGIO!!!
La strada è lunga, ma insieme a Gesù, il calvario sarà più sicuro, l’Amore di Dio insieme a quello Mio ti porterà alla Vetta e grande gioia sarà!!!
Ancora ti dico, guarda Me e Gesù, rivestiti dell’AMORE che ti viene elargito!
Se pensi che ormai nei Nostri Cuori il dolore tuo è racchiuso, lasciati andare e fatti guidare…
Ti ho parlato figlia Mia, per farti capire che se Mi invocherai chiedendo soccorso, Io subito accorro e a consolarti Mi appresto… ricordati sempre che IO SONO QUA’, pronta ad accogliere te e la tua “metà”!
TI AMO CARA FIGLIA, ACCETTA CON ME LA VOLONTA’ DEL NOSTRO R E !!!”
MIRIAM, Consolatrice degli afflitti
 
10.12.2002 (Iniziato alle 23 finito alle 00.07)