Skip to main content

Messaggio n. 130

Posted in

LA RICERCA - (N. 130)

“In verità, in verità vi dico che se continuerete in questo modo e non ricercate il VERO BENE e la VERITA’ VERA, perirete tutti nei vostri peccati!!!
Non saranno i flagelli, non saranno gli eventi, non saranno le calamità che giorno per giorno accadono in tutto il mondo e nell’universo tutto, che faranno le vostra fine, ma il male che fate è la causa di tutto ciò!!!
STOLTI che vedete solo il palese e non vi accorgete che tutto nasce dalla vostra vita contorta e nociva a voi stessi e agli altri!!
IO già vi ho istruito in tanti modi, tante volte, per attirare la vostra attenzione, vi ho dato “Segni e Grazie” affinché le vostre ricerche, fossero quelle che più vi accostassero a ME UNICO E SOLO BENE!!!
Le vostre risposte però ai Miei “Segni”, non sono state che negazioni perché tutto ciò che IO pongo davanti a voi non vi è gradito, tutto vi sembra “oneroso”, tutto vi sembra troppo pesante da portare e quindi…
tergiversate, trasgredite, rifiutate!!!
SCELLERATI!!!
Continuate pure nelle vostre scelte e ricerche nel mondo, Io non vi obbligo a seguirMi, né vi voglio LEGARE A ME COME CARCERATI!!!
Se avessi voluto questo, non avrei “liberato” il vostro essere intelligenti e liberi nell’agire, perché Io vi amo e non trattengo quello che voi non volete; ma questo non Mi impedisce di richiamarvi e chiamarvi fino all’esaurimento delle ore nel tempo!!
Figli ottusi che non riuscite a capire che la felicità di esistere, non è l’avere, il “contare”, il divertirsi al di fuori delle regole, l’essere “liberi” di scegliere la vostra distruzione… Chi mai può volere tutto queste cose che non danno altro che la sazietà del momento attuale?
Chi gioisce più di voi di queste “felicità lebbrose” che non appagano che l’attimo sfuggente delle vostre misere vite?
Il principe del male che si è appropriato del mondo e delle vostre vite con accondiscendente mielosità e ispirazioni nocive!!!
In verità, in verità vi dico che diverrete più lebbrosi del lebbroso Lazzaro, ma la vostra lebbra vi porterà alla morte eterna insieme al vostro maestro d’inganno.
La vostra opulente vita vi renderà ancor più meritevoli del fuoco eterno, di quel ricco epulone che pentitosi, ormai troppo tardi, cercava sollievo alla sua sete di Luce e di refrigerio che non poteva ottenere più, perché tutto era compiuto nella sua libertà e nella ricerca del bene terreno!!!
ALLORA… meditate con Luce di Verità i Miei Vangeli e accogliete come PAROLA CHE SALVA ciò che vi è stato tramandato da secoli.
Ricercate nella MIA PAROLA la VERITA’ DELLA VERA VITA… LEGGETE CON ATTENZIONE…
E LI’ TROVERETE IL PANE (ANCHE SE A VOLTE E’ DURO DA DIGERIRE) CHE VI SAZIERA’ PIU’ DELLA MANNA DEL DESERTO E RENDERA’ PIU’ AGEVOLE IL VOSTRO INCONTRO CON ME.
IO SARO’ SEMPRE IL “CERCATORE” DELLE ANIME CHE APRIRANNO I LORO CUORI ALLA MIA VENUTA NELLA LORO VITA…
VOI SIATE COLORO CHE ALLA RICERCA DELLA VERA FELICITA’ MI ACCOLGONO SICURI DI DIVENIRE NELLA TOTALITA’, QUEGLI ABITANTI DI QUEL PARADISO CHE IL LEBBROSO LAZZARO SEPPE MERITARSI CON L’ACCETTAZIONE DELLE PROPRIE “MISERIE”… E CHE IL RICCO EPULONE NON EBBE, PER LA SUA RICERCA DEL
BENESSERE TERRENO E NON SEPPE RICERCARE NEL MONDO CHE LA VANITA’ DI ESSERE “TERRENO”!!!
IO TI HO PARLATO E TI HO CERCATO E TI CERCO ANCORA ANIMA MIA… TU MI CERCHI?”
GESU’ il Cercatore Divino
 
23.01.2003 (Iniziato alla chiesa del Suffragio prima e dopo la S. Messa, finito nel Piazzale Michelangelo prima di entrare al lavoro.)