Skip to main content

Messaggio n. 138 -> 140

Posted in

IL DONO - (N. 138)

“Oh Dono infinito dell’INFINITO AMORE, Opera incommensurabile che Si moltiplica donando e donandoSi in modo perpetuo alle umane creature.
Meraviglia incomprensibile alla limitata creatura che si nutre inconsapevole di un così alto e sostanziale Cibo!!
Il calice traboccante di bevanda purissima, inonda con getto incessante la Linfa Vitale alle anime stanche del lungo cammino!!!
Il peso che tale Dono, concessovi in verità dalla gratuità della donazione, è leggero a tal punto che, insito nella fecondità del vostro essere, non ne percepite l’intensità, perché librandosi nella “distanza” tra Spirito e spirito, tutto unisce e accorpa l’INSIEME con il NIENTE!!!
IL DONO DEI DONI così, penetra e fiorisce in quegli animi attenti, portando i frutti dell’innesto effettuato dal SEMINATORE!!!
Produce Amore e profumi di Santità che il DONO ha prodotto in essi, e come è stato per l’iniziale innesto, esso pure diventa “Dono” per gli altri “vasi” che aspettano di essere coltivati.
A loro volta il “seme del Dono” è donato, la messe diventa folta e si moltiplica divenendo moltitudine a Gloria dell’INFINITO AMORE che inizialmente ha donato la Linfa Vitale!!!
Come risplenderebbe l’universo e il mondo tutto, se tale LINFA fosse assaporata da tutte le creature con VIVA FEDE E CERTEZZA CHE L’INFUSIONE NELL’AMORE INFINITO PORTA PACE, AMORE E UNIONE INCOMPARABILE ALL’ETERNA TRINITA’!!!
Ma spesso, i Doni elargitavi vanno sprecati e invece di fruttificare restano incolti e inoperosi, non germogliano in altrettanti Doni, anzi, in unione all’eterno male nel disamore, li fate divenire “ARMI” di distruzione e di odio e la Linfa donatavi per la vita, diventa sorgente avvelenata di morte!!!
Gioite inconsapevoli e vi nutrite gli spiriti di veleni ossidanti che non vi fanno respirare altro che maleodorante putredine delle negazioni alla Grazia e all’AMORE INFINITO!!
GUARDATEVI, creature che non sapete resistere al mondo, dai Doni che non danno che nutrimento deteriorato che marcisce appena donato!!!
RIBELLATEVI e cercate la MANO DEL SALVATORE che Si dona in perpetuo per darvi LINFA PURISSIMA E PROFUMO DI SANTITA’ che DURA IN ETERNO!!!
NON RIFIUTATE I DONI DELL’AMORE DONATO, non lasciatevi “morire” e non lasciatevi “prendere” dal “vizio e dall’ozio” di un apatico andare!!!
ECCO CHE SEMPRE E’ PRONTO PER VOI L’INNESTO D’AMORE CHE MAI MUORE!!”
GESU’ il vostro Seminatore
 
06.02.2003 (Chiesa del Suffragio prima e dopo la S. Messa.)
 
 
LA TESTIMONIANZA - (N. 139)
 
“Nei secoli passati l’Amore al Cristo e il desiderio vivo di testimoniarLo al mondo intero era elevato ad alture stupende!!!
Molti i testimoni della FEDE VERA NASCENTE e professata apertamente o nel nascondimento per paura delle persecuzioni.
Molti i Martiri uccisi a cagione della “nuova dottrina”, molti i FIORI RECISI dall’ateismo e dal paganesimo!
Ma molte “CORONE” sono state date nell’ETERNA DIMORA a questi AMANTI e ZELATORI dell’AMORE DI DIO!!!
Chi non vuole credere che l’Amore a Dio è sacrificio e offerta, dice che il “martirio” è pazzia; ma uccidere per paura di essere sopraffatti dall’AMORE che cos’è?
E’ pura follia!!! E’ adesione all’odio e appartenenza al principe della distruzione: lucifero… incarnatesi negli animi dei malvagi, sua eredità!!!
Essi uccidono la testimonianza in quei “confessori della Fede”, perché niente a loro importa di quel CRISTO, che PRIMO MARTIRE ha testimoniato con l’AMORE, l’AMORE DEL PADRE ALLE SUE CREATURE!!!
Ma questi non sanno che “MORIRE PER DIO” è rinascere a VITA VERA, il “soccombere” morendo per lucifero è seppellirsi nell’eterno dolore e nella morte eterna!!!
E ancora chiedo a costoro: perché ancora nel vostro secolo la Chiesa proclama e innalza sui suoi Altari, Martiri di tutte le razze e popoli ad esempio per gli scettici e i dubbiosi?
Perché ancora nel mondo, muoiono tanti e tanti “TESTIMONI DELLA NUOVA DOTTRINA” suscitata da GESU’ più di duemila anni fa?
Ma dico ancora, come ebbi a dire ai Miei tempi e a testimoni del Mio “VANGELO”; pochi resteranno come LUCE nella notte del mondo, quando IO TORNERO’ NEGLI ULTIMI TEMPI, poiché oggi nessuno di quelli chiamati è disposto a “perdere la vita”, pochi resteranno saldi nelle prove a testimoniare fermamente il CRISTO, pochi resteranno “fedeli” alla PAROLA, al VERBO INCARNATO, al TESTIMONE PRIMARIO E UNICO DEL PADRE, pochi sono i “confermati” nel credo sincero, anche nel martirio della professione di Fede!!!
I molti chiamati, in verità resteranno carnali e del mondo, non sanno resistere alla promiscuità che esso propone, e non riuscendo ad innalzarsi più alti che nella misera terra, restano testimoni veraci della faziosità che esso propone alle moltitudini in perfetta C O N T R A P P O S I Z I O N E al MIO VANGELO E ALLA VERITA’!!!
Abbagliati e vezzeggiati da esso, viziati nei desideri, appagati di vizi e da fami e seti di potere e arrivismo, sono disposti a dare la vita per ottenere tutto, ma non danno nemmeno un jota a testimonianza all’unico VERO SIGNORE, E MUOIONO SI’, MA NEL LORO TERRENO VIVERE, PERDENDO L’UNICO VERO BENE E L’UNICA VERA DIMORA: IL PARADISO PREPARATO PER VOI!!!
Uomini, cercate il Vero Bene e il Vero Cibo, quello che non perisce, ma che porta la Salvezza; ravvedetevi, credete e vivete il Vangelo, testimoniatelo con la vostra vita e nella vostra vita, tenete alle cose del Cielo, perché è li che è il vero TESORO da custodire e tenere in alta considerazione.
IL MONDO PASSA CON CIO’ CHE CONTIENE, IL PARADISO RESTA!!! LA VITA DEL MONDO MUORE, LA MORTE NELLA TESTIMONIANZA AL CRISTO PRODUCE LA VITA CHE NELLE ETERNE SFERE DURA IN ETERNO!!!
A voi la libertà di amare il mondo e il suo dittatore!!
A voi la “schiavitù” di amare il Cristo, testimonio del Padre Datore della Vita, nella libera professione della vostra appartenenza alla Casa del Cielo!!!”
Il vostro GESU’
 
07.02.2003 (Inizio nella chiesa del Suffragio e finito a casa alle 22.00)
 
 
LA GRONDAIA - (N. 140)
 
“E dal Cielo scrosciante discende come pioggia cristallina la Grazia del Padre e riempie le anime, che come grondaie si apprestano a colmarsi dalla Pura Sorgente da cui l’acqua zampillante della Divina Misericordia si effonde.
L’anima, come la grondaia, quando è ripiena dello Spirito strabocca e ne fuoriesce l’abbondanza dell’Amore, che spandendosi tra l’umane creature purifica e s’immerge nell’abisso stupendo del Divino Amore!
Come grondaia l’anima si bagna e bagna tutto ciò che tocca nel cadere… e germoglia la meravigliosa universalità dell’unione tra Cielo e terra, Padre e figli, Creatore con creatura!!!
Meravigliose armonie di canti e di lodi, di ringraziamento, di offerta e di dono, donazione al DONATO SIGNORE che facendoSi “Creatura”, effonde la cristallina Sapienza alle anime assetate di Lui!!!
Infusione di Spirito a spirito aperto al richiamo dell’Eterno Signore padrone della Messe che, abbassatoSi nell’umiltà della donazione Si fa lavacro di Salvezza a coloro che accettandoLo si fanno “piccoli”, ma “grandi” nel Suo Cuore.
Sai anima mia, che anche una sola goccia rugiadosa al chiarore della luna in una notte oscura, è la LUCE che fa rinascere la speranza e la gioia di non essere completamente al buio!!!
Allora fai come la grondaia che accorpa l’acqua che cade dal Cielo… Sia anche l’anima tua così, affinché, satollata dalla Rugiada Celeste, svuota ciò che non è “buono” e trattiene ciò che “PURIFICA”!!!
SII LA MIA RISERVA D’AMORE PER TE E PER CHI TI HO MESSO VICINO!!!”
Il tuo GESU’
 
09.02.2003 (Scritto durante l’adorazione e le preghiere al Santuario S. Michele Arcangelo)