Skip to main content

Messaggio n. 151 -> 154

Posted in

ISPIRAZIONI - (N. 151)

(Davanti a GESU’ EUCARISTIA.
La Mamma mi ha dato un piccolo Messaggio di consolazione per una signora seduta accanto a me in preghiera. Mi sento sconcertata poiché negli ultimi giorni mi vengono affidate queste “consolazioni lampo” e mi sento impacciata, ma l’istinto e la Voce mi spingono a farlo… Chiedo mentalmente Luce da Gesù o chi per Lui se devo continuare!)
Dice Gesù:
“Scricchiolino Mio, tu non conosci i cuori a cui IO PORGO IL MESSAGGIO, non conosci le loro anime…
solo IO, MARIA LA MADRE, I SANTI, ATTRAVERSIAMO IL VISIBILE E VEDIAMO L’INVISIBILE, perciò non ti inorgoglire e non gloriarti di dare “consolazioni” che non vengono da te!!
TU TRASMETTI… IO D O N O!!!
Scricchiolino Mio, ti accorgi che se IO NON TI GUIDO SUL MIO TRACCIATO ti perdi subito nei dubbi e nelle incertezze?
Credi che il Mio “rivale” abbia Spirito di Consolazione?
Credi che lui potrebbe essere spinto da sentimenti d’Amore verso un anima che soffre e non sa trovare Pace, se non venisse consolata dallo Spirito Paraclito?
OH POVERI VOI, SE VI AFFLOSCIATE SU CHIMERE ILLUSORIE E AGITATE ACQUE CHE PIU’ SONO SMOSSE PIU’ SI INTORBIDISCONO!!!
Anima Mia, segui sempre ciò che di buono e di Santo ti viene “suggerito” dal cuore: come ebbi a dire in quel tempo di GRAZIA RIFIUTATA DAI PIU’; non è ciò che entra in voi che contamina, ma quello che esce da voi è la rovina!!!
Perciò scricchiolino Mio, se la MIA VOCE TI ISPIRA MESSAGGI DI TENEREZZA, non titubare, ma dai come IO DO A TE, PER TE E PER CHI IO TI INDICHERO’!!!
Non temere, solo IO TI ISPIRO AMORE, GIOIA, SERENITA’, PACE, SOLLIEVO ALLE TUE E ALTRUI SOFFERENZE.
A M A M I… E DI’ DI A M A R M I, COSI’ COME SIETE: IMPERFETTI E PIENI DI MACCHIE, POICHE’ IO SO PERFETTAMENTE COME SIETE E VI AMO COSI’!!!
VI AMO E ACCETTANDOVI COSI’ VI RIPULIRO’ DALLE VOSTRE SOZZURE E DAI VOSTRI CRUCCI:
TUTTO IO POSSO PER LE MIE CREATURE SE SI AFFIDANO A ME!!!
A M A M I… E A M A T E M I”
GESU’ Pace dei cuori
 
27.02.2003 (Chiesa del Suffragio durante l’adorazione eucaristica. Ore 10.35)
 
 
IL CROCIFISSO - (N. 152)
 
(Sono davanti alla Croce nella mia chiesetta, mi metto in silenzio…
Gesù Ti guardo appeso sul quel Legno Salvifico e mi chiedo perché non riusciamo a comprendere ciò che ha significato per Te e come è importante per noi capire il valore inestimabile che essa contiene!!)
Dice Gesù:
“Scricciolo Mio, oggi nel mondo molti cuori sono chiusi al richiamo di questo Dio Crocefisso, gli orecchi “sentono”, ma non ascoltano i Miei lamenti di dolore, perché sono troppo presi dalle proprie miserie!!
I gemiti sono uditi solo da chi Mi ama veramente e con spirito di riparazione… ascoltano e riparano.
Tu Mi chiedi come i Miei figli restino insensibili alla vista del Mio Corpo martoriato, delle Mie Membra inchiodate, del Mio Sangue versato?
Non ti ricordi più la moltitudine che inneggiava Barabba e crocefiggeva il loro DIO?
OGGI SI INNEGGIA E SI INVOCA SATANA E BESTEMMIATE E FLAGELLATE ME ANCORA PIU’ FEROCEMENTE DI ALLORA!!!
Allora ero la NOVITA’, lo SCOMPIGLIO DELLE MENTI IPOCRITE, la RIVELAZIONE, la CONDANNA AI SOPRUSI e il PERFEZIONAMENTO ALLE TAVOLE CHE DIO PADRE DETTE A MOSE’.
OGGI SONO L’AMMONIMENTO TANGIBILE, IL VESSILLO DELLA SALVEZZA OTTENUTA DAL PADRE PER VOI!!
In quel Legno vi sono inchiodate con le Mie Membra le vostre anime, perché tutti ho portato a Lui nell’intento dell’Amore Supremo, di riconciliarvi con il Cielo!!
Scricciolo Mio, ma quanti si perdono per strada… quanti si abbeverano del Mio Corpo e del Mio Sangue SACRILEGAMENTE; quanti… moltitudini… e il Mio Cuore piange ininterrottamente per la loro perdita!!!”
28.02.2003 (Fine 1° parte scritta venerdì mattina.)
Gesù continua da dove aveva lasciato…
“Vi guardo dal Mio Regno, dove la Gloria del Padre Mi ha dato il Potere e da cui esso sprigiona con intensità d’Amore i RAGGI DELLA MIA MISERICORDIA.
Vedo molti di voi che hanno accettato e capito il Messaggio che la Mia Croce ha portato alle vostre vite, e alla Mia sequela hanno iniziato un nuovo cammino di purificazione e Conversione.
Molti hanno lasciato e gettato l’abito del peccato con tutti i suoi disastri e hanno cucito a doppio filo la loro vita alla Mia e sono divenuti luce nella MIA LUCE e il Mio Cuore gioisce per queste vite ritrovate, perché Mi alleggeriscono il peso delle sofferenze di “vedere” e sapere che per molti di più ancora dovrò soffrire ed essere GIUDICE E GIUSTIZIERE!!!
Figlia Mia, tra poco è QUARESIMA, periodo di penitenza, di preghiera, di attesa… quella che ogni anno voi “ricordate” prima della Mia ultima PASQUA CON VOI.
Ma pochi, molto pochi la “vivono” con lo spirito necessario ad accogliere il MESSIA, il PORTATORE DELLA PACE, della LIBERTA’, della SALVEZZA!!!
Il mondo celebra nel PAGANESIMO TUTTO CIO’ CHE RIGUARDA ME!!!
Voi CATTOLICI per primi siete più pagani degli atei e Mi offendete e flagellate senza sosta!!!
Aggiungete chiodi su chiodi sulle Mie Membra e spine su spine sul Mio Capo.
Il Mio Cuore è ferito da mille e mille lance e geme di dolore… e la Croce su cui sono inchiodato per voi e da voi, Mi trafigge le Carni martoriate dai morsi del vostro disamore!!!
Scricchiolino Mio, quanto sono lontani i pensieri delle Mie creature da Me e quanto ancora dovrò lottare per riportarvi sul Mio cammino, La Mia Croce è per molti motivo di vergogna e Mi ignorano o Mi deridono, perché non hanno e non vogliono capire il Messaggio d’Amore e di Salvezza!!!
Poveri omuncoli che si troveranno a capire tutto insieme, per molti anziché Salvezza sarà condanna!!!
Beati voi che amandoMi e riparando per voi e per i fratelli troverete la strada che conduce alla CROCE GLORIOSA DEL CRISTO SOFFERENTE, MORTO PER VOI, MA RISORTO, CHE NELL’UNIONE AL PADRE VI DONA LUCE E SANTITA’.
VIVA LA CROCE IN CUI GESU’ VOSTRO REDENTORE VI LEGO’ CON SUO AMORE, EFFONDENDO IL DONO DEL PERDONO A TUTTI I FIGLI SALVATI DA ME!!!”
GESU’ CROCIFISSO
 
28.01/02.03.2003 (Seconda parte scritta domenica a casa alle ore 16.30)
 
 
LA PAROLA... CHE SALVA - (N. 153)
 
“Figlia Mia, lascia agire lo Spirito Santo, sii Mia “Voce” e Mia “Pace”!!
Lo so che non è facile il compito, ma tu credi che il Mio sia più facile del tuo?
IO tramite il vostro servizio, devo fare capire che l’accettazione alla Mia Divina Volontà è VITA ETERNA…
IO tramite la vostra “parola”, farvi portatori della MIA PAROLA che porta Pace e Serenità se pur anche nel dolore, dell’anima a cui è porta!!
IO tramite la vostra Fede, avvicinare a ME i Miei figli avvolti nel dolore e donar loro l’Abbraccio e il Bacio del Dio della VITA!!!
SI’ VITA, poiché la Vera Vita è quella che ognuno di voi troverà Quassù tra le Mie Braccia!!
Figlia, hai anche tu angosce e paure in questo periodo, non ti mancano le prove e anche tu sei combattuta da molte incertezze; ma ricordati che Mi hai detto: “Signore si compia la Tua Volontà!!”
La Mia Volontà è scritta nel tuo cuore e nelle tue opere, non frenare in lui l’impulso che viene da esso e non arenare la MIA PAROLA nell’umana incoerenza!!!
Volete il Paradiso? Ebbene meritatevelo con la Carità che IO VOGLIO DA VOI, PER VOI, E IN VOI al servizio dei fratelli visitati dal dolore!!
Tu soffri; offri le tue sofferenze a Me per chi devi consolare e riportare dal Padre vostro, quella Volontà che dite di volere con la preghiera che vi ho insegnato.
E’ tempo di Q U A R E S I M A, 40 GIORNI DI PENITENZA, DIGIUNO, PREGHIERE e in modo ancor più veritiero: periodo di unione al vostro GESU’ NEL DESERTO, in silenzio intimo dei Nostri Cuori, che per Amore reciproco volgono al Cielo la comunione di intenti!!
LA SALVEZZA - LA CONVERSIONE DELL’UMANITA’ Sono pochi in verità chi accetta la Volontà del Padre, poiché appena vi arriva un dolore, una prova, una malattia, una qualsiasi sofferenza, vi abbattete, vi crucciate, vi lamentate… e spesso perdete la sicurezza della vostra Fede e Mi allontanate dai vostri cuori!!!
Mi servono per salvarvi dalla distruzione, anime “pure” e innamorate, innocenti e focosi, avvolti nella Mia LUCE e nella Mia Divina Maestà, affinché, ancor più purificate dalla visione di Dio Creatore, gettino nel Cuore Purissimo dell’Onnipotente: preghiere e suppliche a vostro soccorso!!!”
04.03.2003 (Fine 1° parte scritta al lavoro dopo aver parlato con te, amica mia.)
(2° parte scritta alla chiesa del Suffragio davanti al SS. SACRAMENTO.)
“Figlia Mia, non sei “dotta”, ma Mi ami, perciò non essere titubante nella parola che dai, invoca Me e lo Spirito Paraclito affinché la “parola” SIA LA MIA PAROLA… non c’è niente di più SANTO.
Parlare di ME, parlare per ME, parlare CON ME, IO SONO DOVE VIENE PORTATA LA MIA PACE!!!
Non ti crucciare se chi ti ascolta ha il proprio cuore “chiuso” all’ascolto… anzi, esso si apre per farne uscire astio… amalo comunque… ricorda come fu l’invocazione al MIO ULTIMO SOSPIRO SULLA CROCE: “Signore, Padre Mio, perdonali… non sanno quello che fanno!!!”
Tu fai lo stesso, nel silenzio del tuo cuore perdonali in Mio Nome, non imputerò a te nessuna colpa per la loro “chiusura”, ma non desistere dalla tua opera e lasciaMi agire...
I vostri tempi non sono i Miei, le vostre vie non sono le Mie vie, i vostri limiti sono colmati dalla Mia infinita Potente Misericordiosa Bonta’!!!
Il maligno “morde” le vostre anime!
IO IL BENE ASSOLUTO, CAREZZO E MEDICO LE VOSTRE FERITE!!
Lui vi inchioda alla terra,
IO VI INNALZO ALLE BEATITUDINI DEL CIELO!!
Lui vi disperde.
IO VI CERCO SENZA SOSTA PER RICONDURVI NEL MIO OVILE!!
Lui vi deturpa con il peccato.
IO VI SANTIFICO CON LA MIA PUREZZA!!!
Lui vi oscura il Volto di Dio.
IO VI ILLUMINO CON LA MIA LUCE V I V A E MI FACCIO VISIBILE NELLE VOSTRE ANIME E NEL VOSTRO CUORE!!!
IO PERDONO!!!
Lui vi rinnega dopo avervi usato!!
IO VI AMO (anche se il Mio Amore non è capito).
Lui vi odia (ma vi fa sembrare amore la sua malvagità).
NON SEI TU CHE PARLI FIGLIA MIA, SONO IO CHE TI ISPIRO TUTTO CIO’!
SeguiMi nelle locuzioni che “senti” nel tuo cuore sicura di non sbagliare; e se ti senti “arresa”
C H I A M A M I, sosterrò la tua lotta contro il guerriero terribile… che ti rende dubbiosa!!!
Se Mi ami veramente non cederai… IO SONO LA TUA GUIDA E LA TUA PAROLA, NON INDUGIARE, PARLA DI ME E DEL MIO REGNO D’AMORE… CHE NON E’ LA TERRA!!!
Il tempo che state vivendo ora, è preparazione, penitenza, purificazione in attesa della Mia Venuta!!!!
Ti ho parlato, ti guido. TI AMO”
GESU’
 
06.03.2003
 
 
LA CARITA’ - (N. 154)
 
“La Carità sono i vostri atti d’Amore che si elevano al Cielo alla Presenza del vostro Dio.
Carità è il culmine della vostra cristianità, è il culmine della vostra appartenenza al Dio d’Amore; è il culmine della vostra perfezione e il servizio all’AMORE nell’Amore!
Carità è la globalizzazione di tutte le Virtù!
Cosa significa?
Se IO vi dessi il Dono della “scrittura” e non fosse accolta e donata alla conoscenza dei fratelli come COSA MIA e vi inorgogliste, è come se non aveste niente ricevuto perché mancate di Carità verso Dio e il prossimo a cui è stata destinata!
Se vi dessi il Dono della “parola”, e questa non viene data con Amore e per Amore a nutrimento delle anime e la tenete come parola vostra; mancate di Carità verso il VERBO che vi utilizza per la Conversione delle anime e non matura nella loro vita, è come quel talento nascosto che non porta frutto e si disperde!
Se IO vi dessi il Dono della scienza e della conoscenza e ciò che vi viene donato è causa della vostra superbia, perché non ringraziate il Datore di questo Dono e ve ne appropriate come se la vostra intelligenza potesse arrivare a tanto… e adoperaste tutto ciò nel male o malamente, è anticarità al vostro Dio che vi ha concesso tale conoscenza!!
Se IO vi riempissi di tanti Carismi, ma non li adoperaste per Amore, nell’Amore, nel servizio a Dio per gli uomini e non ringraziaste nell’umiltà di essere stati “scelti” senza meriti; è come se niente aveste ricevuto e tutto cadrebbe nella roccia senza aver portato cambiamenti nei cuori e nelle anime vostre!!!”
GESU’
07.03.2003 (1° parte. Iniziata alla chiesa del Suffragio durante l’Adorazione Eucaristica.)
2° parte
“La Carità sciorina i suoi Carismi nell’abbandono totale a COLUI CHE DONA SENZA MISURA E GRATUITAMENTE.
ESSA ABBRACCIA L’INFINITO AMORE E CON AMORE UMILE NELLA “povertà di spirito” SI ANNULLA NELL’IMMENSITA’ DEL DONATORE E ANNICHILISCE TUTTO CIO’ CHE NON GLI APPARTIENE E NE CONTEMPLA A SAZIETA’ LA SUA GRANDEZZA!!
La Carità non si gloria, né si vanta, non si appropria dei frutti del Padrone della Messe, non ritiene per sé e non “ruba” le Delizie del Re; ma accondiscende e si priva di tutto per ridonarlo al MAESTRO SEMINATORE!!
La Carità, così spogliata di superbia, di gloria propria, si riveste di Luce Divina e come il grano dorato in un campo illuminato dal caldo sole di una stagione nuova, così le anime scaldate e baciate dal SOFFIO DELL’ALITO DEL VOSTRO DIO, rinasce e rinvigorisce e tutto si eleva al Padre in cui e da cui la POTENTE CARITA’ D’AMORE SI ESPANDE SULLE UMANE CREATURE!!
La pietosa e misericordiosa Bontà del vostro Signore, vi ammanti della Sua SCONFINATA CARITA’ D’AMORE E VI FACCIA SANTI E SANTIFICATI E VI RIPORTI NELLE CELLE DEL SUO MISERICORDIOSO AMORE.”
Paolo
 
15.03.2003 (Finito sempre alla chiesetta del Suffragio.)