Skip to main content

Messaggio n. 165 e 166

Posted in

E’ GIUNTA L’ORA… - (N. 165)

“E’ giunta l’ora figlia, che il tuo Gesù esala l’Anima al Padre!!
E’ giunta l’ora ch’IO venga Glorificato, e ad esaltazione della sofferenza più grande, l’esempio ho dato a tutti voi!
E’ giunta l’ora in cui, dopo tante attese, Io porti a compimento il Mio Mandato e sul Legno inchiodato vi ho salvato!!
E’ giunta l’ora, anime che cercate la Vera Vita, che nella Morte Mia abbiate l’Eterna Salvezza e la Pace del Padre!!!
E’ giunta l’ora figli, che la conversione dei vostri cuori giunga alla perfetta sintonia con il desiderio del Mio Cuore, di attirarvi nel Gaudio della Mia Gioia!!
E’ giunta l’ora in cui il peccato di secoli è stato trafitto dai chiodi sulla Croce, dove IO a Braccia aperte ho accolto le vostre vite sbagliate e spogliate delle tenebre sono tornate alla LUCE!
E’ giunta l’ora del pianto… il MIO e il vostro, che unito insieme, ha lavato le vostre anime facendole monde e leggere, affinché unite alle Mie, innalzaste lode di grazie al vostro Salvatore!!
E’ giunta l’ora in cui l’incertezza della vostra Fede appesa alla Mia Croce insieme all’antico nemico, bagnata del MIO SANGUE fugga dai vostri cuori e la CERTEZZA di ME rinfranchi il vostro vivere!!
E’ giunta l’ora figlia, che i Miei seguaci, passato il momento di paura del domani, ritornino ad essere testimoni veraci del CRISTO MORTO per la Salvezza di tutti gli uomini per raggiungere la Pace Eterna alla Fine dei Secoli!!
E’ giunta l’ora in cui l’uomo redento da ME, riconosca finalmente il suo DIO, non come un dio da tragedia, ma come un DIO che amando le Sue creature, ha voluto farSi Piccolo, Povero, Umile e visibile a tutti, per tutti e in tutti, scegliendo la posizione più scomoda; ma quella in cui ogni uomo deve riconoscersi: la via della Semplicità!
E’ giunta l’ora figli, che essendo nella pienezza dei tempi… Mi riconosciate in quel “PICCOLO PEZZO DI PANE” in cui IO vostro Dio, ho voluto esservi sempre vicino, VIVO E VERO, che attende sempre, nella Mia grande Misericordia, di vedervi sostare in vera comunione di intenti davanti al CIBORIO, casa permanente della MIA PRESENZA TRA VOI!!
E’ giunta l’ora figlia, di abbracciarvi tutti e stringervi al Mio Cuore… e nascondervi nelle MIE PIAGHE DA CUI EMANO TUTTE LE MISERICORDIE PER REDIMERVI ED EFFONDERVI IL MIO IMMENSO AMORE, DONANDOVI LA PACE NELLA LUCE DEL PADRE!!
E’ giunta l’ora di darvi il MIO BACIO appassionato di un DIO INNAMORATO che non Si stanca mai di cercarvi per riportarvi nel Suo Regno di Gioia!!!
E’ giunta l’ora in cui, innalzato dalla terra al Cielo, possa non più dire “Padre perdonali, perché non sanno quel che fanno!” ma bensì dire con tutto il fiato che Mi rimane… “Padre abbracciali tutti, perché Mi amano ed IO LI AMO PIU’ DELLA MIA VITA!!!”
Ecco perché ti dico figlia Mia: “E’ giunta l’ora!!! Perché questa sia quella che più avrà valore nel Cuore Mio e del Padre.
Che l’ora della Passione e della Mia Croce salvi te e tutte le creature!!!
P A C E - V I T A - E T E R N I T A ‘… A TUTTI GLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’.”
GESU’ CROCEFISSO!
 
17.04.2003 (Giovedì Santo. Chiesa del Corpus Domini, ora di Adorazione.)
 
 
IL SALICE - (N. 166)
 
“Come il salice piangente, che con i suoi rami protesi verso la terra in segno di prostrazione… quasi a voler significare in modo tangibile il desiderio di congiungersi al suolo, dove poter prendere nuova linfa e assaporare poi l’unione fertilizzante del nutrimento accorpato… così IO, IL CROCEFISSO, L’INCHIODATO ALLA CROCE, CON IL CAPO CORONATO DI PUNGENTISSIME SPINE DOVE IL SANGUE PREZIOSISSIMO GOCCIA DAL CAPO AL VISO E DAL VISO AL SUOLO, LA TESTA PROTESA VERSO IL TERRENO ORMAI IMPREGNATO DELLE STILLE VIVIFICANTI DALLA GRAZIA EFFUSA COME LAGRIME SALUTARI!!!
E ancora, se guardi con attenzione e con cuore sincero… noterai che non solo il Capo, ma tutto il Mio Corpo è proteso in avanti… e con ultimo gemito d’Amore Mi prostro ancor più in avanti affinché l’anima tua si nutra a sazietà delle Mie Parole e dei Miei ultimi Palpiti… aggiungi poi come la Mia sofferenza sia grande nel vedervi indifferenti... quasi annoiati… di questo povero Cristo, che secondo molti non ha saputo darvi ciò che vi aspettavate!!!
STOLTI!!! Che ancora oggi non capite e non vedete e non udite i lamenti dell’Anima Mia accasciata davanti alle porte dei vostri cuori induriti e chiusi all’ascolto dell’appello accorato che in ogni attimo “sussurro” ai vostri cuori!!!
SCIOCCHI!!! Che non vi accorgete che i Miei Occhi cercano i vostri, per potervi effondere il Mio Perdono e ridonarvi la Gioia!!!
GIUDA SIETE TUTTI!! Che Mi esaltate per i vostri obbiettivi di gloria, ma che vedendoMi con gli occhi velati… non riuscite a capire che nella Mia DEBOLEZZA E’ LA VOSTRA FORZA E LA VOSTRA VITTORIA!!!
MUTI!!! Che non sapete testimoniare in modo veritiero il vostro Maestro… e nel silenzio della vostra umanità, Mi insultate e Mi bestemmiate peggio dei Miei crocefissori perché non avete saputo comprendere che la POTENZA DEL VOSTRO DIO STA TUTTA RACCHIUSA NELL’AVER ABBRACCIATO PER TUTTI VOI QUEL LEGNO in cui ho inchiodato e fatto MORIRE CON ME TUTTI I PECCATI E VI HO SALVATI!!!
BEATI coloro che allontanando dai propri cuori sentimenti di potenza e di gloria, si fanno umili e imitatori del proprio Dio Crocefisso, che facendo la Volontà del Padre ha acquistato per i propri Meriti, la Croce, la Sofferenza, ma ancor di più l’AMORE NELL’UNIVICO INTENTO DELLA SALVEZZA DEI FRATELLI!!!
E come il salice piangente che proteso al suolo cerca conforto dalla terra viva… così IO VOSTRO GESU’ CROCEFISSO SUL LEGNO DELLA CROCE, PROTESO VERSO LE UMANE CREATURE, CERCO REFRIGERIO NELLA COMPRENSIONE E NEL CONFORTO DEL VOSTRO AMORE, ANCHE SE MISERO, E POTERVI DONARE L’ALITO DELLA VERA VITA, AFFINCHE’ NON MORIATE, MA VIVIATE IN ETERNO COL PADRE E IL SANTO SPIRITO!!!”
GESU’ vostro Fratello
 
18.04.2003 (Venerdì Santo, chiesa del Corpus Domini. Visita al SS. Sacramento e adorazione della Croce Santa.)