Skip to main content

Messaggio n. 183 e 184

IL VOLTO DI GESU’ - (N. 183)

“Sorella in Cristo, voglio farti partecipe della mia convinzione e del mio essere Apostolo di Gesù Cristo.
Hai veramente conosciuto, conosci realmente il Volto di Cristo?
Hai capito dove, come, quando, perché… se amiamo Cristo, vediamo il Volto dolcissimo del nostro Signore…
Quando io osteggiavo Gesù nei suoi martiri, ero cieco, sordo e mi ostinavo a perseguitare tutti coloro che si professavano CRISTIANI!
Quante volte, sorella mia, il Volto di Cristo ho veduto in questi, ma quante volte la Voce del Signore mi ha parlato… ma non “udivo”!
Quante volte il mio cuore si chiudeva al grido di dolore del Grande Crocefisso!
Solo quando mi accingevo a compiere la grande persecuzione, la mia cecità e la mia chiusura divenne CONVERSIONE TOTALE, APERTURA DI CUORE, VISIONE DEL DIO PERSEGUITATO, AMORE INCONDIZIONATO AL SIGNORE DI TUTTI I CUORI!!!
…Che meraviglia ai miei occhi… e nella cecità corporale… VIDI, SENTII, CAPII il mio grande errore!!!
Solo quando i miei occhi si oscurarono totalmente… riuscii a vedere e a sentire il CRISTO CROCEFISSO MORTO E RISORTO… e finalmente ascoltai la Sua Voce… e senza rendermi conto per la prima volta Lo chiamai SIGNORE!!!
Le mie labbra assaporarono finalmente e senza limiti la dolcezza della parola “Signore” e capii quanto avevo percosso, flagellato, insultato e trafitto il CORPO DI DIO… e quante volte lo avevo “ucciso” nei Suoi figli!!!
Il Dio d’Amore mi toccò con le Sue Lance di Misericordia e stravolse tutti i miei principi e le mie convinzioni, le mie stolte lotte… e mi fece diventare da “leone”, agnello, da persecutore ad Apostolo credente, da obbiettore a oratore instancabile della Sua Parola… così da vivere per morire in LUI, per LUI, con LUI nei miei occhi, nel mio cuore, nella mia mente e soprattutto sulle mie labbra!!!
Mi sono fatto paladino di Gesù sopportando sulla mia carne il martirio del mio unico Signore!!!
Mi sono fatto difensore e sostegno dei più deboli, degli emarginati, degli esuli, dei perseguitati, degli oppressi… insomma mi sono fatto tutto di tutti a imitazione del mio Gesù, perché in ogni creatura che Egli mi metteva davanti, vedevo il SUO SANTO VOLTO con tutte le Sue sofferenze subite per tutti noi!!!
Oh sorella, sapessi che sollievo per me sapere che Egli mi sosteneva, mi incoraggiava, mi effondeva la Sua Grazia per donare a mia volta a piene mani la Grazia ricevuta… ai fratelli che in LUI e per LUI vivevano…
meraviglioso vivere nel morire al terreno vivere!!!
Gioia senza fine essere Crocifisso della stessa Croce del nostro MAESTRO, che ci dà il Suo Abbraccio unendoci nel Premio Finale alla Madre Sua che ci ha ereditati nell’ultimo sospiro del DIVINO AGNELLO!!!
Sorella mia, questo è IL VERO VOLTO DI CRISTO SIGNORE RIFLESSO IN OGNI ANGOLO DEL MONDO SULLE CREATURE DA LUI CREATE!!!
Questo e’ il vero Volto che troverai, se LO amerai come LUI ci ha amati… nel fratello che alzando il grido dell’umana sofferenza raccoglierai e farai tuo nel Nome di quel Gesù che per Amore ha donato il Suo Amore salvandoci e riflettendoSi in coloro che soccorrerai!!
Auguro a te sorella e a tutti i fratelli che mi leggono, di vedere il VOLTO DIVINO dove il Datore della Vita Si vuole riflettere!!!
…IO L’HO VISTO E TROVATO… E IN TANTI VOLTI L’HO CERCATO… EGLI SU DI ME SI E’ CHINATO FACENDOMI REDENTO E SALVATO!!!
Imita anche tu il GRANDE GESU’ e diverrai apostola anche tu!!!
Bacio il tuo cuore come Gesù ha fatto a me!!!”
Paolo Apostolo
 
05.07.2003 (Ispiratomi nella mia nuova chiesa del Corpus Domini e scritto a casa la notte alle 0.30)
 
 
CHI COME DIO? - (N. 184)
 
“…Questo il grido dopo la battaglia nei Cieli dei Cieli!!!
…Chi come DIO?…
…S O L O D I O !!!…
Quando la superbia degli Angeli arrivò al culmine si scatenò la cruenta battaglia tra Angeli fedeli al Dio dell’Universo creato e non creato, e coloro che nella stoltezza e nell’invidia si ribellarono all’Onnipotente!
Colui che E’, osservò dall’alto del Suo Trono l’evolversi dell’obbedienza e della disobbedienza… Constatò la fedeltà di Michele Arcangelo e lucifero il più bello di tutti gli esseri alati…
…Il primo restò nella fedeltà e nel servizio al Dio Perfetto e Unico… l’altro, si considerò bello, potente e“uguale a Dio”… non volle più sottostare alla supremazia del Creatore e si ribellò portando con sé miriadi di altri Angeli che alla sua sequela persero la grande battaglia con Michele e gli altri fedeli, precipitando sulla terra dove per odio a Dio perseguitano le umane creature portandole alla perdizione e all’allontanamento da Dio!!!
Michele nel suo grido di battaglia “Chi come Dio” vinse, e rimanendo al servizio dell’Unico Signore del Cielo e della terra, lotta ancora in Suo Nome, cercando di strappare dalla malvagità di lucifero e delle sue schiere malefiche le creature che cadono nelle sue fauci!!
Oh, se sapeste quante anime Sante create dal Dio d’Amore vengono divorate dal “predatore instancabile”…
Quante di esse Michele riporta, con estenuanti battaglie, nella Casa del Padre!!
Quel grido di battaglia risuona sempre nelle Sedi Celesti, quando si scontrano le due potenze:
IL MALE… E IL BENE!!!
In special modo in questo millennio, lucifero e i suoi schierati alati sono sparsi per tutta la terra, sguinzagliati dal loro capo, affinché questi “ultimi tempi” a loro concessi, portino lontano da Dio e alla perenne e eterna perdizione l’umanità, che accecata dai bagliori e dal “rumore” del mondo, seguono… come trascinati… invischiati da una grossa macchia d’olio che si allarga sempre di più, la scia di indolenza e indifferenza apatica del “ben vivere”, che lui, lo scaltro, interpone alla “povertà del vivere” che il Signore propone alle Sue creature, affinché non montino in superbia… e credendosi “divinizzati” perché creati “simili a Lui”… non commettano il grande errore di lucifero… e sprofondare nel baratro della Geenna!!
Anime tutte dell’universo creato, la “similitudine” di cui ci ha investito il nostro Unico e Solo Signore è… l’essere stati creati con un anima e con un intelligenza al di sopra delle bestie, su cui noi potevamo avere potere di intelligere e interagire con il beneplacito di Colui che ha voluto darci uno spirito di figli e non di animali!!!
Questo non significa essere come Dio, poiché:
UNO SOLO E’ IL NOSTRO DIO
UNO SOLO E’ IL SIGNORE
UNO SOLO E’ COLUI CHE E’ CHE E’ STATO E CHE SARA’!!
S E M P R E !!!
Lucifero, soffia all’orecchio dell’umana creatura l’errato senso, da lui stesso concepito, della similitudine con Dio Creatore e, nell’odio perenne che ha per il suo Signore, incute sensi di “divinità” alle anime che “sentono” e seguono i suoi istinti, facendoli propri!!
L’umanità, quindi, si allontana da Dio, sentendosi forte del suo “stato divinizzato”, capace perciò di fare il bello o il cattivo tempo del proprio essere libero e intelligente e poter così fare a meno del Padre Eterno!
Giubilo e esaltazione di lucifero quando la creatura “perde” il senso della “nullità” se si allontana dal Suo Signore… battaglia “vinta” nei confronti del Signore che si “vede” togliere creature, che soggiogate dal “biscazziere dell’inferno”, si perdono senza che si rendano conto di aver perso veramente ciò che “conta”
realmente:...
…LA PRESENZA COSTANTE DEL SIGNORE NELLA PROPRIA VITA!!
…La coscienza di essere come una piccola barca in balia di onde tempestose e di venti impetuosi che la percuotono e sbattono di qua e di là facendola inabissare senza rimedio… se non quando una mano Forte e Saggia e Santa non riprende il timone riportando in acque tranquille i naufraghi impauriti e stremati dallo lotta impari che è stata costretta a sostenere!!!
Che sollievo ritrovi se perduto il timone della tua vita, riuscirai con lotta estrema, in unione del Condottiero Celeste, a riprendere la rotta del Divino Signore e proseguire al faro del Suo Celeste esistere e del Suo immenso Amore… vivere!!!
Guardati anima di Dio dal voler essere COME DIO, perché se la superbia prende possesso del tuo intelligere e del tuo cuore, sarai guidato dal “leone ruggente” che sempre cerca di sfamare il suo odio, deviando il tuo quieto vivere nel Signore, facendoti superbo, avido, invidioso, odioso, avaro, cattivo e… via… via… allontanandoti da Dio a poco a poco, facendoti credere che puoi fare a meno di Lui...
…Ascolta invece le sollecitudini di Grazie, di Amore puro e Santo, di Gioia, di Pace, di Serenità, di Umiltà, di Gioia nel capire di essere nulla senza il tuo Signore… e sarai veramente “simile al tuo Dio”… dico “SIMILE”, non “come”!
Perché il Signore E’ UMILE, E’ DOLCE, E’ BUONO, E’ GENEROSO, E’ PERFETTO NELL’AMARE LE SUE CREATURE (COME DOVRESTI ESSERE TU NELL’AMARE IL TUO DIO), NON RITIENE NULLA PER SE’ PERCHE’ TUTTO CI HA DONATO, NON RIFIUTA NULLA SE CHIEDIAMO CON SINCERITA’ E AMORE… E SE SAREMO PERSEVERANTI E UBBIDIENTI FINO ALLA FINE DEI GIORNI TERRENI, CI RIUNIRA’ A LUI NELL’ETERNO VIVERE NELLA GIOIA E NELLA PACE DELLA SUA DIMORA!!!
“CHI COME DIO?”
SOLO D I O!!!
Tu accetta e ama il Signore come Michele e le sue Schiere Angeliche e fai tuo questo grido di battaglia contro le potenze del male… avrai la sua protezione e la Vittoria Finale!!!
“CHI COME DIO?”
SOLO TU SIGNORE DIO DEL CIELO E DELLA TERRA!!
Amen - Amen – Amen!!”
Giovanni Apostolo
 
20.07.2003 (Sono a casa e dopo molta insistenza della Voce inizio a scrivere. All’inizio credevo che fosse S. Michele Arcangelo ma mi sbagliavo. Iniziato alle 15.00 e finito alle 16.30)