Skip to main content

Messaggio n. 226

Posted in

IL TESTAMENTO - (N. 226)

(Messaggio ricevuto al funerale di Piera.)
Premessa:
Sono in chiesa, da qualche minuto è arrivata la salma della mia carissima amica; mentre guardo la cassa, cercavo di ricordarmela come l’avevo vista la penultima volta che ci siamo incontrate: gioiosa e sempre combattiva, autoritaria nelle sue convinzioni e nelle sue conversazioni con i fratelli di Fede e non, autentica figlia spirituale del Padre e sua accanita portavoce. Pensavo che tante volte ci siamo confidate nella luce del Padre Pio e ci siamo consolate a vicenda… ora mi manca questa unione terrena, ma già so che saremo ancora più vicine di quanto lo siamo state in terra… improvvisamente mi sento dire: “A.. scrivi, il Signore mi concede di dire qualcosa ai presenti!!… prendo il blocco che sempre porto con me e inizio…
“…Carissimi, oggi nonostante il dolore della mia dipartita, voglio dirvi che io finalmente sono felice poiché sto assaporando le Delizie promesse dal Padre!
Ora posso finalmente contemplare Gesù Glorioso e in “compagnia” del Padre Pio… sapeste che meraviglia ai miei occhi e che Gioia senza limiti provo già!!
Qui le cose della terra mi sembrano talmente lontane e futili… che ora compiango coloro che vi si attaccano in modo esagerato e non capiscono che ciò che conta realmente sono le cose “buone” che facciamo anche nella sofferenza e nell’accettazione e nell’Amore a Gesù, che restano e vanno in Cielo, a tesoro della Ricompensa che il Signore ci ha promesso!!!
Il mio “testamento” spirituale che vi lascio è questo:
Amate la terra, sì, ma come il luogo di transito e purificazione, lasciate agli stolti ciò che di grave e oppressivo dà il mondo, accumulate nel Cielo un Tesoro ben più prezioso di tutto ciò che c’è nel mondo!!
L’AMORE DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO, DELLA SS. VERGINE LA MADRE DEL DIO D’AMORE E IL NOSTRO CARO Padre Pio!!
Amatemi come mi avete amato, ed io da questo Luogo di Pace e di Soavi Meraviglie vi porterò al Padre… perché vi conceda i benefici delle vostre preghiere innalzate per me. Vi voglio bene.”
Piera
 
29.11.2003
<<<<<<<<<< 2° parte >>>>>>>>>>>>>>
 
Premessa:
Sto trascrivendo il Messaggio al computer. Quando ho finito alle 13.30 mi viene suggerito di scrivere ancora, così proseguo…
“A… nipote mia, tu sai quanto ho sofferto per la tua situazione familiare… quante preghiere innalzate al Padre perché vi facesse “ragionare” da buoni cristiani… figli portati tante volte ai piedi della SS. Vergine, in comunione alle preghiere di tanti che si sono uniti alle mie preghiere, affinché la vostra vita avesse risvolti nella Luce del Padre Celeste!!
In tante richieste Padre Pio ha intercesso e esaudito le preghiere… in quella che tu sai… non sono riuscita!!
Io non ho smesso di chiedere per te e per tutti coloro che si raccomandavano alle mie preghiere, fino al momento che il Signore lo ha permesso, ed ora da Quassù prego ancora… e molto di più liberamente, poiché Quassù niente mi distrae, se non la Gioia infinita della “vicinanza” del Padre Pio che mi ha accolta come aveva detto… alle Porte del Cielo!!
Tutta le mia sofferenza di questo ulteriore periodo di vita concessomi da parte di Dio, è stata l’offerta finale della mia vita per la Salvezza di voi tutti che vi porto nel cuore e di quanti il Signore della Misericordia ha “salvato” per mezzo della mia “malattia”!!!
Nipoti cari… cercate di inculcare ai vostri figli il vero Amore alla Chiesa di Cristo, alle Sue Sante Istituzioni, al rispetto di se stessi nella Purezza e nell’Amore reciproco; al rispetto del giorno del Signore nel giorno di festa (S. Messa, la Confessione, la Comunione), poiché solo la vicinanza a Dio nella preghiera continua, si verificano le concessioni delle Grazie, che io ho cercato in tutta la mia vita di trasmettervi come esempio e di impetrare per voi, e per quanti mi hanno conosciuto!!
Fratello mio, prima di lasciare questa terra, regolarizza la tua unione con la tua compagna e troverai il premio per la tua scelta!!
Ti voglio e vi voglio tanto bene e da Quassù vi proteggo e vi assisto con l’aiuto della Madre SS., di Gesù, Giuseppe, Padre Pio… insieme a tutti i nostri cari che mi hanno preceduto… e vi mando una speciale Benedizione dalle alte Sfere Celesti.”
Piera
 
01.12.2003 (Terminato alle 13.55)