Skip to main content

Messaggio n. 238 e 239

Posted in

PICCOLO CUCCIOLO - (N. 238)

“Eccomi piccolina mia, tanto mi hai chiamato che mi è stato data Grazia di inviarti un piccolo messaggio di consolazione!!
Sono io, la mammina tua che dall’Alto, oltre le nubi, vengo a rischiarare le ombre che si sono addensate nel tuo cuore!
Piccola mia, perché l’anima tua langue e si lamenta di cose di cui non è necessario affannarsi?
Piccolo cucciolino mio, tante volte quando ero con te ti ho ammonito dolcemente affinché non ti lasciassi prendere dalle “paure” e dai “dubbi” del cosa fare e del cosa dire.
Quante volte ti ho dato esempio, nel silenzio del fiducioso affidamento alla Volontà di Dio; non mi agitavo più del necessario perché sapevo che dove non arrivavo io con la mia forza e la mia volontà, il Signore terminava e portava a compimento ciò che avevo cominciato!
Tu e tuo fratello non siate nella “confusione”… vi porta solo ad allontanarvi dalla soluzione dell’obiettivo che dovete portare a termine… pensate come agivo e come avrei agito ora, se fossi con voi… tornate indietro nel tempo e “OSSERVATEMI”; come era facile mettere tutto nelle Mani Sante del Signore, mai ha sbagliato nel guidarmi e mai mi ha abbandonato nelle necessità!
Cucciolo mio, non voler essere frettolosa nelle decisioni, ma rifletti e con calma valuta, non tergiversare troppo perché sarebbe a scapito del buon esito della soluzione!!
Credo che posso dirvi che state procedendo con giudizio e prudenza, perciò nel modo migliore per risolvere tutto e bene!!
Piccolina mia, quante volte ho accarezzato i tuoi capelli e quante volte ho accarezzato il tuo volto di bimba (anche se ormai adulta, ma per me ancora cucciolina) e quante volte ti ho parlato al cuore perché non sentissi la mia assenza visiva; quante volte ti ho vegliato nella notte quando non stavi bene e pregavo per te il Signore e la Mamma del Cielo che ti proteggessero…
Il Bene che posso darti da Quassù non è paragonabile a quello di prima, poiché tutto e moltiplicato nella Libertà e nella Luce del Signore!!!
Non aver paura del buio e della notte, io la tua mamma sono con te e veglio su di te… non dubitare…
Non farti troppe domande, ma ascolta le ispirazioni che ti vengono date… (se non ti agiterai troppo!) Sono sempre vicino a te…”
Mamma
 
 
PICCOLO GUERRIERO - (N. 239)
 
“A te figlio mio dico le stesse cose che ho detto a tua sorella e, come sempre sei stato il suo cavalier servente, oggi ancor di più lo farai perché il Signore vi ha “legato” tanto e a doppio filo più che se foste gemelli della stessa sacca, e come tali siete uniti da uno stesso percorso di vita; sii sempre come lo sei stato fin da bambino, il compendio a ciò che manca a tua sorella e vedrete che insieme non sbaglierete poiché io vi guiderò nelle scelte che dovrete affrontare!!
Fidati un po’ di più del tuo intuito e non scoraggiarti se la prima volta non sarà quella giusta, ma vedrai che saprai discernere con saggezza il daffarsi negli affari di cui ti stai occupando!
Veglio su di te e ti abbraccio… a te piccolo guerriero do un grosso bacio sul tuo capo di bimbo e ti carezzo gli occhi trasognanti… Non perdere la tua combattività, ma sii quel battagliero e forte soldatino che dimostravi di essere quando portavi i calzoncini corti!!!
Ora debbo lasciarti perché ho molte “cose” da sbrigare per il Signore e non posso più stare in “ozio”!
Vi amo figli tanto amati e vi benedico nel Nome della SS. TRINITA’ a cui affido le vostre anime…”
Mamma
 
22.12.2003 (Ho finito di trascrivere il messaggio precedente, il N. 238 e sono le 22.30 che mi sento dettare questi due messaggi per D… e G… Termino alle 23.15)