Skip to main content

Messaggi n. 246 -> 249

Posted in

ECCE HOMO - (N. 246)

“... Eccoti figlia Mia, tante volte ti ho chiamato, ma tu eri sorda… i tormenti che hai avuto in questi giorni erano i Miei richiami… ora finalmente insieme, ti parlo portandoti il conforto che ti serve per la tua giornata!
Io so le sensazioni che danno al cuore i flagelli che vedi sul Mio Corpo… Queste sono tutte le vostre colpe che si abbattono sull’Uomo-Dio nato per voi e immolatoSi per la vostra Salvezza al Padre!
Figlia Mia, non temere, IO il tuo GESU’ sono accanto a te e ti amo! Tu non riuscirai mai a comprenderne la “misura” poiché la limitatezza della tua misera natura non lo potrà mai; ma IO sono Colui che nell’immensità della Sua donazione Si fa “piccolo” e “umile” nel tuo cuore!
Figlia Mia, ti sei sentita flagellata, offesa, derisa, sola, arida?… GuardaMi… e pensaMi come il tuo Dio lo è stato più di te… e allora? Non ti sembra che le tue lamentazioni siano inopportune, se veramente Mi ami?
Non temere, IO sono sempre con te anche se talvolta permetto di farti assaporare un po’ del Mio “fiele”…
UNA GOCCIA in confronto all’AMARO che IO TUO SIGNORE bevo ogni attimo della tua vita e dell’umane creature di tutto il mondo e che voi date da bere a Me!!
Ma crediMi, se nel Mio Nome accetti di bere questa goccia in soccorso alle MIE SOFFERENZE, molto ti sarà donato e condonato dal Padre Mio, poiché per Amore doni…
Maria, la Madre che vi ho donato sotto la Croce, ha bevuto per prima, non una goccia, ma tutto il Calice offertoLe dal Padre; (e come disse Longino)… IO SONO VERO FIGLIO DI DIO... LEI E’ VERA FIGLIA DI DIO!
Prendi esempio figlia Mia da Noi; accetta, se pur con limitata umanità, i piccoli flagelli e i piccoli tormenti del mondo nel Nome del Figlio di Dio che nella Sua “MISTERIOSA UMANITA’” vi ha accolto nel Grembo per mezzo della Madre Sua, per liberarvi da tutti i mali che vi affliggono!…
…Allora quando sentirai i piccoli flagelli che si abbattono su di te, pensaMi come ERO e come lo sono IO… e nel Sangue che sgorga dalle MIE PIAGHE, PURIFICA LA TUA MISERA UMANITA’ E SEGUIMI, E ADORAMI, E AMAMI, E ACCETTA TUTTO, POICHE’ NIENTE SARA’ PER TE PIU’ BELLO CHE ESSERE UNITA A ME!!!
TI AMO PICCOLO SCRICCIOLO… VAI IN PACE… LA MIA PACE…”
GESU’… ECCE HOMO
 
07.01.2004 (Scritto in S. Marco davanti alla bellissima statua di Gesù Flagellato, dopo essermi confessata in SS. Annunziata da un frate Servo di Maria, vecchia conoscenza, a cui ho parlato di me e di questa bellissima esperienza con il Signore. Mi ha detto che penserà se prendere la mia direzione, mi darà risposta dopo aver pregato; io ero nello stato d’animo (da giorni), di tutte le cose che ci sono in questo Messaggio e Gesù mi ha dato le Sue consolazioni; sono tornata serena ed ho affrontato la mia giornata con la Pace del Signore. Iniziato alle 10.15 e terminato alle 10.45)
 
 
FIGLI…! - N. 247)
 
(Per i Miei fratelli)
“Figli Miei, spauriti dal mondo, anche se la vostra età adulta dovrebbe farvi forti, siete ancora, e forse più ancora di prima, piccole prede della “paura” che il mondo infligge alle vostre fragilità umane!
Figli cari, non temete… e non dubitate sulla Mia Benevolenza; anche se la MIA Mano non “sentite” sulle vostre spalle, IO vi sostengo... e nel Mio immenso Amore, porto quel “riposo” che voi non riuscite a percepire perché siete soffocati dalle vostre angosce!...
…Siete talmente “umani” e attaccati alla terra che “inconsciamente” vi allontanate da ME!…
…Non “udite”, perché presi dalla paura di soffrire, che vi chiudete nelle vostre “sordità” e chiudete tutte le “porte” ed IO non posso penetrare e portarvi LUCE, SICUREZZA, PACE E SALVEZZA!
Salvezza da tutte le “firme” che il Mio esatto contrario imprime nella vostra sensibilità di percezione, rendendovi intolleranti e inaccessibili alla MIA GRAZIA SALVIFICA!!
Lui, il “maledetto”, non vi vuole eroi nel Mio Amore, ma vili al suo servizio; egli vi fa vulnerabili alle sue paure
IO vi voglio forti nella sofferenza e nell’accettazione
lui vi vuole segnare con il suo marchio infame
IO voglio imprimere in voi il Mio Sigillo d’Appartenenza
lui vi vuole perduti in eterno
IO vi voglio SALVI nel Mio Regno!
lui vi vuole perdenti
IO vi voglio vittoriosi
lui vi “esalta” nell’ego
IO vi “abbasso” e vi dono l’Umiltà
lui vi “sporca” col peccato
IO vi lavo col Mio Sangue
lui vi trascina nel fango
IO vi rialzo e vi do Vita nuova
lui vi fa odiare la sofferenza
IO nella sofferenza vi fo Santi
IO combatto con voi il MALE
lui MI combatte facendovi sue prede
IO Mi umilio per AMORE vostro
lui si esalta per la vostra dannazione…
…e così figli, voi “prendete” su di voi il giogo che più vi attira, che più vi dà “sollievo”… e nella paura di non essere sempre sani di corpo, vi ammalate nello spirito e nell’anima!
Figli Miei, la “paura” di soffrire è non voler riconoscere che solo per la strada della “sofferenza” si ARRIVVA E SI APPARTIENE A ME!
La paura del CALVARIO è non voler prendere la Mia strada: quindi non amarMi!
Figli, ricordatevi che la “vita terrena” è un “soffio” in confronto alla VITA ETERNA; questo “passaggio” che fate in terra è la purificazione dell’anima macchiata dal Peccato d’Origine e quindi la preparazione all’a c c o g l i e n z a che il vostro Dio farà dell’anima vostra quando questo pellegrinare sarà finito!!!
A ME DI VOI NON INTERESSANO LE VOSTRE “CARNI MORTALI”, ma le vostre anime nate nel mondo, ma destinate all’ETERNE SFERE DEL MIO CIELO!!
Non attaccatevi alle cose caduche della terra, ma vivete per conquistarvi un Tesoro che non perisce alla presenza del PADRE CELESTE; là nei Forzieri del Cielo sono raccolte tutte le vostre virtù, tutte le vostre sofferenze, tutte le vostre offerte, tutte le vostre preghiere, tutte le vostre “intercessioni” per i
vostri fratelli, tutte le vostre lagrime, i vostri sorrisi, le vostre gioie… tutto ciò che nel mondo avrete fatto e accettato nel MIO NOME, sarà custodito e valutato dal DIVIN TESORIERE... per ricevere la vostra “corona” di perle preziose raccolte per voi!!!
FIGLI DEL MIO CUORE, non abbiate quindi paura di soffrire, ma pensate che la fiducia che riporrete in ME, sarà da ME premiata, lodata ed esaltata alla presenza del PADRE MIO a vostro onore e gloria… non fatevi deviare da false ideologie, ma CREDETEMI ED ACCETTATE ciò che vi ho detto e vi dirò fino alla Fine dei Tempi...
NON TEMETE… IO VI AMO…
…e vi conduco per mano… e vi stringerò al Mio Petto… e vi consolerò… e vi cullerò… vi carezzerò ed allevierò tutte le vostre ansie e le vostre paure… CREDETEMI… IO SONO VERITA’
...e non mentisco alle Mie creature… vi salverò e vi purificherò e vi porterò mondi e candidi nel Mio Regno!!!
V I A M O…”
GESU’
 
12.01.2004 (Iniziato alle 1.45 e terminato alle 2.40. Sono stata svegliata con insistenza; questo Messaggio è dedicato in particolare ai fratelli D… e G…, dopo la telefonata intercorsa qualche ora prima con D…, preoccupata per la sua salute fisica.)
 
 
IL DIAVOLO - (N. 248)
 
“…e l’Angelo più bello del Paradiso si insuperbì e si rivoltò verso Dio… trascinò con sé altri “superbi” Angeli come lui e sprofondò nell’abisso più profondo in un inferno da cui non ha più possibilità di “rigustare” la presenza del suo Dio, poiché la stoltezza della sua arroganza e della sua superbia lo hanno perso in eterno!
…Allora l’odio verso Dio si riversò sulle umane creature deturpandone la “somiglianza” al suo Creatore con la sua sibillina invidia insinuandosi nello spirito dell’uomo, facendo sì che disobbedendo al Padre peccasse anche esso di SUPERBIA e perdesse la Purezza Iniziale causandone la cacciata dal Paradiso Terrestre; divenendo pellegrino del mondo dove il diavolo ha preso fissa dimora per la perdizione dell’umanità errante!
Lui il diavolo, lotta senza sosta per dannare gli uomini allontanandoli dal Signore… egli uomo, ella donna… lottano per ritrovare la Pace e la Pienezza di Dio perduta a causa sua!
Lotta impari, poiché l’astuzia e la malizia del diavolo è talmente subdola e sottile che l’uomo, se non è sostenuto dalla presenza costante del Signore, soccomberebbe in un attimo!!
Sulla terra martoriata, da sempre ardono due “fuochi”, ognuno di esso sprigiona sull’umanità il loro ardere e consumarsi:
il FUOCO DELL’AMORE DI DIO che dall’Eternità si “consuma” per riportare le Sue creature alla neonata Primavera della Creazione nella felice stabilità del Paradiso perduto; il FUOCO DELL’ODIO DI LUCIFERO (Angelo della Luce decaduto nelle tenebre… diavolo… satana o come lo si voglia chiamare, poiché i suoi nomi sono tanti quanti i mali che ha portato sulla terra) verso l’uomo che adescato da lui e dai suoi adepti, arde dal desiderio eterno di infossare tutti gli uomini nell’eterno abisso dove egli è, e dove brucia delle sue stesse fiamme infernali!
Per conquistarsi il dominio sugli uomini; prima li concupisce con le sue promesse di onnipotenza, di successo, di benessere, di leciti peccati di ogni ordine e grado come, la cupidigia, il sesso, il denaro, assenza assoluta di valori e via… via… fino a che ormai non avendo più scopo di insidiarlo ancora… lo abbandona lasciando che la sua decadenza nei confronti di Dio attacchi l’uomo, portandolo alla disperazione e al lassismo e quindi… soccombere; ma lui il diavolo… ha ottenuto il suo scopo: perdere l’anima dell’uomo dopo averlo allontanato da L U I!!!
Questo il fuoco che brucia nelle tenebre di satana e nel suo regno di paura e di dolore, di odio e di perdizione eterna!!!
Altro fuoco è il Fuoco del Signore; Esso arde, ma con una intensità d’Amore che non ha eguali, esso si consuma, ma non si attenua nel “folle desiderio” di donare AMORE, AMORE, AMORE alle Sue creature; non smette mai di illuminare le tenebre di lucifero; non smette mai di “bruciare” nel Suo Fuoco Divino il peccato dell’uomo insinuato dal “maledetto errante” del mondo… il Suo Fuoco è l’essenza del Divin Paraclito che vuole ad ogni istante rinnovare l’anima umana, bruciandone le malvagie intenzioni, donandole nuova vita, rigenerando gli antichi “profumi” di Purezza!!
Il Fuoco Divino, divora tutto ciò che nella stupidità umana l’uomo “raccoglie” nelle tentazioni “tentate” e appoggiate dal malvagio tiranno: ne distrugge il GERME malefico, lo ripulisce… ri-soffia lo Spirito Rinnovatore e… continua ad amarlo più di prima, questo povero uomo maltrattato dal diavolo!!!
Questo fuoco brucia si, ma nell’Amore Eterno alle creature create a immagine del Padre… e che ha fatto erede di Cristo Redentore... e figli adottivi amati a dismisura e attesi nel nuovo Paradiso!!!
Il fuoco del diavolo si estingue sull’umanità, distogliendola dall’Amore Eterno e confinandone la dimora nelle “prigioni” più dolorose che mente umana possa concepire: la GEENA di lucifero e le sue schiere, dove odio e malvagità sarà il pane quotidiano che in vita ognuno, nella propria libertà di scelta, ha voluto prepararsi per l’Eternità nella dannazione del “ribelle”, del diavolo, del menzognero, dell’acchiappa anime, colui che insinua nell’uomo la sua “non esistenza”, poiché nel disinteresse alla sua reale partecipazione alla storia umana, l’uomo è più facilmente vulnerabile e facile preda!!!
Quindi, creature del popolo di Dio:
IO GESU’, FIGLIO DI DIO E VOSTRO FRATELLO NELL’UMANA CONCEZIONE DELLA VERGINE
MARIA VI DICO:
IL DIAVOLO C’E’
IL DIAVOLO ERRA NEL MONDO
IL DIAVOLO VI ODIA E VI VUOLE SUOI
IL DIAVOLO NON SI MANIFESTA FACILMENTE
IL DIAVOLO AMA AGIRE NEL BUIO
IL DIAVOLO SI APPROPRIA DELL’ANIMA SE QUESTA
NON E’ CON DIO
IL DIAVOLO NON AMA CHI PREGA
IL DIAVOLO ODIA CHI AMA
IL DIAVOLO ODIA I PURI
IL DIAVOLO ODIA I BUONI
IL DIAVOLO ODIA I MITI
IL DIAVOLO ODIA GLI UMILI
IL DIAVOLO ODIA TUTTO CIO’ CHE APPARTIENE
A DIO E DI CONSEGUENZA LO COMBATTE FINO
ALLA FINE DEL MONDO…”
GESU’
(Questo pezzo mi è stato detto di firmarlo così, il brano continua sulla stessa falsariga ma alla fine è firmato con altro nome… continuo…)
“ IL DIAVOLO E’ TENEBRE
IL DIAVOLO ODIA LA LUCE
IL DIAVOLO ODIA GESU’
IL DIAVOLO ODIA LA MADRE DI GESU’,
POICHE’ ESSA ALLA FINE LO VINCERA’, SCHIACCIANDO LA SUA TESTA SOTTO IL SUO CALCAGNO DI REGINA DEL CIELO E DELLA TERRA, E IL SUO DOMINIO SULLE CREATURE AVRA’ FINE… E REGNERA’ DI NUOVO L’ORDINE, LA PACE E L’AMORE UNIVERSALE!!!
QUESTO E’ IL DIAVOLO, QUESTA LA SUA FINE. QUESTO IL TRIONFO DEL PROGETTO GRANDIOSO DEL DIO D’AMORE… QUESTO HO PROFETATO ED AVVERRA’, POICHE’ NON IO, GIOVANNI, L’HO DETTO, MA DIO STESSO LO HA PREDISPOSTO FIN DAL PRINCIPIO…
…IN PRINCIPIO ERA DIO…
CHI HA ORECCHI INTENDA…”
Giovanni Apostolo
 
14.01.2004 (Iniziato a casa alle ore 11.00-11.30 e terminato alle 17.30 dopo il lavoro.)
 
 
A BRACCIA APERTE - (N. 249)
 
“...figlia Mia, attendo e ti rinnovo il Mio Amore per te, a braccia aperte aspetto che la tua anima rivolga a Me il suo sguardo, poiché, se tu osservi il Mio Cuore dove arde la fiamma perpetua dell’Amore Divino, troverai il ristoro e la consolazione alle tue pene!
Figlia Santa, sì Santa, perché così ti voglio e così desidero che tu sia qui in questa terra arroventata dal fuoco distruttore; qui in questo luogo di penitenza, ti purifico e ti consacro eternamente a Me donandoti le Grazie che solo IO, L’UNICO e SOLO DISPENSATORE di LUCE, SO DARE!
Vedi, le Mie Braccia sono aperte, e qui voglio che il tuo pellegrinare finisca, per poterti amare nel silenzio del Mio Cuore ed unita alla Mia ANIMA formeremo un Cuor Solo ed un Anima Sola a Gloria del Padre Nostro che aspetta che IO ti conduca dopo tanto faticare!!!
Non indugiare figlia Mia, poiché se tardi ad “entrare” in Me, poi sarà troppo tardi ed IO NON POTRO’ PIU’ ACCETTARTI E NON POSSO PIU’ PRESENTARTI AL PADRE!
Scegli il Mio Amore e la Mia Pace, ed IO T’AMERO’ di un Amore che non ha limiti!!! AccogliMi nel tuo cuore anche se è troppo piccolo per contenere il Dono che ti fo… IO LO ALLARGHERO’ NELLA MISURA IN CUI TU POSSA CONTENERLO!
Coraggio figlia Mia… sono qui… non vedi… ti aspetto a braccia aperte… corriMi incontro… Ti racchiuderò nel Mio Petto e ti salverò!!
…TI AMO… CORRI…”
GESU’ Figlio prediletto del Padre
 
18.01.2004 (L’inizio è scaturito davanti ad un mosaico raffigurante Gesù Misericordioso a braccia aperte, nella piccola chiesetta della Misericordia di S. Maria a Ricorboli prima dell’inizio della S. Messa del 17.01, ma esplosa nella sua pienezza il giorno dopo al Santuario di S. Michele – Cortona - durante le Benedizioni individuali.)