Skip to main content

Messaggio n. 252

Posted in

PACE - (N. 252)

“Mio piccolo fiore, non eri ancora sbocciato e sei stato “reciso”, ma NON TEMERE, IO NON TI HO ABBANDONATO… ma ho permesso e permetto che la mano della sofferenza sia stesa e ti “percuota”!
Fiorellino Mio, quello che tu soffri non è punizione, né disamore da parte del tuo Signore, ma ciò che avviene in te “IO LO COLGO” come riparazione per quelli che MI PERCUOTONO!
Lo so che la tua giovane vita non ha avuto momenti di felicità eclatanti. Ma nei flagelli che si sono e ancora si abbattono su di te… sono i MIEI FLAGELLI!
Io ti amo piccolo fiore, ma abbi pazienza, unisci le tue sofferenze alle MIE, ho bisogno della tua purezza per portare a termine il MIO PROGETTO!
CrediMi, anche Mio Figlio ha dato Se Stesso affinché si realizzasse il Mio Disegno di Salvezza sul Mio popolo!
IO ti dico che nemmeno un capello del tuo capo ti verrà tolto se non è MIA VOLONTA’, ma quando verrà il giorno che sarà… ti troverai tra LE MIE BRACCIA insieme al Figlio Mio!!!
Sopporta ancora un po’ perché sei e sarai la Mia Gloria manifesta alle genti incredule quando il giorno deciso per te verrà… esploderà su di te e su chi ti ama la grandiosa Onnipotenza del tuo DIO… e coloro che non avevano capito, ma deriso e negato… si prostreranno davanti all’evidenza della guarigione miracolosa su di te!!!
Figlia Mia, piccolo fiore, allora i tuoi petali luminosi risplenderanno davanti a tutti, tornerai a vivere di VITA NUOVA, la PACE del tuo DIO si specchierà su di te e sarai testimonianza del Mio Amore VERO!
Quanto ti dico si avvererà, perché IO non mento alle Mie creature e ciò che Mi sarà stato dato lo restituirò centuplicato… credi al tuo DIO e non CHIEDERE PERCHE?… tutto saprai… poi…
Ti amo… Vi amo figli Miei…”
DIO PADRE
 
25.01.2004 (Inizio interiore durante la S. Comunione nella Chiesa francescana di S. Salvatore al Monte. Terminato a casa alle 21.45)