Skip to main content

Messaggio n. 257

Posted in

 

AI MIEI MINISTRI - (N. 257)
 
“Caro, sosta un po’ davanti a ME, “ascoltaMi”… porgi orecchio al Mio richiamo… ferma la frenetica corsa alle “cose del mondo”, agli “impegni” al di fuori di Me!
Ho “bisogno” di PARLARE al tuo cuore e nutrire la tua anima, voglio mettere sulle tue labbra le Mie Parole… voglio “ISTRUIRTI” sul tuo esserMi ministro!!
…Vedi, tu corri di qua e di là… fai molte “cose” che appagano il tuo io, ma non riesci a METTERTI IN SOLITUDINE E PREGHIERA INSIEME A ME!…
…Non trovi il tempo di passare in Mia compagnia (da solo) almeno un ora… non riesci nemmeno a ringraziarMi per tutto ciò che fai durante la tua giornata, troppo occupato per le tue pubbliche relazioni!!! (si dice così, vero?)
Talmente sei pieno di questo, che spesso ti lasci “scappare” una pecorella che dal “gregge” si stacca per essere guidata da te… e diventi per questa pecorella delusione… non ascolti nemmeno cosa vuole dirti… non sai nemmeno “capire” se questa ti è stata mandata da Me affinché tu capisca quanto e quanti come lei hanno bisogno di te!!!
Sosta ti prego, un ora da solo davanti a ME ed IO ti parlerò prima di tutto di cosa ti manca per esserMi servo utile alla Mia sequela… e poi capirai cosa devi dare a chi si presenta davanti a te: sia bimbo, sia adulto, sia giovane, sia anziano, sia esule, sia malato o sano… ma chiunque si rivolge ad un Mio ministro necessita sempre di aiuto o spirituale o materiale… comunque di qualsiasi cosa essi hanno bisogno, se non lo possiedi in te, non puoi darlo a loro!!!
Le “cose” nel mondo e del mondo, sono utili, ma se non sono condite della MIA LUCE E DELLA MIA SAPIENZA E GUIDATE DAL MIO SPIRITO, non hanno valore e subito si disperdono e non giovano a nessuno!!
Ricordati: VIVI PRIMA TU IL MIO VANGELO E FALLO VITA NELLA TUA VITA… poi saprai essere maestro e pastore per il tuo gregge: saprai dare in VERITA’ ciò che IO ho dato a te, e sarai quel Mio amato servo... amico e fratello che Io amo e abbraccerò alla fine della tua missione in questa terra!!!
SOSTA AMICO MIO UN ORA CON ME ED IO TI FARO’ COME I MIEI “POVERI PESCATORI”!!!”
GESU’ Pastore Eterno
 
10.02.2004 (Scritto a casa dalle 15.00 alle 15.40. Diretto in particolare ad un sacerdote a cui avevo dato da leggere alcuni Messaggi nella speranza che mi accogliesse e mi aiutasse nel cammino; non ha accolto né me né i Messaggi, lasciandomi un amaro nel cuore indescrivibile… questo è il rimprovero dolce del mio Gesù a tanti di loro che “non hanno tempo” per queste “cose”.)