Skip to main content

Messaggio n. 261

‘O STRUMMOLO’ - ( La trottola ) - (N. 261)

“‘O strummolo, è oggetto di divertimento, di distrazione, di giuoco nelle mani dei bimbi, ma può divenire “strumento di servizio” nel male o nel Bene nelle mani del manovratore!
Nel caso specifico, ‘o strummolo, è l’uomo manovrato da Dio o dal “cosaccio”!
Ambedue hanno lo straordinario potere di avvalersi della partecipazione dell’uomo negli eventi e nella realizzazione dei propri fini, affinché, o nel Bene o nel male, si compia la loro volontà: l’uomo così diviene la “trottola” di chi per volontà di assoggettamento vuole appartenere, così l’uomo diventa “oggetto di contesa” tra Dio creatore e l’altro!”
(Sono stata interrotta. Re-inizio alle 13.05 del giorno successivo.)
“…Figlia mia, tu puoi scegliere liberamente se vuoi essere “trastullo” di Gesù… o se preferisci esserlo di un giocoliere agguerrito e terribile nei suoi divertimenti… Sì, perché se anche Gesù Si “diverte” a giocare con le Sue creature l’infinito gioco dell’Amore… il “coso” impazza di gioia nel confondere, nel tormentare lo strumento del suo piacere!
Io “povero cristo”, nella mia traversata terrena ho fatto da “strummolo” sia a CRISTO SIGNORE SALVATORE e nelle traversie vissute per Amore Suo e delle Sue creature, mi sono assoggettato alle moltitudini “manovre” amorevoli, se pur anche spesso dolorose, del Mio Signore poiché in questi “giuochi” d’Amore contribuivo a portare con la Sua Grazia anime nel passaggio alla Nuova Vita!
…E come potevo rifiutarmi, se poi dopo tanto lottare, soffrire, assaporavo la gioia dell’Abbraccio del mio Signore e della Mammina nostra?
Ogni giuoco d’Amore di Gesù riversava su di me fiumi di Misericordia, poiché l’unione di intenti ci faceva una Cosa Sola e strappavamo figli perduti fatti strummolo nelle mani del coso!
Spesso sono stato, per Volere del mio Signore, oggetto di divertimento e tormento del “cosaccio”, che vedendosi strappare anime, si dilettava atrocemente con i suoi giuochi malvagi; spesso stramazzavo sotto le sue percosse, le sue allucinazioni, i tormenti interiori, che esso, belva satanica, incuteva sul mio corpo, sulla mia anima e sul mio cuore; ma la Mano dell’Altissimo non riteneva la Sua Potente Protezione… anche se permetteva… poiché avendomi preso come “vittima al Suo seguito” per la Salvezza delle anime, mi annientava, mi riteneva nulla, ma alla fine della prova, mi innalzava e mi premiava, poiché mi prestavo ai Suoi giuochi d’Amore e di Salvezza!
Figli miei, figli tutti che vi dite miei, poiché se siete “miei” siete di Gesù, guardate la vita dei Santi, dei Beati, dei Servi di Dio… tutti per Amore e per la Gloria di Gesù e la Salvezza dell’umanità hanno accettato di “farsi strummolo”, ma nel diletto e Santo Nome di Dio che per Amore si è cercato anime che facendosi VITTIME INNAMORATE DEL DIVINO AMORE, si assoggettano al gioco infinito dell’Amore Infinito, facendosi strumento di Salvezza nella lotta tra il BENE e il male!!
Sii coerente sempre con le tue scelte di vita… preferisci sempre e comunque essere “‘O STRUMMOLO” del DIO VIVENTE e vedrai pagate a dismisura le tue opere nell’Eterna Vita!!!
Scegli di giocare con il dio della morte e morte troverai come ricompensa nel tugurio del “cosaccio”!
IO POVERO FRATE, PRESO IN “OSTAGGIO” DA GESU’… GODO LA LUCE E LA PACE DEL MIO SIGNORE… E ASPETTO SEMPRE CHE TU FIGLIA/O MI RAGGIUNGA!!!
Ti amo figlia, vi amo figli, sudati sangue come il mio MAESTRO DIVINO!!!”
Pio… il frate
 
22/23.02.2004 (Iniziato alle 6.30 di mattina del 22.02 dopo molti giorni che questa parola si era insinuata nella mia mente; finalmente riesco a scrivere l’argomento. Terminato alle 14.00 del giorno dopo.)