Skip to main content

Messaggio n. 266 e 267

Posted in

NON RIESCO… - (N. 266)

Non riesco o Signore a pregare…
Non riesco o Signore a stare in silenzio…
Non riesco o Signore a fermare i pensieri…
Non riesco o Signore a contemplarTi e ad adorarTi, senza che il mio essere vaghi fuori di TE!
Perché o mio Dio permetti che la mia mente non fermi il suo vagare da ciò che non sei TU?
Perché mio Calice, mia Bevanda, mia Medicina, non medichi il mio cuore, affinché, rimarginato la fuoruscita di peccati che lo avvinghiano, ridoni la Purezza di Amore per poterTi ossequiare ed amare in modo continuo e perfetto, compreso sempre dell’Amore che TU in ogni istante mi dai...!!
(Fine 1° parte. Scritta prima della Santa Messa alle 9.25 nella chiesa di NOSTRA SIGNORA DEL S. CUORE.)
(2° parte. Scritta a casa alle 18.15)
…Sveglia in me o Signore l’ardore di amarTi!
…Sveglia nel mio cuore la gioia di poterTi possedere nell’infinita unione di donazione di vivere per TE!
Ecco che sfogato ho il mio dolore... e Ti ho raccontato le mie immense e innumerevoli deficienze…
…Apri i Tuoi Cieli o INFINITO AMORE e accogli i miei accorati lamenti… e ascolta i miei supplichevoli “non riesco” e disseta la mia voglia di TE!
Quando mi trovo così difettosa, Gesù, non riesco ad essere serena e non riesco a sopportare chi mi parla, chi mi rimprovera, chi non la pensa come me… voglio avere sempre ragione (anche se molte volte sono nel giusto?), ma non riesco ad avere la Carità di non essere arrogante, non riesco ad essere Remissiva, Umile, Dolce, Buona, non riesco a stare in silenzio, tacere, non far pesare agli altri il mio malumore… Così alla fine di tutti questi miei difetti, mi sento spossata, stanca e soprattutto LONTANA DA TE!!
PERDONAMI GESU’!!!
Vorrei che Tu prendessi senza indugi le redini delle mie negligenti e ombrose negatività e cambiassi tutto ciò che non viene da TE!!
Vorrei che TU facessi sgorgare per me (anche se TU GIA’ LO FAI) quelle limpidi sorgenti d’Acqua Pura, cambiando la sostanziale vitalità del mio nulla in un VASO ACCOGLIENTE in cui tutto rinvigorisce e gorgoglia nel lento e sereno scivolare di salutare ristoro!!
ECCO GESU’ COME VORREI ESSERE PER TE… e nel Tuo Nome essere verso gli altri!
Abbracciami Gesù perché voglio amarTi e amare come Tu vuoi!!
FA CHE NON DEBBA DIRE PIU’ “N O N R I E S C O!!!””
Tuo scricciolo!
 
24.03.2004
 
 
ADORAZIONE GIOVEDI’ SANTO - (N. 267)
 
(Davanti al Sepolcro di Nostro Signore)
…E’ triste Gesù sapere che i miei peccati hanno causato tanto immane dolore…
…Come posso alleviare le Tue infinite sofferenze…
…Come posso ancora stare statica e “scostante” davanti al Tuo penare!!!
Non posso pensarTi nell’angoscia più profonda, nel sentire nell’anima mia che la Tua offerta al Padre per me e per tutte noi creature, rimanga inascoltata da coloro che tanto ami… e nel silenzio del Padre, sprofondi nell’agonia più grande che mai uomo possa sopportare!!!
…Come può ancora il mio cuore, restare in “silenzio” davanti a TE UNICO AMORE… e non portarTi sollievo!!!
…Come può ancora l’anima mia restare serena, se vedo TE sanguinare da tutti i Tuoi Pori per l’immane sofferenza che provi nella solitudine della Tua preghiera per me… e non sentirmi iniquamente colpevole per tutto il dolore che Ti procuro con i miei peccati!!!
Oh Gesù, come vorrei che il mio cuore e la mia anima si aprissero e comprendessero questo grande Mistero… e unitamente a tante anime riparatrici, alleviare e amare come si deve un DIO INNAMORATO, a riparazione di tante e tante cattiverie che si abbattono sul Tuo Corpo Divino!…
GESU’ DAMMI SPAZIO DI PENITENZA E DI ESPIAZIONE PER I MIEI E GLI ALTRUI PECCATI!!!
 
08.04.2004 (Chiesa del Corpus Domini.)