Skip to main content

Messaggio n. 271

Posted in

RISVEGLIO - (N. 271)

“Carissimi fratelli, sorelle in Cristo Gesù, Signore di tutte le anime che a Lui rivolgono i loro palpiti d’Amore e di attenzione filiale e fraterna, e a te sposo mio, che nella “solitudine” della mia assenza corporale ti tormenti il cuore…
…a voi tutti rivolgo queste parole affinché deponiate le “armi” della gelosia e del torpore!!
Avete fatto annichilire la DOTTRINA DEL SIGNORE GESU’ nostro Maestro Divino nella profondità degli umani interessi e non avete pensato che io sono stata solo uno strumento piccolissimo nelle Mani di Gesù, che per mezzo mio ha voluto istruirvi e istruire le anime, nelle Verità del Cielo!!!
Vi siete perduti per le strade del mondo e state affogando nel vostro puro egoismo umano!!!
Dite tutti: “Quando c’era lei era diverso… riuscivamo a stare uniti, ci dava forza a fare… a dire… a parlare di lei…!!”. Poveri tutti che non avete ancora capito che non dovete parlare di me ma di LUI, non dovete fare per me, ma per LUI, non dovete seguire me, ma LUI: perché E’ stato ed E’ SEMPRE LUI, GESU’ CRISTO, VERBO ETERNO DEL PADRE, SECONDA PERSONA DELLA SS. TRINITA’ CHE PARLA, CHE GUIDA, CHE ISTRUISCE LE SUE CREATURE ATTRAVERSO, IL SUO ESCLUSIVO COMPIACIMENTO, STRUMENTI DA LUI SCELTI - LORO MALGRADO - AD INTERMEDIAZIONE DELLA SUA ETERNA PAROLA, VERITA’ RIVELATA ATTRAVERSO DI LORO!!
Noi non siamo niente senza che Egli, l’Eterno Figlio dell’Altissimo, voglia farci divenire… ma anche dopo essere stati Suoi amati strumenti, niente siamo se non anime graziate e redente dalla Eterna Volontà Misericordiosa del Padre Celeste!!!
IO HO ASPETTATO LA “MIA GUARIGIONE”, MA ERA QUELLA DELL’AMORE DEL MONDO UMANO E ATTENDEVO LA PURIFICAZIONE PER PRESENTARMI ALLA PRESENZA DEL MIO SIGNORE MONDA DALLE MACCHIE DEL PECCATO!!!
CHE MERAVIGLIOSA AGONIA E’ STATA LA MIA “MALATTIA”, MA VICINO A ME AVEVO LA LUCE VERA CHE ILLUMINA IL MONDO E RINFRANCA IL VIANDANTE, IL PELLEGRINO: CHE AFFATICATO E APPESANTITO DALLE TENEBRE, ANELA A RISORGERE E VIVERE DI VITA VERA!!!
Non attaccatevi perciò a ciò che non c’è più nel mondo, che credete ”necessario”, ma “vedete” ciò che il Signore ha voluto lasciarvi per mio mezzo affinché:
CAPIATE CHE SOLO IN DIO, CON DIO, E PER DIO, NEL NOME DI GESU’ CRISTO, AVREMO LA GLORIA ETERNA… E SOLO CON LUI, ILLUMINATI DAL SUO SANTO SPIRITO AVREMO LA VERITA’ NEL CUORE E NELLE ANIME NOSTRE!!!
Quindi, fratelli sorelle e tutti voi che avendo avuto affetto e Amore per me, povera creatura, strumento del Signore, allacciate strettamente la vostra vita agli Insegnamenti del nostro Gesù e della Madre Sua, non abbiate più sentimenti egoistici, ma nella Pace che Gesù ci ha lasciato, vivete i Messaggi che sono Parole di Vita, e aiutatevi e aiutate il prossimo a viverli e conoscerli, poiché saranno necessari per sopravvivere in questi tempi duri per il mondo; vi renderanno saldi nella Fede e nell’Amore a Dio e sarete veramente:
TESTIMONI DI GESU’ CRISTO, CHE VENUTO NEL MONDO SOTTO FORMA UMANA PER ESSERE PIU’ VICINO A NOI, HA VOLUTO ANCOR DI PIU’ AMARCI, TESTIMONIANDO LUI STESSO CON LA SUA NATURA, LE VERITA’ DEL PADRE, AFFINCHE’ CREDESSIMO IN MODO PERFETTO:
CHE SOLO LUI GESU’ E’ COLUI CHE SALVA E CHE PORTA AL PADRE!!!
Non ricordate me come una “dea”, ma ricordatemi come creatura amata dal Signore, che accettata la Sua Volontà si è fatta “strumento” indegno per aiutare i fratelli ad AMARLO DI PIU’!
Vi voglio bene.”
Lelia
 
21.04.2004 (Mentre ero in attesa della S. Messa nella chiesa di Nostra Signora del S. Cuore, sentivo insistentemente l’inizio del presente Messaggio. Ho assistito alla celebrazione e sono andata a lavorare, ma la Voce insisteva perché io mi mettessi a scrivere; alla fine ho dovuto interrompere il lavoro e mettermi a scrivere. Sono le ore 11.30 di mercoledì.)
 
 
RISVEGLIO 2) SEGUITO PERSONALE PER D… - (N.271)
 
“Cara sorellina, tutta racchiusa nelle tue incerte e “comprensibili” paure del futuro… Tuo malgrado ti sei ritrovata… e improvvisamente proiettata in “cose” di cui non sapevi l’esistenza e nella foga dello stupore delle “cose” scoperte, ti sei gettata anima e corpo nell’avventura della divulgazione, ma non hai fatto i “conti” con il resto del mondo e ti sei “bruciata” subito appena hai cominciato!!! Non temere però, questi sono gli scherzi che fa (come dice la nostra amica) Cornelio, ti ha lasciato fare… e poi ti ha tarpato le ali appena hai cominciato a “volare”… ti ha messo contro tutti... e vi ha allontanato da ciò che era l’obbiettivo primario della tua missione...
Ora che vi ho “risvegliato”, resta salda nell’investitura che hai avuto e con calma e oculatezza, procedi… non più di corsa, affannandoti a voler fare… fare… fare… Gesù ha camminato tanto e tanto ha parlato, istruito, consolato, carezzato e guarito ogni sorta di ferite… non ha corso… ma nella Sua serena quotidianità ha assolto a tutto ciò che il Padre Gli aveva affidato.
Non dirmi “Lui era Gesù!”, lo so, ma come ho detto nel Messaggio, siamo servi inutili… ma quando il Signore ci investe della Sua armatura, non dobbiamo affannarci a voler fare tutto da noi, anzi… non facciamo… (se non è Lui che fa)… e che Lui fa lo scopriamo sempre, strada facendo, missione svolgendo…!
Non tormentarti più per “cose” che non sono le “nostre”, ma affidati alle ispirazioni che lo Spirito di Gesù ti suggerisce ogni qualvolta che devi iniziare un contatto; non accanirti e non agitarti se non hai riscontro subito… vedi e osserva Lui il Maestro, se non ha raccolto subito Lui, cosa vuoi tu avere più di Lui?
Coraggio, Gesù ti ama, NON DUBITARE MAI e non fare di me un idolo, solo a Lui dai e date la Gloria e l’Onore, poiché E’ Lui che parla!”
Lelia (strumento del Signore)
 
21.04.2004 (Scritto a casa alle 23.45 dello stesso giorno.)