Skip to main content

Messaggio n. 281 e 282

Posted in

L’OPEROSITA’ DEL SERVIZIO - (N. 281)

Messaggio per A… Mia figlia… (al secolo Suor R…)
“Figlia, so che ti ho chiesto molto, ma devi essere gioiosa anche se soffri della tua situazione.
Non temere, le tue rinunce fatte per Amore Mio ti saranno ricompensate!
Gioisci poiché nel tuo servizio ai deboli servi ME e MI RINCUORI E PIU’ TI AMO!!
Gioisci ti dico, poiché asciughi le lagrime del Cuore della Madre Mia, che in tutti i modi cerca di portare nei cuori degli uomini la Pace e la Carità che a NOI fu PANE QUOTIDIANO E CHE FU “cosa gradita al Padre!!”
Gioisci poiché IO TI AMO e tengo in dovuta considerazione del tuo sacrificio!!!”
GESU’
 
27.06.2004 (Ero a colloquio con questa cara amica, avevo capito che l’obbedienza, anche se accettata, non la faceva “felice”; la rinuncia al precedente posto e nell’attuale situazione erano occasioni di umiliazioni e di sofferenza a causa di “gelosie” e incomprensioni delle consorelle. In una pausa momentanea della nostra conversazione e in sua assenza, il Signore le ha voluto dare questo Messaggio di consolazione… contemporaneamente ne ricevo un altro rivolto proprio alla consorella…)
 
 
SORRIDI!!! - (N. 282)
 
“Fa risplendere figlia Mia, la Gioia del servizio ai deboli ed ai sofferenti della casa che ti è stata affidata.
DONA il tuo sorriso con Amore, non essere “ostile” con il mondo, dona Amore poiché IO LO DONO A TE, poiché Mi sei cara come tutte le “Mie spose” che con la loro vocazione Mi hanno scelto comeCOMPAGNO di viaggio!!!
AMAMI ED IO TI GUIDERO’ NELLA GIOIA DEL SERVIZIO CHE FARAI ALLE MIE CREATURE!!!
Scuotiti di dosso e dal cuore la “tristezza” e gioisci anche nelle tue “sofferenze” che si accumulano nel tuo cuore.
OffriMi tutto e cammineremo insieme… sempre!!!”
Tuo GESU’!!
 
27.06.2004 (Messaggio per Suor L…, superiora della casa.)
(Gli occhi e l’atteggiamento di quest’anima rivelavano tutto ciò che è descritto nel Messaggio; il Signore ha voluto dolcemente richiamarla ad un servizio gioioso verso gli ospiti e verso le altre.)
Sorella, mi sono permessa di farLe recapitare questo piccolo Messaggio di Gesù ricevuto per Lei nel mio breve soggiorno nella casa da Lei diretta; la persona che glielo recapiterà non ha niente a che fare con questa “missiva”, ma il caro ed amato Gesù Le vuole portare quel soffio di vitalità e rinnovamento alla Sua vocazione esortandoLa a essere gioiosa e serena portandola ad una maggior Carità verso se stessa e amando il Suo prossimo come Gesù l’Ama!!!
Spero che accetterà tutto ciò e che lo Spirito Santo illumini il Suo cuore e le Sue giornate irrorandoLe il cuore del Santo Amore di Gesù: con stima A.., strumento del Signore.