Skip to main content

Messaggio n. 307

Posted in

COME PUBBLICANI - (N. 307)

“…Sì figli di questa terra impazzita e posseduta dal peccato e dall’impudicizia; come vorrei vedervi come pubblicani che riconoscendo le proprie colpe si avvicinano… ed entrati nel Tempio Santo di Dio, nel nascondimento e nella contrizione sincera, vi convertiste e chiedeste perdono delle vostre multiformi e peccaminose vite e, prostrati, vi umiliaste e ritornaste a Me!
Popoli di ogni razza, religione, etnie; come vorrei che i vostri cuori e le vostre menti fossero Miei e non del nemico infernale, che con le sue lusinghe fetide vi allontana miserevolmente da Me!
Oggi, ancor più di ieri, avete bisogno di essere PURIFICATI e PROTETTI dalle FAUCI NEFASTE di satana… tutti siete coinvolti e presi nelle sue reti… Siete posseduti da desideri… ” (interrotto)
03.11.2004 (Finito per questo giorno dopo la S. Messa.)
08.11.2004 (Riprendo dopo qualche giorno dallo stesso punto in cui avevo interrotto.)
“…desideri che niente hanno a che fare con ciò che IO VI HO INSEGNATO!!
Figli, come vorrei vedervi inginocchiati ai piedi del Mio Altare ed ascoltare le richieste del Mio Perdono… come vorrei potervi stringere al Cuore come quel padre che dopo tanto riabbracciò il figlio perduto… come vorrei avervi SEMPRE con ME!
Userei tutta la Mia MISERICORDIA per potervi riconciliare al Padre… Ho preso a suo tempo su di Me i vostri peccati, li ho sconfitti e inchiodati sulla Mia Croce… e come non potrei ora riprenderli e ri-lavarvi con il MIO SANGUE?…
Tutto soffrirei per voi se ciò fosse necessario per ricondurvi a ME…
Ma voi, come farisei, vi gloriate del mondo e delle sue brame e non PENSATE al Cielo con i Suoi Doni!!!
Il mondo PASSA, figli, con tutto ciò che è… Il CIELO E’ ETERNO CON QUANTO ESSO RACCHIUDE!!!
L’AMORE E LA MISERICORDIA E’ INFINITA
LA PACE E LA GIOIA NON HANNO FINE
IL PERDONO E LA GLORIA CONDIVISA CON I SANTI, GLI ANGELI, CON MIA MADRE, IL SUO SPOSO E LE MIRIADI DI ANIME SANTE CHE AFFOLLANO IL PARADISO!!
Io so che i vostri peccati sono tanti e molti anche inconfessabili, ma non temete di confessarli, poiché IO LI CANCELLERO’ SE SARETE SINCERI E VERI NEL PENTIMENTO… NON LI RICORDERO’ PIU’ E VI RENDERO’ MONDI COME BIMBI APPENA NATI!!!
Se il vostro cammino di vita è stato travolto dalla sofferenza… non temete; sono perle purissime che scontano la vostra permanenza nel Purgatorio!!
Non rifiutate le prove, poiché vi faranno cirenei del vostro GESU’ che per voi ha portato a compimento il Disegno di Salvezza, che alla fine della vita terrena troverete nelle Sante Dimore!
Tornate a ME figli, riconciliatevi con il Padre, ritornate sulla via dei Comandamenti, tornate, VI SUPPLICO, NELLA MIA CASA!
Fate come Zaccheo che ritrovata la “curiosità” di SCOPRIRE CHI IO FOSSI, Mi cercò e MI RITROVO’ NELLA SUA CASA, PER PERDONARLO ED ACCOGLIERLO TRA I REDENTI E I PURIFICATI!!
Egli ebbe la Gioia di cercarMi e Mi trovò… IO CHE VI CERCO… NON RIESCO A TROVARVI PERCHE’ VI NASCONDETE A ME!!
Vi amo figli, vi amo così tanto che il MIO CUORE TRAFITTO DALLE SPINE DEI VOSTRI RIFIUTI LO FANNO SANGUINARE INCESSANTEMENTE, ma questo Sangue IO LO OFFRO ANCORA AL PADRE PER LA VOSTRA CONVERSIONE… NON SPORCATELO ANCORA CON I VOSTRI PECCATI!…
Figli sono tra voi, cammino con voi, soffro con voi e amo tutti voi… ma voi non Mi VEDETE E NON MI SENTITE perché siete immersi e sommersi dal principe del mondo e dai suoi suoni assordanti e dal suo fango!
IO SONO IN ATTESA E VI EFFONDO IN ANTICIPO IL MIO PERDONO E LA MIA MISERICORDIA, basta che Mi invochiate; il Mio udito è talmente affinato e attento che basta un anelito, un sospiro diretto alla Mia Persona che IO compirò quel prodigio d’Amore che anelo donarvi…
C O R A G G I O… C H I A M A M I…
CHIEDIMI PERDONO… E ACCETTAMI…
IO CORRERO’ IN TUO AIUTO E TI AMERO’ ANCOR PIU’ DI PRIMA!
Ho condiviso con tanti peccatori, lagrime e suppliche al Padre Mio e vostro, ed Egli tutto Mi ha concesso per la vostra Eterna Salvezza… non essere timoroso, non aspetto altro che te per gioire con la Coorte Celeste del tuo ritorno!!!
TI AMO… VI AMO ANIME TUTTE DI QUESTO MONDO IMPAZZITO…”
Vostro GESU’ Misericordia del PADRE
 
08.11.2004 (Ore 9-10. Scritto e terminato nella chiesa di Nostra Signora del S. Cuore.)