Skip to main content

Messaggio n. 305

Posted in

I POVERI RICCHI - (N. 305)

“Figlia scrivi che ti devo istruire… se tu Mi ascolti nel silenzio del tuo cuore capirai…
Quante volte nella vostra vita osservate i comportamenti altrui, i beni materiali del vicino, dell’amico, del parente e provate invidia perché essi hanno più di te e a te non è “concesso” di ottenere più di quello che possiedi?
Quante volte nella sofferenza vi ribellate e non accettate il vostro “stato”?
Oh, voi non capite quale Dono è la sofferenza, quale grande opportunità il vostro Dio vi concede… la Corona stessa del vostro Cristo!
Quando sul Monte proclamai le Beatitudini, vi rendevo un grande “servigio” di Amore poiché vi indicavo con quale e quanto Amore IO vi promettevo il Paradiso perché nella “piccolezza” di essere vi facevo “grandi” nel possesso del vostro Signore!
Si figlia Mia, IO VI APRIVO IL CIELO e vi facevo vedere la Gloria del Regno per tutti coloro che ascoltando… praticavano nella loro vita tutto ciò che proclamavo:
Beati i poveri in spirito
Beati i perseguitati
Beati gli esuli
beati, beati, beati tutti poiché se anche per il mondo è stoltezza non possedere, non progredire, non superare, non umiliarsi per il vostro Dio è corona da ricchi essere…essere umili, docili, poveri, sofferenti, gravati dalle amarezze delle malattie e dalla povertà perché se tutto è fatto nella Volontà del Padre Mio e vostro è  MERITO INFINITO PERCHE’ VI ASSOMIGLIATE A ME!!!
IO NON VI DO ORI TERRENI E PIETRE COSTOSISSIME PER FARVI GRANDI NEL MIO CUORE:
IO VI FACCIO PICCOLI E POVERI perché è in queste sembianze umane che IO vostro Dio Mi sono vestito e lo stesso “abito” voglio da coloro che amo di più.
La vostra potenza è l’umile e docile vivere nell’ombra della Mia Croce.
Croce in cui vi è la Gloria e l’Eternità dello Spirito del Padre.
La vostra gloria è la Mia Corona di Spine perché con il Sangue versato delle Mie Ferite causateMi vi ho riacquistato e purificato.
La vostra ricchezza è l’Amore di Dio Padre che vedendovi uniti al Figlio Suo vi amerà e vi circonderà della Sua Amorevole Paterna Protezione.
La vostra “povertà di spirito” unita a Me vostro Redentore, sarà la più grande Ricchezza che vi sarà concessa, poiché vi siete rivestiti del Dono più grande dello Spirito Santo: l’Amore infinito della Seconda e Terza Persona della SS. Trinità.
Esultate perciò Miei “piccoli poveri” poiché IO sarò la vostra corona e la vostra ricchezza.
Non sarete per Me stolti, ma saggi e sapienti come quelle cinque vergini che aspettavano il padrone con la loro lampada accesa.
Siate quindi voi stessi lampade e fari anche per chi ancora non comprende che per essere grandi in Cielo bisogna essere piccoli, anzi piccolissimi, nel mondo in unione a Me Gesù, il Cristo Figlio Unigenito del Re dei Re e autore delle Vite e possessore di tutti i Doni e di tutti i Poteri, che per Amore vi otterrà a premio quando ritornerete alla Patria Celeste.
Figlia sii sempre unita a questo Umile, Docile e Grande Gesù, il più Ricco nella povertà dell’Amore Universale.
Ricordati quindi: chi vuole essere il più ricco si faccia il più povero e il più piccolo di tutti a compiacimento di Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo e regnerai felice nella Grandezza del Paradiso!
Padre Figlio Spirito Santo
Vi amo, ti amo…”
GESU’
 
22.10.2004 (Convitto delle Piccole Sorelle dei Poveri. Iniziato alle 18 prima della S. Messa e terminato alle 18.45)