Skip to main content

Messaggio n. 357

Posted in

NON FORNICARE - (N. 357)

“Questo ammonimento implica una varietà notevole di comportamenti, tutti insiti a portare l’uomo al peccato: dal più “insignificante”, al più grave…”
(Vengo interrotta… Inizio alle 13.50 e termino alle 14.00; riprendo poi alle 20.30)
“L’esortazione di questo Comandamento è il più difficile da mettere in pratica dall’umana creatura poiché, se i “sensi” non vengono tenuti a freno, ogni più piccolo pensiero o parola o azione, porta a compiere ilpeccato!
Il desiderio, induce lo sguardo a scoprire cose non lecite e quindi, se la mente e lo sguardo sono proiettati verso l’“oggetto” che attira… svuota il piacere più nascosto e proibito, contamina le “buone intenzioni” e commette peccato già soltanto desiderando: l’uomo o la donna altrui, le cose che non appartengono, desiderio di possedere in potenza e ricchezza ciò che altri hanno…
… e il costante desiderio di avere E’ FORNICAZIONE!”
07.03.2005 (Sono di nuovo interrotta poco dopo le 20.30)
17.03.2005 (Ore 10.45. Sono nella chiesetta del Suffragio; dopo la S. Messa, durante l’adorazione Eucaristica davanti a Gesù Sacramentato, mi sento dire di continuare a scrivere il Messaggio interrotto… sono passati 10 giorni)
“Io, tuo Signore e tuo Dio ti dico:
questo è il tempo di ravvederti, il tempo della Misericordia e della “paga”, quello del Perdono e della Giustizia!!
VieniMi incontro, raccontaMi tutto ciò che ti deturpa nel cuore, nell’anima, nell’azione giornaliera del tuo essere creatura!
Quante croci nere posseggono il tuo cuore e l’anima tua… popolo Mio… sono tutte croci di satana che appesantiscono e ti trascinano dove IO NON SONO!!!
Sono croci che lui, il malvagio tentatore, ti impone e ti incolla addosso affinché tu non debba seguire i Miei COMANDAMENTI.
Sono tutte cose da lui desiderate, cose che l’hanno precipitato dai Cieli Santi e gettato nella Geenna!
Croci che sono costellate di tutti i peccati e di tutte le disobbedienze che egli ha fatto al suo Dio e Signore e dal quale, per l’orgogliosa sua superbia, è stato punito!!
Ora figli Miei, figli della Luce del MIO AMORE, LUCE CHE MAI SI OFFUSCA E MAI CESSA DI EFFONDERE SU VOI LA SUA POTENZA D’AMORE E DI SALVEZZA…
... NON FATEVI TRASCINARE DA FALSE DOTTRINE DI LIBERTA’ E DI INDIPENDENZAALLA MIA VOLONTA’… NON E’ COSI’ CHE DEVI VIVERE
(NELLA SOTTOMISSIONE ATUTTI I VIZI CAPITALI, A TUTTE LE DEPRAVAZIONI CHE IL MONDO VI SCIORINA COME “BEATITUDINI” DI VIVERE E DA “OFFRIRE”)…
LE VERE BEATITUDINI SONO:
L’UMILTA’, LA PUREZZA, LA SEMPLICITA’, L’AMORE, LA RETTITUDINE E LA GIOIA DEL SERVIZIO ALLA PAROLA VIVENTE; AL FIGLIO DELLA “DONNA”, ALL’UNIGENITO MIO ELETTO, POICHE’ SOLO DA LUI SARA’ E VERRA’
IL MIO REGNO DI PACE
IL MIO REGNO D’AMORE
IL MIO REGNO LIBERO
Poiché Egli E’ Colui che nella libera scelta Si è fatto Uomo al Mio servizio per ripristinare la Libertà dalle insidie di lucifero e dei suoi adepti.
Ripristinare la Libertà dalle croci della concupiscenza, dall’insidia del mondo peccatore e fare in modo da scuotervi di dosso tutto il “desiderio” di fornicare con esso… e purificarvi e ritornare come quando IO, VOSTRO DIO, VI CREAI... NELL’AMORE, NELLA PUREZZA E NEL DESIDERIO DI CONDIVIDERE CON VOI LA BELLEZZA DEL CREATO E IL NON CREATO!!!
Allora vi dico ancora:
ritorna popolo Mio alla Gloria del Cielo e non fornicare più col mondo, poiché esso è IL REGNO DELLA TENEBRA… IO VI DONO LUCE NEL MIO PARADISO E NELL’ETERNA GLORIA…VENITE, NON TARDATE… I TEMPI STRINGONO E LA MIA GIUSTIZIA SI AVVICINA!!!”
DIO vostro PADRE
 
07.03/17.03.2005 (Inizio la 2° parte alle 10.45 e termino alle 11.15)