Skip to main content

Messaggio n. 358

Posted in

NON DUBITARE - (N. 358)

“Fratello mio lo so, sei scoraggiato e ti “senti” triste, pensi che ti sei fatto troppo avanti e che potresti aver sbagliato l’impostazione del tuo futuro…
Certo l’impresa che stai compiendo è molto grande, e solo per il fatto che le tue intenzioni sono rivolte al “bene altrui”, non verrà meno la Protezione del Cielo!
Vedi, se non avesti messo tutto nel Cuore di Gesù e di Maria, la nostra SS. Madre e del DIO SANTO Suo FIGLIO, molte cose non avrebbero funzionato, ma a conferma che, quando tutto il vostro intelligere e interagire è messo nella VOLONTA’ DIVINA, niente c’è da temere!!
Fratello mio, le ispirazioni che talvolta ti vengono improvvise e che “sembrano” a prima vista “sbagliate oinsicure”, sono invece quelle che ti ispiro io, il tuo custode, perché se ti lasciassi solo nelle decisioni nonriusciresti a mettere insieme che poche cose e poiché tu confidi e affidi tutto, oltre che alla tua intelligenza e intuizione, al Cielo con la Fiducia di chi sa che… niente è se non con DIO, ti fo questa raccomandazione!!
Ascolta sempre ciò che ti viene suggerito al cuore e nei tuoi sogni, poiché sarà lì la “chiave” che ti farà aprire le porte giuste e arrivare senza insuccessi alla meta!
Difficoltà ne hai già avute e ne avrai ancora, ma saranno solo per farti fronteggiare meglio le evidenti frangiature di una decisione presa troppo in fretta, senza riflessione…
A quel momento, soffermati, mettiti “seduto”... e aspetta… se riposerai vedrai con calma il da farsi!!
Questo è per tutto ciò che hai “messo in opera” sia in affari, sia nello spirituale, sia nella vita privata… non avere fretta…
…Io sono sempre con te e ti proteggo da ciò che potrebbe danneggiarti, sii sereno, prega, raccomandati sempre al Cielo e vedrai che io, come tuo “messaggero”, porterò tutto ai piedi della SS. Trinità…!
Ti voglio bene… e come non potrei se mi sei stato affidato dall’Eternità?”
Il tuo Angelo Custode
 
07.03.2005 (Sono le 20.35 stavo scrivendo il Messaggio precedente quando mi viene dettato questo; interrompo e inizio a scrivere… non sono riuscita più a terminare quello precedente, così attendo…)