Skip to main content

Messaggio n. 364 e 365

Posted in

FERITO AL CUORE - (N. 364)

(Messaggio per tutti… in special modo ai Miei sacerdoti!)
“SONO RISORTO, SONO NELLA GLORIA DEL PADRE, SONO ASSISO ALLA DESTRA DELL’ONNIPOTENTE E GODO DELLA LODE INCESSANTE CHE GLI ABITANTI DEL CIELO INNALZANO AL FIGLIO DELL’UOMO, GODO DELLA BEATITUDINE CHE MI PERVADE L’ANIMA NEL VEDERE SPIRITI OSANNANTI AL FIGLIO RISUSCITATO A CUI IL PADRE HA CONCESSO LA FACOLTA’ DI REDIMERE IL MONDO CON LA SUA OFFERTA UNICA E GLOBALE PER AMORE ALLE SUE CREATURE!!!
MA AHIME’…
...PUR NELLA GLORIA DEL MIO Regno di Pace e di Gioia, il Mio Cuore e la Mia Anima è trafitta dagli eletti della Mia CHIESA…
Sì, sono purtroppo a dover richiamare le “membra” della Mia Chiesa… coloro che per vocazione o per chiamata folleggiano nelle Mie Sante Dimore portando confusione e scompiglio al mondo che, già pencolante, si abbatte e si sperde nella tempesta del mal servizio e ancor peggio operare di coloro che dovrebbero essere ancor più Miei!!
Oh, quante ferite ancora Mi procurano i Miei “eletti” e i Miei consacrati; quanti dolori continuano a procurarmi i fratelli che dovrebbero essere lampade ai passi dei fedeli sparuti e zoppicanti…
Oh povero Cristo che per molti è morto invano, ma non per Sua colpa, ma per vostro peccato di superba cognizione e predicazione…
Sì, parlo a tutti voi sacerdoti che nell’empietà dei vostri costumi Mi deturpate flagellandoMi e ferendoMi a morte causandoMi rovinose perdite che essendoMi costate la Vita, non “sentono” più la MIA VOCE e i MIEI LAMENTI!
Sì, parlo a voi che dovreste essere i soldati del Mio Armento che lottano per le VERITA’ RIVELATEVI per ricondurMi vittoriosi i soldati dispersi dalle false dottrine.
Sì, parlo a voi confessori, che con le vostre permissive magnanimità avete fatto sì che il Sacramento della Penitenza sia solo un elenco di “sbagli” da non “temere”… poiché oggi, per non perdere frequentatori della MIA CASA, accondiscendete con la vostra poca Fede e Serietà, facendovi servi di satana, e portate a lui anime da ME SUDATE SANGUE!!!
Attenti a voi sacerdoti, che dite che IO HO REDENTO E SALVATO TUTTI… E QUINDI NON C’E’ “PERICOLO DI MORTE” POICHE’ L’INFERNO NON C’E’… PERCIO’… NO!!! IO DICO NO!
L’INFERNO C’E’, IO NON MENTO!!
e in gran numero, con Mio grande Dolore, è abitato da sacerdoti che come Giuda hanno tradito la Mia Dottrina e la Mia PAROLA trascinando con sé anime che hanno seguito voi!!
Attenti voi che ancora ardite divulgare parole non Mie, ma che vi vengono dettate da colui che incessantemente Mi combatte dall’Inizio del Tempo e che vi precipita con facilità nel suo regno di morte!
ASCOLTATEMI, ascoltate con attenzione e capirete che solo la MIA PAROLA E’ VERA E SINCERA!!
IO vi ho detto la Verità non nascondendovi nulla, sia nel bene che nel male, affinché non aveste a dire che non sapevate…
…perché, allora, voi nascondete la Verità alle anime che si affidano a voi?...
Il peccato è sempre il peccato ed IO l’ho condannato!!!
Non l’ho nascosto come fa satana, velandolo con ipocrita benevolenza!!
Io vi dico che non avrete Pace e pagherete i vostri peccati maggiorati di quelli di coloro che avrete allontanato e disperso!
Ancora vi dico: sarebbe meglio che vi metteste una pietra al collo e affondaste nella melma che avete ingoiato, anziché dare ancora scandalo ai Miei piccoli!!
Combattete invece l’eresie del mondo con la vostra onesta condotta; guardate al Mio Pietro che nonostante tutte le sue sofferenze e le contrarietà combatte la Mia battaglia dando al mondo credente e non, la testimonianza della sua Appartenenza alla Verità Vera, condannando il peccato in tutte le sue svariate forme, senza cedere alle lusinghe di lucifero (luce divenuta tenebra e eresia nel mondo pagano e peccatore di questo secolo) che sposando il compromesso con lui, sta sprofondando insieme ai suoi adepti nella eterna fornace della morte!!!
Lui, il Mio Pietro, sia il vostro faro e la vostra guida sicura, poiché solo così sarete anche voi veri e fedeli nella LUCE DEL PADRE ETERNO!
Vi ho parlato e spero nel vostro “rientro” nel Mio Cuore, affinché possiate esserMi di Balsamo e Gioia… ed IO ESSERE di nuovo la vostra (e di quanti vi sono affidati):
LUCE, VIA, VERITA’ E VITA… E SALVEZZA ETERNA!”
GESU’ RISORTO anche se Sanguinante
 
26.03.2005 (Ore 21.40. Sono a casa e termino alle 22.35)
 
 
LETTERA APERTA A… - (N. 365)
 
(Messaggio per Suor M. P…, Suor V…, Suor. L…, Suor. E…, Suor. A…, Suor. P…, Suor. G…, Suor A…, Suor B…, religiosi e religiose tutte di tutti gli ordini e gradi, sacerdoti tutti dal più “infimo” al più alto in carica… a tutti i consacrati facenti parti il Mio Corpo Mistico.)
“A voi membra stanche, sofferenti e malate del Mio Corpo Mistico… A voi che nella malattia vi consumate e con Accettazione e Offerta, soffrite per Amore dell’AMORE!!
A voi che partecipate alle sofferenze del vostro Dio, che amandovi con Amore speciale vi dona la Forza di essere la parte migliore del Corpo Piagato del CRISTO…
BENEDIZIONI E GRAZIA DI SANTITA’, DA COLUI CHE PER PRIMO SI E’ DONATO PER AMORE!!!...
IO gioisco, anche se per i più è assurdo, della vostra “beltà avvizzita”, poiché è lì che oggi MI voglio e vi voglio far riconoscere… attraverso ciò che per i più è stoltezza del gioire!!
So bene che i vostri corpi sono doloranti… so bene che alcuni di voi sono sfiniti per le grandi sofferenze che portate sulle vostre membra malate e sfiancate dalle varie malattie, ma è lì che IO INVEROSIMILMENTE RACCOLGO CIO’ CHE OCCORRE ALLA MIA CHIESA MALATA E DEVASTATA, PER GUARIRLA DALLA LEBBRA DELLA PROMISCUITA’ IN CUI E’ CADUTA!!
IO, COME “MALATO D’AMORE”, CHIEDO A VOI, MALATI NELLE MEMBRA, DI ESSERE IL COMPENDIO ALLE SOFFERENZE CHE MI CAUSANO I PECCATI DEL MONDO INIQUO E FALLACE… E COMPENSARE COSI’ CIO’ CHE MANCA AL COMPLETAMENTO DEL MIO PIANO DI REDENZIONE PER LA SALVEZZA DEI MIEI FIGLI.
NON CHE CIO’ CHE IO HO OPERATO A TALE SCOPO SIA “DEFICENTE”, PERCHE’ TUTTO E’ STATO COMPIUTO NELLA PERFETTA VOLONTA’ DEL PADRE MIO E VOSTRO, MA LA VOSTRA DONAZIONE E’ LA TESTIMONIANZA CHE FATE PARTE DEL MIO PIANO SALVIFICO…
Parlo soprattutto a voi che siete i Miei “portavoce” e i testimoni della FEDE… ai Miei religiosi, religiose che dai vari monasteri, dai conventi e dalle varie ordinazioni, Mi offrite il vostro “stato di salute” a GLORIA e PURIFICAZIONE delle vostre anime e di tutti i rappresentanti del Clero!!!
Parlo a voi Mie spose, che nella silenziosa preghiera e nel più intimo e profondo Amore alle Sante Istituzioni, vi fate tante OSTIE per la Salvezza della Santa Chiesa da ME, SACERDOTE ETERNO, COSTITUITA, dalla VERGINE MADRE, PROTETTA, dagli APOSTOLI, DIVULGATA, dai
MARTIRI, PROCLAMATA e dai DISCEPOLI di tutti i tempi, PROSEGUITA…
IO, Primo Martire della Chiesa e Primo Sacerdote, Mi sono offerto ed ho effuso per PRIMO il MIO SANGUE PURISSIMO, e ho dato POTERE a PIETRO su di Essa… e dopo di lui ai suoi successori, di portare il MESSAGGIO del PADRE dell’AMORE UNIVERSALE ALLE SUE CREATURE!!
Messaggio che ancora oggi, da molti, viene mistificato con false dottrine e falsi intendimenti, ma che attraverso le varie “CHIAMATE ALLE ARMI”, armi della sofferenza e della testimonianza alla VERITA’, voi portate al mondo scettico, poiché si perpetra per la Chiesa la sua Purificazione nelle vostre sofferte donazioni!!
Coraggio, non temete di essere voi con il vostro offrire - soffrire, quelle umili candele che si consumano piano piano per la Gloria e la Salvezza della CATTEDRA DI PIETRO vostro fratello, che ancora oggi nella persona del MIO “SERVO” vi testimonia LA VERITA’ DA ME A SUO TEMPO PROCLAMATA!!!
UNITEVI A LUI, IL “MIO PIETRO”, E CON LUI VIVRETE NELLA GLORIA CHE VI ATTENDERA’ ALLA FINE DEI VOSTRI GIORNI TERRENI!!
SIATE E TESTIMONIATE CON CORAGGIO, CON IL VOSTRO SACRIFICIO, CHE DIO E’ SEMPRE E COMUNQUE L’ALFA E L’OMEGA DI TUTTO E DI TUTTI.
VIVETEMI CON AMORE, E NELL’AMORE VIVRETE IN ETERNO!!!”
GESU’ RISORTO Sacerdote Eterno
 
28.03.2005 (Sono a letto quando l’insistenza della “Voce” mi costringe ad alzarmi; sono le 4.10. Sono momenti di tensione per la salute del Santo Pontefice… tutto il mondo è in preghiera per la sua salute e per la Chiesa tutta… Termino alle 5.10)