Skip to main content

Messaggio n. 80

Posted in
LE APOSTOLE DI GESU’  -  (N. 80)
 
“Quando in uno dei Miei convitti con i “MALATI DELLO SPIRITO” ebbi ad essere visitato dalla “PECCATRICE”, i Miei ospiti Mi rimproverarono di non averla cacciata, ma bensì di avere accettato le sue premure sulla Mia DIVINA PERSONA e di averle detto che le erano stati condonati i suoi molti peccati perché tanto aveva amato ed espiato; non Mi compresero perché i loro cuori induriti dal peccato e dal vizio non permetteva loro di aprirsi alla Grazia che in quello stesso momento era di fronte a loro. Non avevano occhi limpidi e nemmeno il cuore puro… come anche l’altra “peccatrice” portataMi davanti a giudizio per essere lapidata, perché rea di adulterio e che IO non condannai, dicendo loro che chi fosse stato senza colpa scagliasse la prima pietra contro di essa, non capirono il Mio Perdono… e ipocriti e falsi la lasciarono sola e impaurita davanti a Me! Ma esse avevano incontrato la MISERICORDIA E LA LORO VITA CAMBIO’! I Vangeli non parlano più di loro, ma vi assicuro che dal momento della loro venuta alla Grazia, Mi testimoniarono con la loro postulazione della riconciliazione con il loro Signore! Ognuna di essa si fece apostola e difenditrice: chi delle famiglie, chi nei diritti della dignità della donna sfruttata, maltrattata e soprattutto lontana da Me! Loro che tanto avevano peccato e amato in modo sbagliato, nel pentimento sincero, amarono con tutto il loro essere il loro SALVATORE e amandoMi in modo totale in tale modo gli fu condonato! La colpa di ambedue fu rimessa completamente e mai più ricordata, se non al Giudizio Finale nel Seno del Padre! Voi figlie di tutti i tempi che avete peccato, sperperando il Dono della vostra “BELLEZZA INTERIORE” CON VIZI E TRADIMENTI, MA CHE SIETE RIFIORITE ALLA VITA NUOVA NELL’AMORE DELL’ETERNO PADRE, NON SPRECATE I TALENTI CHE VI SONO STATI RIDONATI, MA FATELI FRUTTIFICARE E MOLTIPLICARE NEL FARVI PALADINE VERITIERE DEI DONI RICEVUTI, RIPORTANDO LE VOSTRE SORELLE DISGRAZIATE AI SAPORI DEL CIELO. GRAZIE GRANDISSIME RICEVERETE E PORTERETE NELLE VOSTRE CASE E NEI VOSTRI CUORI PERCHE’ SENTIRETE INCESSANTEMENTE IL MIO BACIO D’AMORE, LA PACE, LA SERENITA’ SALUTARE DELL’UNIONE CON ME! CORAGGIO E AVANTI, IO SONO CON VOI, FATEVI PALADINE IMPAVIDE DELLA SANTITA’ RECUPERATA E NEL FORMARE ESERCITI DI ANIME REDENTE ALLA SEQUELA DEL DIVIN CONDOTTIERO, GLORIFICATE L’ETERNO PADRE CHE PER AMORE VI HA CREATE E PER AMORE VI HA PRESCELTE: TUTTO IN ME VI HA CONDONATO E DONATO. LA VOSTRA VITA SALVATA SIA IL DESTRIERO CHE VI APRIRA’ LE PORTE DEL CIELO!”
GESU’ Redentore, Condottiero del RE
 
03.09.2002