Skip to main content

Messaggio n. 410 e 411

Posted in

SENSO DI INFERIORITA’ - (N. 410)

“…Ecco che ancora debbo dirvi che nessuno di voi è superiore all’altro!!!
Quante volte ho cercato di spiegarvi che l’umana creatura è “inferiore” solo agli Angeli: che essendo Spiriti Puri con intelligenza particolare differiscono dagli uomini poiché con il loro essere liberi possono trovarsi costantemente alla presenza dell’Altissimo.
Nessuna creatura perciò, dovrebbe avere nel proprio animo “sensi di inferiorità” di fronte ad un altro uomo se pur anche fosse il più in alto in materie intellettive e posizioni nel mondo!!!
Tutto ciò che siete è Dono di Dio, tutto ciò che avete e possedete è prestito venuto gratuitamente, ma che deve essere adoperato in ottemperanza alla VOLONTA’ DIVINA e fatto fruttare per il Bene proprio e degli altri.
Allora perché vi comportate come se foste voi, con le vostre limitate possibilità, gli artefici di tutto ciò che siete?
A voi “intelligenti”, “dotti”, “sapienti” che ostentate con superbia il vostro “essere” tali, umiliando chi, secondo il vostro giudizio, non è “uguale a voi” e li sottomettete alla vostra malvagia autorità e li deridete e li oltraggiate credendo che “voi potete” perché “siete”…
MA VOI NON SIETE NIENTE AL MIO COSPETTO PERCHE’ LA VOSTRA CATTIVERIA E LA VOSTRA MANCANZA DI CARITA’ E’ OBBROBRIO ALLA MIA VISTA E ACCENDETE IN ME LA COLLERA DI UN PADRE OFFESO NEI PIU’ DEBOLI FIGLI!!!
Attenti perciò, o superbi, perché la Mia IRA sarà tremenda come fu nell’ora dell’uccisione dell’INNOCENTE!!!
E voi, Miei piccoli, che umiliati vi abbassate alla volontà di un vostro simile e accusate in voi quei moti di inferiorità che vi fanno sembrare gli ultimi degli ultimi sulla terra: NON ACCASCIATEVI…
ma sentitevi forti della Fortezza del vostro Signore che fu umiliato, vilipeso, offeso, oltraggiato e ritenuto un folle e uno stolto di poco conto, ma che NELL’ORA DELLA MISERICORDIA, SI ACCESE DI GLORIA ED OTTENNE DAL PADRE LA CORONA DELLA VITTORIA.
Vittoria sui superbi, sui dotti, sui sapienti e gli intelligenti, che per loro punizione furono abbattuti dalla potenza dell’Umiltà e della Carità, dalla Povertà di Spirito, e nella STOLTEZZA DELL’AMORE che si accomuna al Salvatore, innalzati alle vette più alte nella Gloria del Cielo!!
Gioite quindi o “miseri” che vi “sentite”, errando, inferiori ai vostri simili, poiché così è detto:
CHI SI INNALZA
SARA’ ABBASSATO!
CHI SI UMILIA
SARA’ ELEVATO…
E nella stoltezza di assomigliarvi al vostro Gesù, avrete la Felicità del Suo Amore infinito, poiché Egli ama enormemente coloro che sono i più piccoli sulla terra poiché di essi è il Regno dei Cieli!!!
Ecco che la MIA PAROLA non deve mai allontanarsi dal vostro cuore e dalla vostra mente, perché così non avrete a pensare di essere “diversi” dagli altri; lo sarete solo perché avrete gli “stessi moti” di umile accettazione di ME, vostro Dio!!
GLI ALTRI SI PERDERANNO!!!
“Venite a Me voi che siete affaticati e oppressi e IO vi consolerò!!” ”
GESU’
 
17.09.2005 (Sono in auto e “sento” la Voce. Inizio alle 11.15, riprendo e termino a casa alle 17.00)
 
 
PACE “MISSIONE DIFFICILE” - (N. 411)
 
“Figlia Mia, scrivi affinché tu non perda neanche una sillaba di ciò che ti dirò!!
Io, fin da quando vi ho “pensato” nell’Eterna Creazione, ho desiderato che nei vostri cuori abitasse la Pace, quella che vi è nel Mio Cuore, e quella Gioia di esistere e di vivere nella semplicità di esserMi figli e portatori di Pace alle anime che non avevano che sentimenti di angustia e soprattutto di odio al vostro Dio e Signore!!
Molti di voi hanno “aderito” alle Mie aspettative e sono state fiaccole luminose… e nel loro cammino hanno portato quella LUCE che li avvolgeva; illuminando le anime che IO mettevo sul loro cammino!
Hanno accolto la Mia Parola, e l’hanno divulgata con le loro opere, con la preghiera, con il sacrificio e l’offerta di sé; per questo sono divenute LAMPADE e hanno santificato sé stessi e gli altri… e sono entrati nelle Mie Dimore (dopo il compimento del loro “servizio”).
Quale gioia ed esultanza nel Paradiso Santo, e che giubilo di tutte le Schiere Celesti; così vengono premiati i portatori di Pace!!!
Voi mi dite: non è facile essere portatori di Pace dove si è stabilizzato il male e dove gli uomini non vogliono ascoltare, poiché è vero: tutta la terra è dominata dalla malvagità di satana!!!
Mai come adesso però, vi scongiuro di ascoltare la Mia Voce, perché solo quella vi porterà la Vera Pace.
Il significato “portatori di Pace”; la missione di piccole schiere di eletti (sacerdoti o altri consacrati nella Chiesa costituita da Me, Sacerdote Eterno, e dal Mio Pietro vicario nei secoli dei secoli), ma ognuno nel proprio “stato” di vita E’ MISSIONARIO DI PACE!!!
Ognuno che ama Me e il Padre avrà il Dono dello Spirito Santo che vi illuminerà nella VERITA’ tutta intera, facendovi portatori dell’AMORE DELLA TRIADE PER TUTTE LE CREATURE!!
EGLI, LO SPIRITO SANTO, VI CONDURRA’ SULLE VIE DELLA PACE INTERIORE AFFINCHE’, VOI IN PRIMIS, ASSAPORIATE TUTTO LO STUPORE DELLA DOLCEZZA DELLE SUE BEATITUDINI; VOI SARETE COSI’ I PRIMI PORTATORI DI PACE IN VOI STESSI… E SAPRETEESSERE VERITIERI IN TUTTE LE VOSTRE PAROLE, LE VOSTRE AZIONI, NELLE VOSTRE OPERE!!!”
22.09.2005 (Sono nella chiesa del Suffragio durante l’ora di adorazione e termino a questo punto…)
24.09.2005 (Riprendo due giorni dopo… Ho avuto un incidente e sono immobile a letto.)
“TE CHE MI LEGGI, A QUALE SCHIERA APPARTIENI?
Mettiti in silenzio, scruta il tuo cuore, e mettilo a nudo davanti al Mio Cuore; scopri se nel tuo c’è l’ardore dell’Amore o è contrastato da sentimenti “diversi” e divergenti dalla Mia Luce… Se saprai capire che il tuo cuore è lontano dal Mio, chiediMi di addolcirlo con le “arti del Mio Divino Amore!!...”
24.09.2005 (…Mi sono interrotta di nuovo e riprendo il giorno successivo…..)
“Figli Miei, la missione di Pace primaria è (dopo il vostro cuore) nelle vostre case, nelle vostre scale, nel rapporto con i più vicini a voi… poi potrete allargare i vostri “orizzonti” a altri paesi!!
Come pensate di poter essere “portatori di Pace” se non sapete sorridere, carezzare, donare, gioire, piangere, soffrire con chi ha bisogno di queste “piccole cose”, ma che diventano grandi per chi li riceve?
Qualche volta un sorriso vale più di una fetta di pane data con freddezza, perché ha il “sapore” della Carità e della spontaneità del calore che emana la solidarietà dell’amicizia!!
Saper ascoltare chi soffre o chi è gioioso è condivisione e Amore… e da queste cose diviene tutto missionarietà, fraternità, PACE!!!
PACE NEI VOSTRI CUORI E IN QUALSIASI LUOGO OVUNQUE SIATE!!
SARETE SI’ MISSIONARI PER L’AVVENTO DI UN NUOVO PERIODO, DOVE LE TENEBRE NON AVRANNO PIU’ POTERE POICHE’ LA LUCE LE HA “OSCURATE” E DISPERSE!!!
Allora, quando vedrete che il mondo pur avendo le sue brutture e le sue meschinità si aprirà al sorriso e alla solidarietà, non direte più …Pace “missione difficile!!!”…
Ma: PACE, VERITA’ INFALLIBILE DI UN DIO
FATTO UOMO, CHE PER AMORE SI E’ FATTO
MISSIONARIO NEL MONDO TUTTO PER
RIPORTARE AL PADRE IL SUO POPOLO E VIVERE
ETERNAMENTE NELLA PACE CELESTE!!
Questa la Pace che IO vi offro quotidianamente e questa voglio che portiate nel vostro mondo!!
Sorridete perciò e siate sempre uniti al vostro…
GESU’ Missionario di Pace!!”
 
25.9.2005 (Riprendo alle 22.48 e termino alle 23.00. Il testo è scritto in più giorni; la 1° parte il 22.09, la 2° parte il 24.09 e la 3° parte il 25.09)