Skip to main content

Messaggio n. 416

CHIESA… TEMPIO DI DIO - (N. 416)

“Un giorno lontanissimo dissi ad una Mia creatura: “Vai e costruisci la Mia Chiesa!”
Quest’anima era “libera” e libertina, ricca e in certo senso “potente”; era il capo-brigata di giovani ricchi e impenitenti del suo tempo… erano l’“orgoglio” delle loro famiglie perché vedevano la pienezza della gioventù felice, spensierata e canzoniera, dove baldoria e spudoratezza di costumi era la ragione primaria della loro vita...
…MA UN GIORNO…
Uno di questi baldanzosi giovani: il più ammirato, il più corteggiato, il più conteso, fece un incontro “strano”, e da quel momento in poi la sua vita cambiò radicalmente!!
Come Saulo fu colpito sulla strada di Damasco, lui fu colpito sulla strada di Assisi.
Come Saulo senti la Voce di Gesù che lo interrogava sul suo comportamento e si convertì a Lui; Francesco sentì la Voce che gli chiedeva di ricostruire la Sua Chiesa, e anche lui fu rapito e stravolto, che la sua vita si capovolse a tal punto che, da ricco possidente, divenne il “POVERO RICCO” della pienezza di Dio!!
Egli cominciò a ristrutturare una chiesa terrena fatta di mattoni (S.DAMIANO che stava andando in rovina), ma il Signore gli fece capire che la Chiesa da ri-costruire era quella SPIRITUALE e cioè:
Riportare Dio nei cuori degli uomini del suo tempo!!!
E come fare un “lavoro” così grande, si chiedeva Francesco; come entrare nei cuori dell’opulenza della materialità dei suoi contemporanei?
La preghiera costante del convertito Francesco ebbe risposta nell’adesione completa alla PAROLA; Parola di Dio che fattasi Carne in Gesù da cui egli assimilò ogni più piccola sfumatura e la fece propria.
Si spogliò di tutto… ricchezza, signorilità, volontà, beltà, e si annullò completamente in Gesù Cristo, PAROLA VIVENTE E MODELLO DI VITA!!
Come il Maestro si fece, divenendo altoparlante di Cristo e camminando per le strade scalzo, poco vestito, malnutrito, perseguitato, beffeggiato, vilipeso, disconosciuto dai familiari come vergogna da nascondere…
convertiva e riempiva i cuori di quella LUCE che Gesù emanava nella Sua predicazione nei deserti delle coscienze…
…Li scuoteva e li riportava sulla strada della Verità… così Francesco, giorno dopo giorno, ristrutturava con l’aiuto dello Spirito di Dio la Sua Chiesa.
La “ricostruiva” nei cuori e nelle anime di quei figli lontani che avevano perso i valori e la coscienza che: la prima Chiesa da rinvivire era proprio lì, nel Tempio di Dio, “il corpo e l’anima”, dove l’Altissimo trova dimora dal primo anelito di vita della creatura fino alla fine di essa, quando questo tempio terreno si disfarrà per ritornare da dove è disceso all’inizio della sua storia… il Regno, la Patria Celeste!!!
Francesco lo capì e si dette anima e corpo al Padre Celeste affinché Dio ritornasse ad abitare nel Suo Tempio, essendone lui per primo testimonio e testimonianza VIVA e VERITIERA!!
CHIESA = TEMPIO
CHIESA = POPOLO DI DIO
CHIESA = TEMPIO VIVO DI DIO NELLE SUE CREATURE
Francesco fu Chiesa Viva e pellegrina nel suo tempo, ma una moltitudine di proseliti e seguaci ha portato alla Chiesa terrena… tante “pietre” hanno moltiplicato e costruito il Tempio del Signore a imitazione di questo piccolo grande uomo!!!
Tanti proseguendo il cammino di Francesco hanno glorificato come lui il Padre in sé stessi e negli altri, divenendo essi stessi TEMPLI SANTI E SANTIFICATORI, CHIESE MILITANTI E PELLEGRINANTI IN OGNI CAPO DELLA TERRA, GLORIFICANDO DIO E PORTANDO LA PAROLA DI VERITA’ DOVE ESSA NON E’ CONOSCIUTA O POCO PREDICATA.
HANNO PORTATO L’AMORE DI GESU’, VERBO ETERNO DELLA TRIADE CELESTE, DOVE POVERTA’, MALATTIA E OGNI TIPO DI DEFICIENZA, NON DAVA CHE DOLORI E FAME E DISAGI… MA DOVE LA PAROLA ARRIVO’ TUTTO CAMBIO’, E DIO CAMMINANDO ACCANTO ALL’UOMO, SI FECE CONOSCERE E COSTRUI’ LA SUA CHIESA NELLA SUA TENDA (IL CUORE E L’ANIMA DELLA SUA CREATURA)!!
C h i e s a ?
Assemblea di anime che in preghiera si uniscono al Padre, obbediscono al Suo dolce Comandamento: pregate e amate il Vostro Dio con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutto voi stessi… ama il tuo prossimo come te stesso, vivi in accordo seguendo l’esempio dei Santi e sarai CHIESA DOVE DIO SI COMPIACERA’ DI ABITARE E TROVAR RIPOSO NEL TEMPIO, non costruito da mani d’uomo, DOVE VERRA’ ACCOLTO!
Vuoi essere tu, parte di questa Chiesa?
Vuoi appartenere alla schiera dei Beati dove DIO si bea e si compiace prendere dimora?
Vuoi essere come Francesco, operaio nella Casa del Signore?
E C C O T I, T I H O D A T O L A C H I A V E D E L L A M I A
C H I E S A… S E V U O I P U O I E N T R A R E !
I o s o n o i n a t t e s a d e l t u o a r r i v o… t i s a r ò c o m p a g n o e
a m i c o”
Mi chiamo Damiano, patrono della chiesa 1^ ricostruita dal poverello
 
23.10.2005 (Ho finito di parlare con D… al telefono; sono le 0.30 e inizio a scrivere… termino alle 1.45). Nota personale: ero sicura che fosse Gesù a dettare, poi non capivo più perché mi veniva dettato in terza persona… poi ho ancora sentito un altro suggerimento e alla fine ho firmato con l’ultimo nome… ma sono convinta che più di un interlocutore si è alternato nel dettato.