Skip to main content

Messaggio n. 426

Posted in

NON PIANGERE!! - (N. 426)

“Non essere triste Cittina, stai tranquilla, non agitarti e non piangere… io non sono lontano da te, vedo le tue tribolazioni e da qui prego (ora lo faccio!) affinché Gesù e Maria ti donino la fortezza e la serenità che ti occorre per affrontare il tempo che ti rimane da concludere sulla terra.
Non posso dirti se questo sarà lungo o breve, ma sappi che io ti accompagno con la preghiera che non ho saputo fare quando ero con te!!
Sapessi come è lungo il tempo qui, non finisce mai e mai terminiamo il nostro percorso di purificazione che è rigoroso, poiché ci fa capire quanto siamo sciocchi e superbi quando crediamo che tutto “possiamo” senza fede e amore a Dio e alla Sua Chiesa!
Io sono però egualmente “felice” poiché so che tu preghi per la mia Salvezza Eterna… ed ora mi unisco a te per la tua salvezza!!
Non angustiarti per le “cose terrene” che non riesci a fare… lascia tutto in Mano all’Eterno Signore di tutte le cose e confida in LUI…
Egli solo sa e può fare tutto, se noi lo lasciamo fare (questo Mimmina l’ho compreso da quando sono Quassù), ma tu lo sai e lo sapevi prima di me e non hai lasciato niente di intentato perché capissi anch’io, ma la mia umanità non lasciava spazi per le tue parole e soprattutto a quelle di DIO!!
Tu hai fatto per me tutto quanto era nelle tue possibilità… ora sono io che ti aiuto (Dono di Dio per noi purganti) a non aver paura del domani pregando per te e per nostro figlio con la sua famigliola!
Ricordati che il Signore TI AMA IN MODO SPECIALE perché hai fatto in modo (pregando e soffrendo) che Egli ti ascoltasse e mi hai dato la possibilità di goderLo prima possibile nella SUA ETERNA LUCE!!
Ti voglio bene Nina mia, TE LO DICO ORA perché DA QUI NON POSSO MENTIRE; sappi che come ho amato te non ho amato nessuno sulla terra, siine certa; tutto ciò che abbiamo vissuto insieme è stato bello anche se prima non riconoscevo veramente e in pieno il tuo amore e il mio, ma adesso con certezza posso dirti:
ringrazio il Signore di avermi dato te come sposa e compagna di vita e, aspetto con gioia il momento in cui, quando a Dio piacerà, di poterti riavere al mio fianco per cantare insieme le Beatitudini del Signore!!!
Ciao Cittina, sii forte e non perdere la serenità… offri tutto al Signore come hai fatto per me e troverai la Pace di Gesù!!!
Ti voglio bene.”
R…
 
28.11.2005 (Sono seduta in poltrona e sto pensando come trascorrere il pomeriggio; ad un tratto “sento” la Voce che mi spinge a telefonare a S..., contemporaneamente si “intromette” un altra “voce” che mi dice di essere R…
Chiamo S..., ma non riesco a parlarle perché era occupata a fare delle cose e mi dice che mi avrebbe richiamato lei più tardi. Riattacco il telefono e inizio a scrivere il messaggio… trascorre circa 1 ora e S… mi richiama: sta incominciando a piangere e a dirmi che non ce la faceva più, che si sentiva amareggiata, confusa… non la lascio parlare e le dico: “ascolta ciò che ti leggo, poi parliamo…”. Lei si acquieta ascoltando in silenzio… a metà messaggio esclama: “ma questo è R…” (non le avevo detto ancora di chi era il messaggio) e mi dice: “è tutto vero, sono in uno stato depressivo e non riesco a concludere niente. Questo messaggio mi dà forza e coraggio; grazie di avermelo letto”. Io le ho risposto (dopo assicurazione di farglielo avere) di ringraziare insieme il Signore che ci dona sempre il Suo bastone di Misericordiosa Bontà e non ci lascia mai soli… Gloria e Benedizioni, Alleluia, Alleluia, Amen, Amen.
Messaggio iniziato alle 14.55 e terminato alle ore 15.20).