Skip to main content

Messaggio n. 431 e 432

TRASFIGURATI DELLA LUCE - (N. 431)

“Trasfigurati figlio, donaMi la gioia di penetrarti e di donarti ME!
IO SONO LUCE E AMORE!
IO SONO VITA E VIA!
IO SONO VERITA’ E LIBERTA’!!
Quale altro Dio al di fuori di ME può darti questo, gratuitamente e liberamente!
IO ti cerco ovunque ti trovi e ti dono perdono e Amore… e pace!
Se IO Mi accontentassi di ciò che già posseggo sarei triste perché non avrei te, che abbagliato da ciò che è “virtuale”, ti sei allontanato; ma come segugio ti vado a cercare anche nei più bui e bassi antri in cui ti sei perso!!
Farò miglia e miglia affinché ritrovatati, ti possa riabbracciare e riportarti alla Grazia della vita… e festeggiare insieme la pecorella (che sei tu, figlia/o) che ritrovata, torni ad essere nella vera libertà e nella vera gioia!
Ora ti dico: non indurire il tuo cuore ma apriti alla Grazia del Mio Amore che vuole darti la LUCE e la gioia di esistere!
Figlia/o, sii libero di amarMi ed IO MI CONSOLERO’ del tuo amore, anche se misero, ma vero… e vivremo nel Gaudio Eterno!!”
DIO PADRE
 
22.12.2005 (2^ lezione di preghiera. Prima di iniziare il commento del narratore, mi viene suggerito questo
messaggio del Padre…; non sapevo ancora su che argomento era la lezione).
 
 
PREGHIERA AL PADRE - (N. 432)
 
“O Dio nostro Padre, qui alla Luce della Tua Parola, vengo a chiederTi pace, Amore e perdono!
Sono stata figlia ingrata in tante occasioni della mia vita e non ho compreso che Tu mi sei stato e MI SEI PADRE!
Quante volte ho meritato di non appartenere alla tua schiera di figlia, ma Padre, proprio perché sono una misera peccatrice mi ami e mi vuoi correggere e ridonarmi la Tua Grazia… Ed io come il figliol prodigo Ti dico:
“PADRE RIPRENDIMI CON TE ANCHE SE NON SONO DEGNA DI CHIAMARTI COSI’, MI PENTO DI NON AVERTI CAPITO... MA ADESSO SONO QUI… ABBRACCIAMI PERCHE’ COSI’ SAPRO’ CHE TU MI HAI PERDONATO!!”
Tuo scricciolo
Il PADRE risponde :
“FIGLIA VIENI… ERO QUI CHE TI ATTENDEVO… ORA RITORNA A CAMMINARE CON ME E SCOPRIRAI ANCOR DI PIU’ QUANTO E’ GRANDE IL MIO AMORE PER TE... VIENI, NON TARDARE…”
DIO PADRE
 
22.12.2005 (Messaggio datomi alla fine della 2^ lezione prima di congedarmi dal gruppo).