Skip to main content

Messaggio n. 435

LA FEDE  -  (n. 435)

“Beato chi crederà senza aver veduto… e molti saranno coloro che cammineranno nella Mia LUCE e nella Mia PAROLA!
 
Tommaso non comprese subito, perché non aveva visto la Meraviglia del Suo Signore, ma una volta venuto si inginocchiò ai Miei Piedi… e credette e vide la Mia Gloria!!
 
La Fede, figli Miei, è un dono che viene donato dal Padre, e voi dovete chiederla ininterrottamente poiché siete anime deboli perché tentati dal maligno che vi disturba e vi devia dal vostro essere figli… e come figli, bisognosi di nutrimento e di conforto!!
 
Essi, (i credenti) hanno visto l’Amore del Padre nel Figlio Divino e mai si scostarono da Lui anche nei momenti più acerrimi di sofferenza e di prove, perché in tutto videro il loro Signore.
In tutto Egli si è manifestato nella creazione!
 
Credere e avere Fede, sono due cose separate ma talmente simili che non c’è l’una senza l’altra.
 
Il “credere” è la sicurezza che DIO c’è… perché E’ L’ASSOLUTO, COLUI CHE NELL’IMMENSITA’ DELLA SUA ONNIPOTENZA AMA TE, FIGLIO, E CON AMORE HA ALITATO TUTTO LA LINFA VITALE SU DI TE!!
 
Non c’è altra spiegazione…
DIO TI PARLA ATTRAVERSO TUTTA LA NATURA E CIO’ CHE TI CIRCONDA…
 
Il Padre del Patriarchi CREDETTE ed ebbe… e visse e si moltiplicò e regnò sul suo popolo… e non mancò mai la FEDE nella Sua Parola e nei Suoi Comandi, poiché sapeva che Dio NON MENTE E NON INGANNA!!! 
Ebbe Fede e credette…“
Il  Narratore
 
05.01.2006 (Ore 16,30. Sono alla 3^ lezione del corso di preghiera; l’argomento della lezione non è stato ancora delineato, ma il narratore ha iniziato a dettare).