Skip to main content

Messaggio n. 460

PRENDI IL VOLO - (N. 460)

“Libera l’anima tua e unisciti al Cielo… le schiere di Dio ti accompagneranno sul tracciato della via che conduce al Padre!

Libera il tuo cuore dalle pesantezze del mondo e unisciti ai Santi che hanno donato il loro cuore allo Spirito Santo, affinché lo purificasse e affinasse al connubio con Dio!

Libera il tuo spirito e uniscilo a quello di Maria, affinché unita a Lei, Maestra di preghiera e di vita, sappia condurti e guidarti nel giusto orare e adorare!

Libera la tua mente da tutte le tristezze e da tutte le tempeste del mondo che ti assillano, affidale al tuo Angelo Custode che per te l’innalzerà al Cielo e le depositerà

ai Piedi dell’Altissimo che le apprezzerà e ti premierà perché tu ti sarai “liberato” dal carico che ti appesantisce tutto il tuo essere creatura orante e adoratrice del Signore Dio Padre datore di Luce e di Gioia!

Non ti inorgoglire però se riuscirai a fare tutto ciò e sarai in perfetta armonia con il Signore tuo Dio; Egli ha fatto tutto il “lavoro” se tu Gli avrai lasciato libero accesso ai tuoi sensi più vivi e sensibili, al Suo tocco d’Amore!

Egli ti nutrirà con il miele delle Sue Misericordie e delle Sue Bontà e ti farà volare nelle Alture stupende del Suo Regno di Serenità e Pace!

GESU’ ha “portato” nel mondo il METODO E L’ESEMPIO, assieme alla Sposa mia MARIA, nella Nostra casetta di Nazareth:

SILENZIO, RACCOGLIMENTO, UNIONE SPIRITUALE,

ELEVAZIONE E RINGRAZIAMENTO PERPETUO ALLA

VOLONTA’ (in cui niente era negato) DEL PADRE.

Preghiera sofferente e offerta continua (anche se tutto nella vita era dolore e rinuncia donazione) niente Noi facevamo per Noi, ma tutto era per Dio e da Dio accettavamo !

Tutto questo era la preghiera più ambita del Nostro Dio; ogni Nostro passo è stato fatto in vista della SALVEZZA che la sposa mia Maria accettò per Amore a voi figli e che Gesù offrì sul Suo Corpo al Padre in Olocausto per la REDENZIONE degli uomini iniqui e malvagi che offrivano al Cielo solo bestemmie, insulti, oltraggi e ogni specie di oscenità perché NON CREDEVANO!!!

Oh figli che anch’io ho “ereditato” da Gesù-Dio-Uomo-Figlio Unigenito del Padre, affinché possiate prendere “esempio” da questo padre terreno che la Seconda Persona della Trinità ha seguito in tutta la Sua fanciullezza… io Giuseppe vi supplico:

APRITEVI ALL’AMORE

APRITEVI ALLA PREGHIERA

APRITE IL VOSTRO CUORE

Lasciate che lo Spirito vi nutra e vi illumini del DIVINO MAESTRO e della Sapiente Sposa mia!

Ella vi ama di un Amore Infinito e vuole condurvi a GESU’, SOMMO E UNICO ESEMPIO DI VITA E PREGHIERA!!!

Io vi aiuterò sempre se voi accetterete il mio amorevole e costante aiuto!!“

S.Giuseppe padre putativo di Gesù e sposo di Maria SS.

 

02.03.2006 (11^ lezione del laboratorio di preghiera e vita. Come sempre si esplica l’argomento prima che il narratore parli e spieghi… Viva S.Giuseppe che ci ha voluto dare il suo Celeste contributo alla comprensione! Ore 17.00).