Skip to main content

Messaggio n. 474

Posted in

I SENTIERI DI DIO - (N. 474)

Siamo in casa di Renata per la 13^ lezione del laboratorio di preghiera e vita; mentre eravamo in “modalità” di preghiera con i salmi 84/83-103/102, la Mammina del Cielo inizia a parlare donandoci questo messaggio. Sono le 17.30.

“EccoMi figli cari e vi dico: innalzate il vostro canto d’amore (qui viene proclamato le prime frasi di un salmo), è questa l’offerta primaria che il Signore gradisce!

Figli cari, è tempo di purificazione e di conversione… è tempo che amiate Dio con tutte le vostre forze!

I tempi stringono e la “bestia” avanza; formate l’armata di Gesù e Maria con preghiere, sacrifici… voi ci appartenete!

Sarete derisi, offesi, sarete anche insultati, ma voi siate forti dell’Amore di Dio.

Gesù sta percorrendo ancora per voi il Calvario, ed Io con Lui, per mostrarvi la strada da percorrere.

Questi sono i sentieri di Dio… sono i nostri percorsi… È la strada dell’Amore, anche se la sofferenza opprime, ma tutto concorre alla salvezza di tutti.

Vi amo tanto, siete la Mia spada nel cuore e vi voglio tutti accanto a Me fra le Mie braccia insieme a Gesù… non siate restii alla Mia chiamata, ma rivestitevi della LUCE, Serenità e Pace della vostra Mamma e di Gesù!

Ora, insieme a Me e con Me, innalziamo la lode di gioia al Padre per ricevere lo Spirito d’Amore e preghiamo come ci ha insegnato Gesù…“

A questo punto, alzandoci in piedi e tenendoci per mano e alzandole al cielo, recitiamo il Padre Nostro con tanta gioia e amore… dopo la Mamma ci dona la Benedizione e tutto finisce!

Siamo ancora in preghiera con i salmi 84-103 e la guida del gruppo inizia la sua preghiera quando Gesù, sottovoce, ma in modo comprensibile (parole della guida), ci dà questo messaggio.

“Cara figlia, rispondo a te che Mi stai chiedendo di “guarirti”… tu con il tuo cuore in continuazione, ma tu Mi chiudi l’ingresso, Mi dici: “Signore, se Tu puoi, se Tu vuoi, puoi guarirmi”.

Io voglio guarirti figlia Mia, voglio guarirti; ma tu non trattenere il tuo fardello, lascialo a Me, lascialo a Me, mettici dentro tutti i tuoi risentimenti, i tuoi odii, tutto ciò che ti ostruisce il passaggio alla Grazia.

Non lamentarti sempre dicendo che non ti ascolto… Io ti ascolto, Io ti ascolto, ma tu non senti… non mi senti, non faccio altro che correrti dietro, ma tu Mi sfuggi… fermati un po’…

Fermati!

Cancella tutto dal tuo cuore, dalla tua mente, liberati, acquietati, rasserenati… vieni, vieni qui… spogliati di tutto ciò che ti opprime… lasciati lavare, purificare… lasciati coccolare, ama chi ti ha fatto del male, così proteggerai anche coloro che ami…

V I V I

La tua preghiera sia offerta, donazione, lucidità… se non sai pregare chiamaMi, invoca il Mio Nome e poi acquietati.

Questa è la preghiera più bella, che tu ti metta all’ascolto… poi Io farò tutto, ma lascia l’ingresso libero.

Ti amo figlia, non dubitare mai della Mia presenza accanto a te…

Sono il tuo Gesù che ti ama e ti vuole… figlia Mia ti stringo al Mio Cuore.“

Tuo GESU’ Amore

 

16.03.2006 (Ore 17.00 13^ lezione laboratorio di preghiera e vita)