Skip to main content

Messaggi n. 481 -> 483

Posted in

GRANDI OPERE… GRANDI MANOVRE! - (N. 481)

“Ecco che dopo un buon inizio sorgono le difficoltà e tutto diventa buio e difficoltoso a continuare!

L’ansia attanaglia il cuore e l’anima si perde nel dubbio e nell’incertezza del “come proseguire?”

Sappiate figlie care, che non siete sole in questo momento di aridità di azione e di forze! Lo spirito è in confusione e la notte sembra non volersi dileguare…

Sembrate pellegrini in terra straniera… e forse non è del tutto errato il vostro “pensare”.

Per te figlia cara, che hai già fatto molto dell’opera che ti ho destinato… è in un momento di stallo, ma non angosciarti se nell’ordinario sopraggiungono “difficoltà”… è normale… come dite voi, perché quando si inizia un opera in Mio Nome, “Cornelio” subito entra in azione a disturbare e mette difficoltà all’attuazione del progetto iniziato e cerca di distruggerlo, o per lo più interromperlo.

Abbi fede… una grande fede, perché io, Giuseppe, ti dico che quando si lavora per Dio e per le Sue Opere, non c’è niente che possa fare l’altro se Dio non lo permette!

Io ho tante volte dovuto “lasciare” il mio lavoro e andare in altre parti… e ricominciare di nuovo… ma Dio che conosce tutto e guida tutto in modo che il “manovratore” del Suo progetto che E’ LUI MEDESIMO lo porti al termine desiderato!

Quante ansietà “umane” ho avuto anche io (avevo grandi responsabilità), ma ho sempre confidato e avuto fede, fiducia e tanto coraggio che tutto sarebbe tornato “buono”, anche ciò che al momento non lo era!

Metti in atto piccole opere che torneranno utili per le grandi già iniziate, piccole attività che apportino sostegno alle esigue risorse economiche del momento!

Avete mani per cucire, per dipingere, per scrivere, per tessere e plasmare, per coltivare (adoperate tutti i doni che il Signore vi ha concesso), e voci di angeli per proclamare cantando, le Lodi al Dio di ogni bene… Mettete tutto al servizio del Padre per continuare la Sua opera, e fatele conoscere al mondo esterno.

Avrete la Santa benedizione della SS.TRINITA’ e la mia protezione di Patrono dei lavoratori e custode del benessere della Sacra Famiglia!

Affidatemi le vostre “grandi opere” ed io le porterò davanti al GRANDE E SUPREMO MANOVRATORE e vi assicuro che tutto procederà come Dio vuole!!

La Sua Potente Paternità unita al tuo Sposo Gesù, porterà i frutti desiderati, ed io intercederò in tuo favore!“

S.GIUSEPPE lavoratore!

 

27.03.2006 (Messaggio per Sr.M. D…).

(Sono le 13.55, sono in macchina e mi viene dettato questo messaggio).

 

 

HORA ET LABORA! - (N. 482)

 

“ Gocciolino… di nuovo ti lamenti, di nuovo ti metti in confusione, di nuovo ti rivesti del mondo… Perchè ascolti l’”altro” che ti impone i suoi veleni?

Perché non chiudi le orecchie al fetore di colui che odia le Mie dilette... e apri, anzi spalanchi, le porte del tuo cuore e lo unisci al MIO CUORE?

Io ti ho fatto “freschezza” in un luogo dove era “vecchiezza” e “chiusure secolari” in materia di comunicazione e razionalità con l’esterno; ti ho messo come “giovane sentinella” affinché l’ardore della gioventù che ti è abito temporale, rinverdisse i cuori e le menti “stanche” e “appassite” delle Mie anziane spose!

Il tuo vigore e la veemenza di cui ti ho rivestito però, non ti devono portare la “morte” dell’umiltà e soprattutto l’unione nell’intima complicità di appartenerci!

Ti avevo avvertito anche, che avresti trovato difficoltà (tu credi che Io non le ho avute nella Mia missione di Messia?) di comprensione e di relazione nella casa!

Ti dissi se non su carta, ma nel tuo cuore, che l’amore a Me lo avresti espresso nell’obbedienza e nell’aiuto ai tuoi superiori (Io l’ho fatto con Giuseppe e Maria).

Ora ti dico piccola sposa Mia: non essere turbata se quest’esperienza ti causa perplessità; è d’uopo e non ne è nessuno esente (Io l’ho provato nel Getsemani), ma la preghiera e il lavoro siano per te quel pungolo costante e purificatore che faranno capire il tuo esatto ruolo nella casa e nel tuo quotidiano!

Parla dei tuoi dubbi e delle tue necessità alla superiora (che Io metterò nella giusta disposizione ad ascoltarti), affinché insieme troviate il giusto equilibrio e la giusta intesa per procedere amorevolmente nel vostro cammino di sorelle in Cristo vostro Sposo e Maestro!

Allora hora et labora e con amore dona!

Tuo DIVIN SPOSO

 

27.03.2006 (Messaggio per S…).

(Sono le 14.27, sono in auto e subito dopo il precedente messaggio ricevo anche questo).

 

 

LE COSE… NEL TEMPO - (N. 483)

 

“Coccolino Mio, quanti dolori, quante fatiche, quante delusioni, quanti sacrifici, quanti oneri in questi ultimi tempi…

Gli uomini ti hanno deluso? IO PRIMA DI TE!

Chi credevi amico ti ha tradito? IO PRIMA DI TE!

Il mondo ti ha sommerso con la sua falsità? IO PRIMA DI TE!

Quanto spreco di denaro senza fine? GIUDA LO HA FATTO CON ME!

Non sai come andare avanti? IO SONO PROVVIDENZA!

PREGA... non farti prendere dal pessimismo, nella preghiera chiedi nel Mio Nome al Padre e se ciò è BUONO lo otterrai. IO SONO ABBONDANZA.

Non farti schiacciare, non voler fare tutto tu… lascia spazio di decisione anche a G… e poi insieme, dico insieme, pregate il Datore dei doni che vi porti LUME E SAGGEZZA!

Il Padre Mio che nulla rifiuta a ME, Suo adorato Figlio, vi otterrà la grazia di quel che vi necessita per proseguire nelle vostre cose e nei vostri progetti!

E poi, siccome IO SONO MISERICORDIA, vi solleverò al momento opportuno di ciò che “pesa e vi porta stanchezza” nell’interno del progetto in corso!

Non sapete che il dio degli uomini non sono IO, ma il denaro, il potere, il comando? Pochi sono immuni da questo flagello che sconvolge i cuori e le azioni dei Miei figli… ma tu non arrenderti e non dire “non ho salute per continuare così”!

IO SONO LA TUA SALUTE, SE NON QUELLA FISICA, QUELLA DELL’ONESTO PROCEDERE NELLA MIA LUCE DELLE TUE OPERE!

Allora coccolino Mio ti dico: ogni volta che esci di casa per portare avanti il tuo lavoro, chiamaMi, ed IO LAVORERO’ PER TE, CON TE E IN TE!

Non scoraggiarti, perché avrai vita fino a che non sarà giunta la tua ora, la tua sofferenza ti salverà e salverai altri che non sanno cos’è la salvezza e CHI SONO IO!

Non dare spazio al nostro nemico che vuole che ti arrenda… IO SONO COLUI CHE TUTTO PUO’, MA HO BISOGNO DI CIASCUNO DI VOI!!!

CORAGGIO CHE ARRIVERAI AL TRAGUARDO E TUTTO FARAI DELLE TUE E MIE COSE… NEL TEMPO!“

GESU’

 

27.03.2006 (Messaggio per D… e G…).

(Terminato alle 15.40, dopo la successione dei precedenti messaggi).