Skip to main content

Messaggio n. 485

LO SGUARDO DI MARIA - (N. 485)

“Figlia Mia, non essere turbata, ma cosciente che non “sono solo un immagine” nel tuo cuore o nella tua mente:

IO SONO PRESENTE DAVANTI A TE…

E ti guardo con tutto l’Amore e la compassione che mi è Madre!

Io vedo che il tuo cuore si affanna a cercare… cercare i motivi per cui tu non hai pace, gioia, serenità…

GuardaMi… cosa vedi nel Mio Volto?

Luce e sorriso, quel sorriso con cui adoravo Gesù e questo voglio che tu veda in Me!

Figlia, so che tu hai tante, tante pene… IO ti dico:

deponile davanti alla Mia immagine

mettile tutte nel Mio Cuore…

IO SO COME GUARIRTI!

“Non temere” Mi disse l’Arcangelo Gabriele, ed Io non temetti: attraverso lui Mi parlava Dio… Come dubitare?!

Ecco, vedi; ora che tu Mi guardi con più serenità, hai “scoperto” che niente è impossibile alla Madre di Gesù, tutto può fare se ti abbandoni completamente!

Il Mio sguardo ti rassicuri, ti consoli, ti scaldi il cuore; rilassati e fatti consolare… e poi avrai gioia nell’anima tua.

Figlia, quando non ti senti amata, non ti senti capita e senti che tutto ti crolla addosso, guarda Maria la Madre… ed Io ti avvolgerò nel Mio Cuore e nel Mio sorriso e il Mio sguardo d’Amore ti guidi e ti illumini per il cammino della vita… ed IO ti aiuterò a diventare santa e felice…“

MIRIAM dolcezza di Dio

 

28.03.2006 (Ore 22.45. 4^ sessione del 2^ ciclo del laboratorio di preghiera e vita. Ricevuto durante la modalità di preghiera davanti all’immagine di Maria).