Skip to main content

Cenacolo n. 11

Posted in

(11° Incontro nel cenacolo in casa di M…; è il nostro penultimo incontro prima delle ferie estive. Tutto è pronto e preparato come al solito… invochiamo lo Spirito Santo su tutti i componenti e ci mettiamo in preghiera…)

Maria SS. inizia…

“La pace illumini i vostri cuori, e le vostre anime si perdano nell’immensità dell’Amore di DIO…

Oggi 13 Luglio (ricorrenza delle apparizioni di Fatima)… tra pochi giorni celebrerete l’apparizione a Lourdes (l’ultima apparizione è avvenuta il 16 Luglio)… Quante cose sono accadute da quel lontano 1917…

L’ultima veggente è tornata alla Casa del Padre e finalmente ha potuto riabbracciare i suoi cuginetti.

Tanta, tanta festa è stata fatta in Cielo all’arrivo della Mia piccola Lucia; gli Angeli e i Santi hanno esultato perché il suo servizio è stato veramente completo e abbondante alla Parola!

Ecco figli, quante volte Io sono apparsa ai Miei piccoli affinché portassero a voi la Parola del Padre, portassero a voi il lume dell’intelletto e la Sapienza di Dio affinché nei vostri cuori e nei cuori dei vostri fratelli la conversione fosse veramente piena!

Ma ahimè, questo mondo non vuole comprendere, non vuole capire che lontano da Dio non c’è pace… Eppure con tanta fermezza e con tanto Amore Io vi ho parlato e ho cercato in tutti i modi di portarvi quell’apertura di cuore alla Volontà del Padre!

E’ vero, al momento dell’impatto con il soprannaturale, tutti, a milioni, seguono… ma poi piano piano si abbandona, pochi rimangono veramente fedeli a ciò che vi è stato chiesto di fare… Certo, capisco che il mondo vi attrae molto di più che il sacrificio, ma figli cari, non vi rendete conto che il sacrificio non è quello di seguire la Parola di Dio… il sacrificio è mantenersi sempre in alto insieme al Mio avversario…!

Lui alza il capo ogni tanto e… che orrore!!! Sbrana più anime possibile, distrugge ciò che Io costruisco… ma questo non vuol dire che lui vince… Lui è già stato vinto, è già stato vinto da Gesù con il Suo Sacrificio, ma voi dovete riscattare questo Sacrificio che Gesù ha dato al Padre… e come si riscatta il Sacrificio fatto dal Figlio di Dio? SeguendoLo, amandoLo, servendoLo…

Ma il servizio e l’amore che Gesù vi chiede non sono paragonabili al Suo Sacrificio, al Suo Amore, NO… non vi è possibile…! Gesù vi chiede un piccolissimo contributo… per Lui è piccolo perché Lui è Immenso… e quel piccolo sacrificio che voi fate per il Signore a voi sembra immenso, ma è giusto che sia così perché non potete assolutamente eguagliare il vostro Dio, ma quando donate con il cuore allora tutto diventa “grande”!

Perché il Signore o Io scelgo sempre i piccoli? I “piccoli” o come età o piccoli come umiltà di cuore, come… piccolezza di spirito… e come farvi capire…? Ancora come si fa a capire i piccoli? E’ come un uccellino… S. Francesco parlava agli uccelli perché erano puri, erano piccoli, erano umili e l’ascoltavano; ecco è questo… per farSi comprendere il Signore sceglie i piccoli… sceglie gli “ignoranti”, non sceglie i dotti. Ignoranti non vuol dire essere stupidi, ignoranti vuol dire persone anche che non sono istruite, perché spesso e volentieri chi è istruito deforma, deforma la Parola. Allora il piccolo essendo puro, essendo ingenuo, essendo veramente piccolo… assimila, prende veramente il succo, la polpa, e nutrendosi di questo è veritiero nel proprio messaggio!

Francesco era piccolino, Giacinta era più piccola ancora… i Miei piccoli pastorelli erano dolcissimi ed Io Me li stringevo al Cuore… e potevo sembrare burbera con Francesco perché volevo che pregava, che pregasse… e lui si metteva veramente con buone intenzioni a pregare… Non era tanto bravo a pregare il Rosario, si stancava presto… ma era tanto dolce, Mi voleva bene, era l’amore del piccolo verso la Madre… Eppoi i piccoli sacrifici che nel Cuore del Signore, nel Cuore di Dio erano grandi cose!!!

E’ quello che Io vorrei da voi; per essere graditi al Signore non bisogna fare cose eclatanti!

Tu hai un qualcosa che ti piace tanto? Allora come faceva Giacinta, magari voleva mangiare quel panino che si era portato, o quella caramella, però diceva… “Facciamolo questo dono alla Mamma, alla Signora… non mangiamolo, diamolo a qualcun altro e così la Signora sarà contenta di noi!”.

Ed Io altro che contenta, ero felice, perché la loro offerta veniva dal cuore, dalla purezza… e la dolcezza diventava infinitamente grande… e il Cielo si abbassava su questi due piccoli e su Lucia che era più grande, ma lei aveva un compito ancora più grande… lei doveva e ha sopportato tutte le conseguenze che ha dovuto sopportare in tutti gli anni della persecuzione fino a che non le hanno creduto… ma quando c’è l’amore, quando c’è la fede, quando siamo veramente abbandonati a Dio Padre, nulla, nulla diventa impossibile!

Ed Io vi dico figli: voi siete grandi, siete adulti e non riuscite a fare un sacrificio… non riuscite ad eguagliare una piccola Giacinta nell’offerta per la conversione dei peccatori!!

Come è bello e come era bello sentire “No, oggi non voglio, non voglio mangiare questa caramella perché questo piccolo sacrificio lo voglio offrire per la conversione dei peccatori; non voglio, non voglio prendere questo cucchiaio di miele, anche se mi piace tantissimo, però lo offro per i desideri della Signora”… e Francesco seguiva Giacinta, obbediva a tutto quello che Giacinta diceva perché voleva diventare buono e Santo… e Lucia, Lucia è stata grande anche lei nella sua ignoranza… non era istruita, era una pastorella… e allora quale sapienza poteva avere una pastorella se non la SAPIENZA DI DIO?

Quindi, figlie care, in questi giorni che precedono la ricorrenza, fate vostro, veramente vostro, l’esempio di questi tre grandi, piccoli, MA TANTO GRANDI NEL CUORE DEL PADRE! Imitateli, imitateli nella loro “piccolezza” che è diventata la loro saggezza, la saggezza dei “piccoli”, dei piccoli ma grandi nel Cuore di Dio!

Bene, e allora uniti alle loro anime che godono tutte le gioie del Paradiso, li chiamiamo qui insieme a noi e invochiamo il Padre affinché dia a voi veramente la sapienza dei piccoli!

Padre Nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

Quanti piccoli nella storia delle apparizioni: Lourdes, Fatima, Medjugorie… tutti piccoli che hanno saputo accettare senza porsi troppe domande questo gran Dono… hanno saputo sopportare le persecuzioni dei paesi comunisti atei che volevano assolutamente “frenare” la Parola che Io, vostra Madre, donavo a voi per potervi far capire che Dio è sempre presente nel mondo, Dio è sempre qui che cammina insieme a voi anche se voi non percepite la Sua Presenza… ma DIO non ha abbandonato mai le Sue creature… MAI! E allora se non è Lui visibile, l’invisibile Si è fatto visibile nella Madre affinché i figli ritornassero sulla Casa del Padre!

Ecco che tanti anni, tanti, tanti, tanti… tanti figli sono venuti a conoscere sul luogo delle apparizioni il terreno in cui la Madre di Dio Si è abbassata, è tornata tra la Sua gente a parlare, a parlarvi d’Amore, a parlare di carità, a parlarvi di unione a Dio, a parlarvi di Eucaristia, a parlarvi di Sacramenti, a parlarvi di Confessione, di Amore, tutte le cose che Gesù ha predicato…

Ma le menti vagano sempre oltre… è come se voi faceste una corsa ad ostacoli…

Bene: vi preparate il cammino da fare, però naturalmente in questo cammino si frappongono tra la strada buona e l’arrivo, la strada cattiva… Ecco che, quando voi arrivate in prossimità della strada “cattiva”, non sapete più scegliere, vi bloccate e poi non volete farvi “deboli” nei confronti di Dio e chiedere il Suo aiuto, e volete saltare l’ostacolo da voi… e quando saltate questo ostacolo purtroppo il 90% delle volte vi trovate nella strada sbagliata… E cosa fate voi? Non è che vi fermate, invocate il Signore, invocate Me vostra Madre, invocate Gesù, lo Spirito Santo… no! Imprecate… pensando che tutti si possano abbassare e tirarvi fuori da questa situazione… no… NO!

Figli cari, Gesù vi ha spiegato con la Sua Parola e con i Suoi Vangeli che se voi percorrete la strada parallela alla Sua e non cercate mai il Suo aiuto… e il Suo aiuto qual’è?

LA SUA MANO!!!

Se tu non dici “Gesù, porgimi la Tua Mano perché non voglio ancora camminare lontano da Te!”, Gesù gli Si allarga il Cuore, non ti dà solo una Mano ma ti dona tutto Sé Stesso, affinché tu possa veramente fare il tuo “salto di qualità”, ma di qualità non nell’eclatante come vi ho detto; il salto di qualità è l’Amore del Padre… non l’amore del mondo!

Voi siete innamorati del mondo e non pensate che nel mondo quasi tutto è perdizione… allora Mi sento dire “E allora perché è stato messo da Dio questa cosa?”. Non l’ha messa Dio la strada sbagliata… figli cari, ve la scegliete voi la strada sbagliata…

Ma quando Io vi mando i Miei messaggi, cosa vi dico? Che appartenete al mondo? No, Io vi dico sempre: appartenete e Dio Creatore, siete fratelli di Gesù, avete Me come Madre, la Madre di Gesù, la Madre di Dio… non vi dico “Andate nell’altra strada”, non vi dico come dite voi oggi “Fate la vita da “sballo””… Ma cos’è lo sballo? La perdizione e la morte… ma voi dovete prendere e camminare con cautela sul terreno che vi viene posto davanti!

Ricordatevi sempre: LA STRADA CHE DIO VI HA DESIGNATO E’ QUELLA CHE SI FA CON SACRIFICIO!!!

Cosa credete, che coloro che hanno aderito in tutto e si sono veramente e completamente abbandonati alla Volontà Divina hanno avuto un terreno spianato, non hanno avuto tribolazioni, non hanno avuto persecuzioni? Oh… le abbiamo avute Io e Gesù, cosa siete voi più di Dio che è stato perseguitato? E allora quella è la strada!!

Non è che Noi vogliamo farvi soffrire, non è che Dio vi manda le croci per farvi soffrire, NO, Dio vi ama… però come già vi ho detto, Dio è Padre… e un padre educa!

Se un figlio sbaglia il padre lo deve ammonire… ma poi il padre perdona sempre!!!

Il Padre ha sempre le Braccia aperte per accogliervi tutti!

IL PADRE E’ BUONO!

Il Padre vi ama a tal punto che fa di tutto affinché voi non vi perdiate... e cos’è il “far tutto” di Dio per le Sue creature? Mandare, mandare la Sua Parola; ha mandato Gesù, ha mandato Me, manda “strumenti” a parlarvi… e voi sordi, sordi, ciechi!!!

Ma Noi non chiudiamo mai le porte, assolutamente… Noi fino all’ultimo giorno di questo mondo saremo sempre, sempre a spronarvi all’amore, spronarvi alla carità, spronarvi al bene, spronarvi alla preghiera, spronarvi ad amarvi come Gesù ed Io vi amiamo!

Quanti conflitti oggi nel mondo perché nessuno ascolta la voce dell’Amore…

Famiglie prese dall’odio o per soldi o per incomprensioni, per vite sbagliate, direttive sbagliate date ai figli, esempi che non sono Santi dai genitori… e poi naturalmente cosa pretendete voi genitori che non date il buon esempio ai vostri figli: che i vostri figli vi rispettino? NO! Come possono rispettare quando non vedono la Santità nella famiglia?

Non ci sarà la “perfezione”, ma deve esserci la rettitudine, l’onestà, l’amore, l’unione… la presenza costante di Cristo in mezzo a voi!!

Siete tutte madri di famiglia (e qui si rivolge a noi donne tutte del cenacolo): siate esempio, la madre è il fulcro della vita della famiglia… la donna!

La prima donna è vero, ha tradito la fiducia di Dio, ma Dio ha mandato Me ad instaurare insieme a Gesù il Suo Regno… quindi prendete esempio da “questa Madre” che tanto vi ama e tanta pace e tanto Amore e tanta unità vuol portare nelle vostre famiglie!

Io vi chiedo: prendeteMi con voi nelle vostre case, nelle vostre famiglie, consacrateMi i vostri figli, i figli delle vostre amiche, i figli di tutte le famiglie del mondo, consacrateMi i giovani; ed IO una volta che Me li avete affidati non li abbandonerò mai… E come potrei mancare al mandato che Dio Padre e Suo Figlio Gesù e lo Spirito Santo Mi hanno affidato? NON POTREI, non potrei… tradirei la SS. TRINITA’ e questo assolutamente non avverrà mai…!

Quindi Io prego insieme a voi affinché lo Spirito di Dio faccia delle vostre case dei cenacoli d’amore, dei cenacoli di comprensione, delle famiglie veramente simili alla Famiglia che Dio ha donato a Me; quindi Io vi auguro figlie care, di avere veramente quell’unione che c’era tra ME, GESU’ e GIUSEPPE il Mio Santo Sposo…

Ecco che Io raccolgo tutte le schiere dei Miei Angeli e li mando a custodire le vostre famiglie, le vostre case, affinché veramente possiate avere la pace… ed Io vi do la Mia protezione, vi do la Mia Benedizione e vi dico:

portateMi nei vostri cuori

e nei cuori dei vostri mariti

e dei vostri figli…

E Io dal Mio Trono dal Cielo Mi “abbasso” continuamente nelle vostre case e prego per voi il Padre affinché vi doni la Santità e la pace…

Padre Nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…”

(Termina qui l’intervento di Maria SS. e il cenacolo; prima del canto finale vengono fatte le preghiere personali, vengono letti come al solito brani della Bibbia aperta a caso: Isaia, 57 e 43 e Giovanni… Preghiera finale e congedo con appuntamento alla prossima settimana.)

 

13.07.2006 (Iniziato alle 21.30 e terminato alle 23.00)