Skip to main content

Cenacolo n. 20

Posted in

(Incontro del nostro cenacolo in casa di M… Sono le 21.30 e tutto è pronto come al solito; ci mettiamo in preghiera e alziamo un canto scritto da P. Ignacio Larranaga intitolato “Il vasaio”, poi ci accingiamo a cantare l’Inno allo Spirito Santo… Dopo M… inizia con preghiere di intercessione a di ringraziamento…)

 

Ecco Maria SS.

“Pace a voi, pace figli, pace nei vostri cuori, pace in questa casa, in tutte le vostre case, nelle vostre famiglie… EccoMi qua, avete invocato lo Spirito di Dio ed ecco… ecco a voi che Esso è subentrato in ognuno di voi.

Figlie care, abbiate costanza, non desistete mai; la preghiera, la preghiera e le invocazioni… chiamate sempre lo Spirito di Dio su di voi, sulle vostre case, su ciascuna persona e su ciascuna anima che incontrate nel vostro cammino terreno… sarà Benedizione per coloro su cui Lo invocate, e anche su di voi sarà Benedizione grande perché avrete pensato alla salvezza dei vostri fratelli.

Lo Spirito Santo è quasi dimenticato da tutti, eppure è l’ESSENZA DELLE DUE PERSONE DELLA TRINITA’… Il Padre vi ha dato la vita e tutto ciò che c’è nell’Universo intero, vi ha donato il Suo Amore immenso e vi ha donato il Figlio che con il Suo Amore vi ha dato la Vita per la Redenzione, per la vostra salvezza, e tornando alla destra del Padre, il Figlio vi ha donato il Santo Spirito… il Santo Spirito che soffia sempre nei vostri cuori tutto ciò che di buono e di Santo c’è nella Volontà del Padre e del Figlio.

Voi non riuscite ancora a capire la Potenza infinita dell’effusione dello Spirito di Dio… E’ un fuoco, un fuoco che arde, arde d’Amore, arde di desiderio di infiammare i vostri cuori dello stesso Amore del Padre e del Figlio. Arde con una Potenza talmente grande da spaccare il silenzio dell’Etere con il Suo rombo impetuoso d’Amore! E come fate voi, figli, a non sentire questa Potenza che si sprigiona dal Padre e dal Figlio e vi effonde la Sua Grazia e vi giustifica davanti al Padre e al Figlio, perché vuole donarvi tutta la Santità del Cielo?!

Il Cielo non è solo l’azzurro e le nuvole che voi alzando gli occhi vedete… il Cielo è Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo… quello è il Cielo! Un Cielo infinito di Amore, di profusione di Grazia, di Misericordie, di Bontà che viene sparsa sulle anime di tutti i viventi!

Ma quanti di questi viventi sono veramente tali? Sapete figli cosa significa vivere… e cosa significa morire; cosa significa “essere vivi”… e cosa significa “essere morti” pur essendo vivi? La vita è quella vissuta in unione stretta alla Trinità… quindi è morire a sé stessi per immagazzinare la Potenza dell’Amore della Trinità Celeste! E’ lì la VERA VITA, è lì che è il sapore del Cielo!

Dall’altra parte ci sono i viventi, ma sono morti alla Grazia; sono morti perché non hanno accolto la Potenza dell’Amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! E allora che vita è se siamo sprovvisti di questa immensa Grazia? Non è vita, non è vita, è morte, è tenebra, è buio, è fallimento… Mai figli sia questa la vostra esistenza, mai… Siate invece figli della Luce, figli della Gioia, figli dell’Amore, figli dell’Eterno Sospiro del Padre!

Sarà gioia infinita che si propaga dentro il vostro cuore, dentro la vostra anima; il vostro spirito ne resta talmente estasiato, che mai, mai nessuna cosa di questa terra può essere simile… mai! E nessuno, nessuno può darvi questa pienezza di appartenenza a questa meravigliosa Unione!

Oh figli cari, se almeno una volta lasciaste il vostro egoismo e il vostro io… e vi lasciaste penetrare dalla Potenza dello Spirito Santo in tutto il Suo splendore, MORIRESTE DALLA GIOIA… e non avreste altro pensiero e altro desiderio di essere tutt’una…

Io ho avuto questo immenso Dono dal Padre, e mai, mai potrei e avrei voluto staccarMi… E’ come se fosse uno specchio: la Luce che penetra la Luce… che connubio! Tutto dissipa la Luce, tutte le ombre… e che cosa può fare una piccola nube che passa e copre un po’ di luce? Niente, è una cosa momentanea perché, perché la luce è talmente intensa e splendente che nessuna ombra può offuscarla se tu, figlia cara, non la chiudi con una porta di legno! Ma ricordatevi: il legno è stato un Legno dove Gesù è stato Crocifisso, messo a morte… è stato un Legno per tanti ignominioso, ma per chi ama Dio e il Cristo, è la Salvezza, è lo squarcio delle tenebre dove arriva la Luce! Sempre, ricordatevi, che la Luce sarà sempre, sempre nel mondo, anche se il nemico vuole rabbuiare!

E allora Io vi dico figlie care, figli del Mio Cuore, figli della Mia dolorosa Maternità… ma non voglio essere solo la Madre dolorosa, voglio essere per voi la Madre gioiosa, perché tanti figli sono tornati alla Luce!

Ecco… molti, molti di voi hanno fatto un percorso doloroso in tutta la loro vita per arrivare ad essere uniti a Me, a Gesù, allo Spirito Santo… E allora vi dico: gioite figli, gioite… poiché con il vostro percorso doloroso avete compreso e capirete ancor di più e saprete donare ad altri la vostra parola d’amore, di comprensione, e saprete portare altri figli alla Luce!

Ecco che questa è la vostra missione: siete adoratrici, adoratori di Gesù in questo Mio cenacolo… e allora siate figli della Luce; siate figli con la parola sciolta, ma non sciolta in stupidaggini, la parola sciolta per parlare e agire, vivere e pregare nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo… e portare tutto alla vostra Mamma che, purificandolo nel Suo Cuore Immacolato, porgerà alla SS. Trinità e vi esaudirà, a Dio piacendo, in tutte le vostre necessità!

Padre Nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…

(Maria SS. invoca per noi lo Spirito Santo…)

 

Vieni Spirito Santo, illumina i cuori e le menti di questi figli riuniti qua, donagli tutti i Tuoi Doni, donagli tutte le Tue Virtù, donagli l’Amore necessario affinché, avuto l’Amore, donino amore. Fa o Santo Spirito, che comprendano che loro sono figli dell’Amore e amore devono dare; sono figli della Luce e luce devono portare! Oh Spirito Santo, Io come Madre di queste figlie e di tutti i figli che Tu, Figlio, Mi hai donato, Ti dico: Spirito Santo concedi l’ardore, l’Amore, la passione, il fuoco… Io Te li consacro, li consacro tutti a Te o Spirito Santo, Sposo Divino, affinché Tu li plasmi come piace al Signore.

Spirito Santo effondi su di loro la Tua Grazia, il Tuo Perdono, la Tua Misericordia, affinché loro possano nutrirsi veramente del Latte Divino… saziali Tu o Spirito Santo con il Fuoco del Tuo immenso Amore!

Gloria al Padre…

 

Ecco che ora Io vi dono la Mia Benedizione di Madre e vi dico: siate ferventi nella preghiera, siate veritieri nella preghiera, siate umili nella preghiera, siate come Gesù… siate come colombe… ma siate attenti, vigilate sempre, e per essere vigili l’arma è LA PREGHIERA; mai nella Nostra Famiglia è mancata la preghiera!

Dove c’è una famiglia che prega, c’è la Benedizione del Padre!

Come già vi ho detto, siete genitori… siate esempio per i vostri figli… non siate arroganti, siate veri, VERI TESTIMONI… avete compreso figli?

Pregate, pregate, solo questo vi serve per salvare voi stessi, la vostra famiglia, i vostri figli… pregate, pregate e come vi ha detto Gesù: il Cielo si abbasserà con voi e ascolterà ed esaudirà i vostri desideri di pace, di amore, di unità, di umiltà, di abbandono alla Volontà di Dio! Sempre “sì” e abbassare il capo... mai Io ho alzato il Capo; ho alzato solo per benedire Dio… ma sempre chino, dire “Sia fatta la Tua Volontà!”.

Questo e nient’altro che questo serve affinché vi salviate, voi e coloro che portate nei Nostri Cuori.

E adesso vi benedico figli cari, voi, le vostre famiglie, tutte le vostre intenzioni di preghiera, quelle che avete portato qui su questo tavolo e quelle che portate nei vostri cuori; benedico anche coloro che non ci sono perché non hanno potuto venire… Io so, ma sono presenti nel Mio Cuore e in quello di Gesù. E quindi la Mia Benedizione scenda su tutti voi e vi dia la pace, la gioia, la serenità… nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!”

 

(Finisce qui l’intervento della Mamma…

Termina anche il cenacolo e ci diamo appuntamento alla settimana prossima.)

14.10.2006