Skip to main content

Cenacolo n. 22

Posted in

(Siamo al nostro 22° incontro in casa di V… Tutto è pronto per iniziare, invochiamo lo Spirito Santo con Inno e canto…)

 

Parla la Madre:

“Padre, Padre nostro che sei nei Cieli… Ave o Maria piena di Grazia… Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo… l’Eterno Riposo dona a loro Signore… Dal profondo a Te grido o Signore… L’anima mia attende il Signore…

 

Ecco… l’Anima Mia attende il Signore… Figli, è vero, eccoMi qua!

Vi dico: è vero… In questo giorno in cui si commemorano i defunti è proprio così che loro dicono “L’anima mia anela al Signore, anela a vedere la Luce, la Luce beatifica del Dio Onnipotente”.

Figli cari, oggi tante preghiere sono salite al Cielo per tutti i defunti, defunti delle vostre famiglie e delle famiglie di tutte le creature… Oh, voi non sapete figli cari, quale lavacro sia stato per tutte queste anime suffragate dalla S. Messa, da tutte le S. Messe che sono state celebrate in tutto il mondo. Tante anime si sono elevate e hanno potuto veramente assaporare la Luce…

Sapeste con quanto desiderio le anime dei defunti attendono le vostre preghiere… quante, quante anime sono dimenticate, quante anime languono nel profondo del Purgatorio dove nessuno pensa a loro e nessuno offre preghiere, sacrifici, S. Messe per le loro anime. Voi non sapete, perché per voi il tempo è limitato dagli anni solari, ma le anime che sono nel Purgatorio sono anime che non hanno tempo… e le loro pene da scontare, se sono morte senza pentirsi, senza aver avuto suffragata la loro anima, ancora soffrono per tanti anni, anni che per loro è un’eternità. Le anime sanno che prima o poi si eleveranno, ma faranno un percorso più veloce se i vivi pensano a loro…

E allora Io vi dico: ricordatevi che non è l’abbellimento di una tomba che eleva l’anima, ma sono le preghiere, le Messe, i sacrifici, le offerte… questo eleva l’anima! E far vedere che siamo presenti tutti nello stesso giorno davanti ad una tomba… non è questo che a loro fa piacere! Ricordatevi: le tombe ci sono tutti i giorni e stanno sempre allo stesso posto… come del resto, se voi non pensate a chi andate a trovare nel cimitero o ci pensate solo una volta l’anno, non le aiutate con un fiore, anzi… Allora vi dico: ricordatevi, ricordatevi… è meglio che non andate per farvi vedere al cimitero dagli altri per mettere grandi fiori che poi appassiscono… Mettete i fiori dell’Amore di Dio, di Gesù che ha sparso il Sangue anche per loro… mettete la S. Messa al primo posto per liberare le anime Sante del Purgatorio…

Bene figli, ricordatevi che se voi pregherete per le anime dei defunti, loro pregheranno per voi… e quante preghiere loro innalzano al Cielo nelle alte sfere per voi, per salvare la vostra anima… e tanto più se voi vi ricordate di loro, loro pregheranno per voi e vi allevieranno le pene che dovrete soffrire una volta lasciata questa vita!

Quindi, non fatevelo dire ancora, non vi ricordate dei defunti solo il giorno della ricorrenza sul calendario, ma ricordatevi tutti i giorni, tutti i giorni nelle vostre preghiere di loro, e loro si ricorderanno di voi tutti i giorni davanti al Signore!

Bene, allora Io che sono la “Portiera” del Purgatorio vi dico: pregate, chiedeteMi di liberare anime dei vostri parenti, amici, conoscenti con le vostre offerte… ed Io sarò felicissima di accontentarvi e di aprire le porte a quell’anima che voi suffragate; e se quell’anima che voi suffragate non ne ha più bisogno, Io devolverò le vostre preghiere a tante altre anime… che nessuna prega. Non siate parsimoniosi, ma siate abbondanti nella vostra preghiera…

Se anche voi pregate per l’anima di qualcuno che voi pensate siano nel Purgatorio, ma poi invece per sua disgrazia è finita all’Inferno perché non si è pentito… non importa: voi pregate lo stesso, perché quella preghiera servirà, servirà sempre per qualcuno… Quindi, non siate avari, non siate avari nel suffragare tutte le anime e specialmente le anime sacerdotali che soffrono nel Purgatorio. Quelle anime sacerdotali che si sono allontanate dalla propria missione, quelle anime sacerdotali che con i loro errori hanno perso anime… pregate per loro perché le loro pene sono ancora, ancora più grosse e più grandi di quelle di un comune fedele!

 

Bene figli, ora insieme a voi voglio dire la preghiera, questa bella preghiera che si innalza al Padre affinché il Signore liberi l’anima che suffragate:

L’eterno riposo dona a loro o Signore e splenda ad essi la Luce perpetua… riposino in Pace. Amen. (Per tre volte)

E... figli cari, come tante volte vi è stato detto di pregare il Sangue Preziosissimo di Gesù sulle vostre anime, tanto più pregate che il Sangue di Cristo cada sulle anime che soffrono nel Purgatorio; ogni stilla del Sangue di Gesù è una Grazia, è un elevazione per un anima del Purgatorio. E quindi non vi stancate mai di pregare il Sangue di Cristo su di loro, oltre che su di voi e sulla vostra famiglia, sui vostri figli, su tutti coloro che amate e soprattutto su quelli che non amate!

Vedete figli, voi continuamente pensate a quella persona che non vi piace con risentimento, con sarcasmo… a volte anche con un odio profondo perché vi ha fatto qualche torto… Ma Io vi dico: ricordatevi, più sarete oltraggiati e più il Signore vi dona la Grazia di pregare per loro, più sarete derisi e più Gesù vi è vicino e vi effonde la Grazia della pazienza…

Figli cari, ricordatevi: Gesù vi ha detto “Che merito avrete davanti a Dio se amate chi vi ama”; quale merito? Avete gli stessi sentimenti e quindi non fate nessuno sforzo… Invece la Santità si consegue proprio nell’occasione di pregare e di amare coloro che non vi amano, coloro che vi fanno più male… Ecco, ecco quello che vuole Gesù, ed Io lo voglio per voi perché voglio che voi diventiate Santi nel quotidiano.

Le anime che sono diventate Sante nel calendario, che voi sapete, che riconoscete, sono quelli che hanno fatto grandi cose, perché erano destinati a grandi cose… ma come diceva Gesù “Non sono i grandi Santi che Mi interessano, ma sono i piccoli Santi, i più nascosti, che vivono la loro vita nell’unione completa a Me e a Volontà del Padre Mio e vostro”.

Ecco che Io col Mio Cuore di Madre vorrei potervi fare capire che l’Amore che ama… e non vi scandalizzate se Io dico “che l’Amore dell’Amore che ama”, perché l’Amore è Gesù, è Dio… e chi ama l’Amore ama Gesù… chi ama il prossimo ama Gesù… chi ama chi lo infastidisce, e pazienza nell’assecondarlo anche nelle cose che vi restano antipatiche… ecco: la piccola Santità nel quotidiano!

E allora, quando si dice che se fossero tutti quelli che sono nominati sui vostri calendari i Santi da venerare, ben poca gente ci sarebbe nel Paradiso… non credete figli? Allora ricordatevi che i Santi sono anche coloro che non sono conosciuti e che vivono nella Luce del Signore ogni giorno della propria vita.

Quindi, anche voi potete essere Santi nel vostro quotidiano vivere…

Un genitore si santifica nella propria famiglia con la pazienta, col servizio, con l’amore, con la comprensione, con l’ascolto, col silenzio, con lo sguardo, con l’ammonimento… ecco, ma tutto fatto con amore! Eccola qui la Santità… la Santità del genitore! E in più, e tutto ciò condito con la preghiera quotidiana.

Sembra difficile diventare Santi, ma invece non è così… e certo è che c’è sempre chi vi insidia per farvi sembrare inutile ciò che fate! Quante volte nel vostro intimo vi sentite, come qualcosa o qualcuno che vi spinge a fare una buona azione, ma poi sentite qualche cos’altro che vi dice “Ma no, non farlo, non val la pena, non serve a niente!”. Quante volte… tante volte… e siete tentati: questa è la tentazione del nemico!

Tante volte voi non riuscite a fare del bene perché pensate che sia o troppo, o troppo poco… ma voi, se nella vostra coscienza capite che quello che volete fare è buono e lo fate nel Nome del Signore: fatelo! Fatelo, invocate il vostro Angelo che vi aiuti a perfezionare quell’opera che fate… Non abbiate paura di fare il bene, dovete aver timore di non farlo… perché poi dovrete renderne conto!

C’è quella bella preghiera in cui dice “Signore perdonami del bene che ho fatto male oggi e in tutta la mia vita e che avrei potuto fare molto meglio di come ho fatto”… Ecco, continuate tutti i giorni, fatela questa preghiera al Signore in modo che il Signore capisca… anche se lo sa già che voi volete fare il bene… ma tante volte vi scoraggiate; allora, ecco lì che il vostro Angelo vi aiuterà ad affrontare quel momento di dubbio, di incertezza… ed Io sono qui, sempre, sempre con voi, come lo è sempre Gesù con voi! Non dite “Ma sì, penserà a me con tutto quello che hanno da pensare...”. Non è vero… ogni anima l’abbiamo davanti… non vi preoccupate!

Gesù è Onnipotente, Onnisciente… può, come lo posso Io, perché Dio Mi ha dato questo Potere… esaudire contemporaneamente tantissime anime, aiutare tantissime anime, assistere tantissime anime… Avete capito? Non temete di fare il bene, non ascoltate la voce tediosa… La vostra coscienza deve essere sempre quella che vi sprona a fare il bene… E se la vostra coscienza non vi rimprovera… vuol dire che avete ben fatto ciò che avete fatto.

 

E allora figli cari… abbracciatevi alla vostra Mamma, abbracciatevi affinché Io possa veramente effondervi tutta la Grazia che Gesù Mi dona per potervi ridonare a voi.

Figli, figli, non vi allontanate mai da Me, da Gesù, non vi allontanate mai dal Nostro Cuore, non vi allontanate mai… Dite sempre e comunque:

Maria, Madre mia, assisti l’anima mia.

Gesù dolce Amore del mio cuore, stretta a Te non mi lasciare…!

Spirito Santo guidami sempre, donami Luce e sentimento di amare Gesù sempre e in ogni momento!”

(Il gruppo ripete la preghiera. M… a nome di tutti ringrazia e chiede perdono per la nostra debolezza… La Mamma continua dicendo…)

 

“Io ringrazio sempre voi perché, anche con sacrificio, vi riunite; Io benedico voi qui presenti, le vostre famiglie, le vostre case, e coloro che sono assenti, nella loro malattia, nelle loro prove, nelle loro vicissitudini di tutti i giorni; benedico i vostri figli affinché lo Spirito li illumini e li protegga, benedico questo cenacolo e coloro che Mi avete portato nei vostri cuori e nel vostro libretto di intenzioni di preghiera….. e vi ricordo… sarete benedetti ancor di più se pregate per le anime dei vostri fratelli defunti, tutti i giorni. Suffragateli nelle vostre S. Messe, suffragateli nelle vostre preghiere, sempre, qualsiasi momento della vostra giornata sia anche un pensiero per loro… quindi, e anche loro pregheranno per voi e vi aiuteranno a superare i momenti più bui e più tristi della vostra giornata.

Noi, la TRIADE del Cielo e la TRINITA’ SS. siamo sempre con voi e in mezzo a voi solo se non vi allontanerete da Noi. E il Signore veramente sia nei vostri cuori, nelle vostre menti e nel vostro animo.

Ed Io come Madre di Gesù e Madre vostra, come Sposa dello Spirito Santo, vi dono la Benedizione del Padre...

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. E che così sia. Sia lodato Gesù!” (Tutti rispondono “Sempre sia lodato!”)

 

(La Madre si allontana… Iniziano le testimonianze e le preghiere di ringraziamento per la Grazia ricevuta anche oggi dalla presenza della Mamma e per l’insegnamento che ci dona sempre. Insieme poi, dopo aver letto e commentato alcuni brani della Bibbia, leggiamo una preghiera che Gesù ha dettato a Maria Valtorta al Preziosissimo Sangue, per la salvezza del mondo e di tutti.

Termina il cenacolo e ci diamo appuntamento per la settimana prossima.)

02.11.2006 (Iniziato alle 21.45 e terminato alle 23.00)