Skip to main content

Cenacolo n. 28

Posted in

(Siamo dalle suore del Gualandi per questo nostro 28° cenacolo. Tutto è pronto… invochiamo lo Spirito Santo con un canto e immediatamente interviene la Mamma SS. che ci dona la Sua Parola…)

 

Parla Maria SS.:

“Il Mio Bacio da Mamma sia su tutti i vostri cuori.

Eccoci qua figli cari, siamo vicini all’Avvento di Gesù; vedete, anche questa volta lo Spirito Santo ha voluto meditare con voi altri Misteri… i Misteri della Gioia. Sono i Misteri che vi hanno raccontato il cammino fatto da Me insieme a Giuseppe nella Nostra patria natale, e come allora Noi camminiamo nel mondo… ma non ci riconoscono; come allora e più di allora oggi vogliono cancellare la Nostra Storia.

Figli, avete capito che se non c’è più la Storia della Nascita di Gesù, non avete più futuro, non avete più dove poter attingere affinché voi possiate gioire!

Già altre volte vi ho detto che tempi duri si stanno avvicinando… siete già in un momento di grande confusione.

Avete sentito, quando Noi perdemmo Gesù eravamo disperati, non capivamo più niente… e Noi che non avevamo niente da rimproverarci ci sentivamo talmente colpevoli che sarebbe stato meglio quel momento che il mondo sprofondasse con Noi per aver perso il Nostro immenso Bene!!

 

Oh figli… Io inorridisco, inorridisco nel sentire che anche Gesù, piccolino, vuole essere bandito dai cuori dei bimbi… Ah, che tristezza… ho un grande dolore; come volete fare crescere i vostri figli? Come volete che i vostri figli vi amino se voi gli cancellate anche il più piccolo ricordo della Nascita del loro Salvatore… da chi cercheranno la loro Salvezza? Siete diventati tutti incoscienti, avete perso il capo, quel Capo che Gesù Si è fatto coronare di spine per salvarvi!

Ma come, come può disturbare un inno a Gesù Bambino che viene nel mondo? Ma voi che vi dicete cattolici, cristiani, che amate Gesù… PROTESTATE… protestate… non soccombete, non soccombete, non soccombete… a coloro che vogliono uccidere ancora, continuamente, il Figlio di Dio!!

Quale gioia potete avere nelle vostre famiglie se manca Gesù, se manca Dio? Cosa gli raccontate ai vostri figli…? State togliendo la purezza dei loro cuori!

Festeggiate le streghe, festeggiate qualsiasi cosa, un idolo terreno… e non volete festeggiare Gesù!

Come lo festeggiate Gesù, la Sua Venuta? Diventando pazzi per i negozi, per le strade… è questa la conclusione: siete sbandati, non volete essere guidati…

La vostra stella E’ GESU’!

Ma come non potete essere attirati dallo Sguardo di un piccolo Bambino che dalla Sua culla fatta di paglia e fieno, vi guarda con Amore… come non vi si strugge il cuore? Non Lo abbandonate, non Lo abbandonate… e non fateLo dimenticare ai vostri bimbi, ai vostri figli, ai vostri nipoti; Gesù è la vostra Storia, Gesù è la vostra Pace, Gesù è l’Amore di Dio per voi!

 

Non inaridite i vostri cuori… e ancora di più non inaridite quelli dei vostri figli… non fate che il loro dio sia un computer o una televisione o un balocco…

Il Solo, il Solo, il Solo che può veramente illuminare la loro vita è Gesù, il loro Compagno che cresce con loro se voi gli insegnate ad amarLo.

Gesù Si è fatto Piccolo, Povero, Umile, proprio perché in queste sembianze è più facile amarLo, è più dolce seguirLo… seguirLo nella Via della Gioia…

Io vorrei tenervi tutti per mano come ho fatto con Gesù… vorrei che voi sempre foste accanto a Me nel cammino della vostra vita come ha fatto Gesù, fino a che non Mi ha lasciato per evangelizzare, per portare la Parola del Padre. Già all’età adulta per Noi, senza che i dottori della legge se ne accorgessero, già evangelizzava gli adulti, i dotti, i sapienti dell’epoca… non si rendevano conto di parlare con il Figlio di Dio!

Ma voi, voi lo sapete, voi conoscete Gesù… voi avete già la Rivelazione… voi siete prediletti perché conoscete… e allora perché, perché tradite, ancora, inesorabilmente, il vostro Dio?

Figli, voglio che per voi siano questi giorni di gioia, anche se vedo molti cuori stretti dal dolore e dalle preoccupazioni… e chi, anche Noi, prima che venisse Gesù nel mondo avevamo i cuori stretti, avevamo tante preoccupazioni, ma confidavamo nel Padre e nella Sua grande Misericordia. Allora questi giorni siano per voi testimonianza viva nelle vostre famiglie; non ascoltate ciò che vi dicono coloro che per non offendere chi non la pensa come voi, chi non è in Grazia del Signore, a tradire il piccolo Gesù; cantate, inneggiate a Gesù Bambino, siate luce nelle vostre case… cantate, cantate la Gloria di Dio, del piccolo Gesù… che ha portato nel mondo la Parola, la Gioia, la Vita, la Verità, la Luce del Padre.

Com’è bello quando da piccoli voi vi ricordate i tempi di Natale, la preparazione, la trepidazione… arriva Gesù, arriva Gesù… e cantavate… Tu scendi dalle Stelle o Dio del Cielo… Perché, perché… perché volete non cantare più, non farli cantare più…? Cantate, cantate, inneggiate, proclamate la Gloria di Dio, del piccolo Gesù… illuminate la vostra casa con la Presenza di Gesù.

 

Ricordatevi: chi ha Gesù per compagno, Maria per Madre, S. Giuseppe come protettore, non perirà e avrà l’Amore del Padre!

Bene… ora vi dico che pregherò ancor di più, ancor più fortemente lo Spirito di Dio che scenda nei vostri cuori affinché siate veramente quelle fiaccole lucenti che non si spengono mai nella fede e nella gioia di appartenere a Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo.

Padre Nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…”

(Ognuno di noi ringrazia per le Parole di Maria SS. e ciascuno fa la propria testimonianza in questi giorni che precedono il S. Natale, una testimonianza spesso impregnata di malinconia e da un certo senso di rassegnazione nel vedere quanto lontana la gente sia dal Signore. Tutti quanti invochiamo l’aiuto del Signore e di Maria SS., quando si inserisce la Voce “forte” di Giovanni Paolo II a spronarci…)

 

Giovanni Paolo II:

“Non vergognatevi, non vergognatevi, già l’ho detto, non vergognatevi di essere cristiani… non vergognatevi, aprite il vostro cuore, spalancatelo, non chiudetevi, non abbiate paura, solo Dio vince, le tenebre no! Dio è Luce e la Luce si fa vedere! Non siate tiepidi, i tiepidi il Signore li vomita… LUI VI AMA, vi ama in una maniera talmente indefinibile e grandiosa che vi mette nel cuore il Suo Amore e in continuazione. Non siate stolti… anche se vi deridono, non, non… mai, mai retrocedete alla vostra fede, mai!! Non siate traditori… uno è stato il traditore… ma voi non lo seguite! La vostra gioia deve essere in Cristo… Cristo è venuto nel mondo a salvarvi, a salvarci… e voi come lo ripagate? Con paura, paura di essere beffeggiati, derisi… Il martirio non è soltanto essere uccisi, il martirio è soffrire per Gesù, anche nelle proprie famiglie!!

Il Natale deve essere la vostra forza: è lì che nasce la Storia del cristiano, la Nascita di Gesù Cristo in questo mondo!!

Senza Cristo non c’è assolutamente cristianesimo; chi si dice cristiano e rifiuta Cristo… mente!!

Figli, figli cari, Gesù Bambino è nato per noi, per donarci il Suo Amore, la Sua Pace, la Sua Gioia… il Suo Sorriso deve essere il nostro sorriso, le Sue piccole Braccia aperte sono per abbracciarci tutti e nel Suo Abbraccio dovremmo essere talmente FELICI e gioiosi di appartenere!

Bene figli, fate che questo Natale sia il Natale più bello della vostra vita, perché AVETE LOTTATO PER CRISTO, PER LA SUA PAROLA, PER LA SUA VERITA’!!!

SIA LODATO GESU’ CRISTO!” (Tutti rispondono “Sempre sia lodato, ora e sempre!”.)

 

(Tutti noi ringraziano Giovanni Paolo II per le sue “ardenti” parole. Anche lo strumento A.. appena destatosi dal riposo dello spirito dà la sua testimonianza delle Parole appena trasmesse e dell’Amore di Gesù e Maria verso di noi. Mano nella mano concludiamo questo cenacolo con il canto “Inondami Signore col Tuo Spirito” e con altri canti allo Spirito Santo.)

14.12.2006 (Iniziato alle 16.30 e terminato alle 18 circa.)