Skip to main content

Cenacolo n. 36

Posted in

(Siamo in casa di A… per questo 36° cenacolo. Tutto è pronto… iniziamo questo nuovo incontro con il ringraziare il Signore e la nostra SS. Madre per il grande Dono di questi incontri. Ognuno di noi fa la propria testimonianza, poi invochiamo lo Spirito Santo con il canto “Inondami Signore col Tuo Spirito” e si inserisce la Voce di Maria SS.)

 

Maria SS.:

“Pace e Gioia a questo Mio amato cenacolo, Pace nei vostri cuori e nelle vostre anime; lo Spirito Santo illumini veramente le vostre menti e i vostri cuori, vi diano Gioia, Serenità, Allegrezza nel Nome della SS. Trinità.

 

Eccoci al nuovo incontro… Molte belle testimonianze di amore, di perseveranza, di fiducia ho sentito sgorgare dai vostri cuori… Molto, molto felice è il Mio Cuore e voglio dirvi: continuate, perseverate, persistete, non deludeteMi… non deludete soprattutto voi stessi, perché dovete ricordarvi che non tutto è immediato quando chiedete. Qualche volta, e forse anche spesso, la maggior parte delle volte dovete attendere… alcuni attendono anni per essere esauditi in qualche richiesta, alcuni sono esauditi solo dopo la dipartita da questa terra… ma gioiscono lo stesso!

Io dico sempre che la preghiera continua, persistente, duratura in ogni attimo della vostra giornata, in qualsiasi momento del vostro cammino, è il lubrificante… ALLA MACCHINA DEL SIGNORE! Una Macchina meravigliosa, una Macchina che mai, dall’Inizio dei Tempi fino adesso, si è fermata!

Il mondo si evolve, gira, cambia, si… diventa più bello, armonioso; altre volte invece il mondo diventa brutto, tenebra… perché ogni avvenimento viene a destabilizzare tutte le sicurezze che ognuno di Noi, di voi, si vede davanti… e poi, arriva che un piccolo soffio del vento in maniera diversa dalla solita, cambia tutte le situazioni! Io dico che quel “soffio di vento” è il Soffio del Signore; il Soffio del Signore che PUO’ TUTTO e può cambiare tutte le situazioni!

Il Signore nella Sua Immensità d’Amore percepisce anche il più piccolo anelito dell’anima della Sua creatura… e se Lui vede che è buono, allora crea, modella, rifà… e tutto torna NUOVO e tutto torna BELLO… e nell’infinita Misericordia del Signore tutto ritorna a splendere.

Così, figli cari, nelle vostre vite ci sono giorni in cui tutto è luce, ci sono giorni in cui arriva la nebbia, ci sono giorni in cui arrivano le tenebre… e tutto si oscura e tutto diventa “nulla”… poiché le tenebre hanno oscurato tutto intorno a voi e dentro di voi. Non trovate spiraglio alcuno in cui poter mettere il vostro occhio per vedere un piccolo punto in cui la tenebra viene squarciata… e allora dentro di voi incominciano i tormenti, incominciano le ansietà, incominciano i dubbi, le incertezze della vostra, della vostra esistenza… e poi vi accasciate, vi sentite abbandonati, vi sentite soli… ma nell’abbandono e nella solitudine vi sentite legati dentro una morsa in cui non riuscite a districarvi e ad uscirne fuori. Allora, se veramente siete quasi arrivati alla fine del baratro dei vostri sentimenti più cupi… e dite anche solo la Parola, una Parola che è Luce “GESU’”… ecco che le tenebre incominciano a diradarsi, ecco che dietro l’oscurità incomincia a vedersi come una piccola Luce che avanza verso di voi, e allora incominciate a guardare in quella direzione con più attenzione. Ecco che allora la vostra anima si cura di aver detto la Parola “magica”; ma non magica nel senso umano, ma Magica nella Misericordiosa Bontà del Padre, la Parola fatta Carne che è venuta in mezzo a voi per rischiarare le tenebre del mondo, quella Parola che detta con amore, con dolcezza… “Gesù… Gesù…”; ecco che si staglia davanti a voi la Meraviglia del Padre… Gesù davanti a voi che sprigiona la Sua Luce e rischiara e dirada le tenebre che avete dentro di voi e intorno a voi e tutto diventa più bello… tutto appare in una dimensione più dolce.

L’asperità delle tenebre che vi aveva tenuto relegati nelle vostre angosce, nelle vostre miserie, nelle vostre incertezze, si dileguano piano piano perché Gesù ha incominciato a fare il miracolo della vostra conversione e aprire i vostri cuori.

Molte volte Io sento dire “Signore, spalanca il mio cuore, apri la mia anima!”… no, è sbagliato; dovete dire “Gesù, io Ti apro il mio cuore, Ti spalanco le mie porte per farTi entrare”; Gesù non violenta la vostra volontà, Gesù attende… e se voi aprite le vostre porte e non date la mano a Gesù e lo portate dentro al vostro cuore, Gesù sta sulla vostra porta e attende che siate voi… Certo Gesù Si fa vedere, certo Gesù vi chiama, certo Gesù vi parla… ma non vi violenta, NON VIOLENTA LA VOSTRA VOLONTA’!! Voi dovete esprimere con tutto il cuore e con tutta la vostra anima la fiducia e l’amore e la sicurezza che appena voi invocate il Suo Nome siete già esauditi, se non anche nel momento più immediato, ma siate sicuri che Gesù agirà e farà quel Miracolo su di voi e per voi che voi desiderate.

Il Miracolo più grande che Dio ha fatto per voi è stato DONARVI GESU’... l’Immensità e l’infinita Saggezza la Purezza e la Luce Eterna: CRISTO SIGNORE!

E quale Dono più grande il Padre poteva farvi per riportarvi nella vostra Casa? Molti dicono… “Signore, io vorrei… vorrei poter fare questa cosa, ma sono sicuro di non farcela!”; è sbagliato, è sbagliato figli cari, perché quando vi rivolgete a Gesù dovete dire “Gesù, io ho fiducia in Te e voglio fare ciò che Tu mi chiedi. La mia umanità mi impedisce, ma so che se Tu agirai su di me, perché io Ti permetto, voglio che Tu agisca su di me…”, Gesù nella Sua grande Felicità per questa vostra donazione completa… agirà e farà su di voi e per voi quello che desiderate! Non avete abbastanza fede? Chiedetela: “Gesù aumenta la mia fede!”, come dissero gli Apostoli “Signore aumenta la nostra fede!”. E Lui ha aumentato la loro fede e gli ha fatti divenire quei testimoni e seguaci perfetti della Sua Parola.

Quindi, qualsiasi cosa, qualsiasi cosa voi dobbiate fare, ricordatevi sempre, fatelo sempre e comunque nel Nome del Signore vostro!

Iniziate la vostra giornata… “Gesù, Ti offro la mia giornata con tutto ciò che mi capiterà; tutto io lo dono a Te, tutto lo offro a Te perché in questa mia giornata tutto si esplichi secondo la Tua Volontà, per la mia Salvezza, della mia famiglia, dei miei cari, dei miei amici, conoscenti, parenti, coloro che mi metterai sulla mia strada, coloro che si sono affidati alle mie preghiere, coloro che incontrerò anche se non li conosco… anche un sorriso donato per strada a qualcuno che in quel momento ti guarda, è già qualcosa, un qualcosa che tu doni all’altro. Ricordati: tutto, tutto, tutto… fatelo in Nome e in Nome del Signore; tutto sarà benedetto, tutto sarà veramente purificato… e se durante la giornata fate qualcosa che non è consono alla Volontà del Signore, subito chiedete perdono e diteGli “Signore, se Tu hai permesso questo vuol dire che questo mi servirà a ma per maturare, per capire e per… umiliarmi, affinché io capisca che niente sono se Tu non sei con me!”.

Perseveranza, gioia nel pregare, gioia nell’agire, gioia nel fare tutto nel Nome di Dio!

 

Figli, tra poco ci avvicineremo alla Quaresima… ricordatevi, ricordatevi: tante sono le devozioni, ma la devozione più grande è quella che portate qui dentro: L’AMORE A GESU’! Ricordate che il tempo di Quaresima è il tempo di penitenza, purificazione… non azione, offerta e sacrificio!

Incominciate a prepararvi in questo periodo, affinché possiate arrivare nelle settimane che precedono la Pasqua di Resurrezione nel Nostro Signore Gesù Cristo… cominciando già a mettere in atto qualche offerta, qualche rinuncia, qualche piccolo sacrificio… in riparazione di tutto ciò che nel mondo accade di male. Vi ricordo sempre: mettete soprattutto, naturalmente dopo il Signore, il Santo Padre e la Chiesa tutta con tutti i suoi componenti, la Terra Santa, affinché il Sangue di Cristo versato su quelle terre non sia stato versato invano! Lagrime, Lagrime Sante sono state versate da Me, da Gesù… e le versiamo ancora per tutte queste tragedie che si compiono in tutte le parti del mondo, ma soprattutto in quelle Terre Sante in cui il demonio fa dire che… è bene uccidere l’infedele affinché solo coloro che sono fedeli a… Allah o…a Jahvè, a quello che vi pare, come lo vogliono chiamare… MA LE GUERRE NON SI FANNO MAI IN NOME DI DIO, MAI!!

In Nome di Dio si costruisce la pace, l’amore, l’unione, la fraternità, la solidarietà… questo si deve fare nel Nome di Dio!

Quindi, pregate affinché tutti questi miei figli riportino alla ragione la loro mente e comprendano che non c’è mai una guerra santa se fatta con le armi; la Guerra Santa si fa con le azioni buone: solo così si costruirà un mondo in cui Dio è al primo posto in ogni luogo e in ogni terra e in ogni cuore. Quindi perseverate, perseverate nelle vostre preghiere, ricordatevi sempre dei vostri fratelli meno fortunati di voi, ricordatevi sempre quanto Sangue Gesù ha sparso per voi, ricordatevi quante Lagrime la vostra Mamma ha versato per tutti voi, ricordatevi l’Amore infinito del Padre che vi ha dato questo DONO: della Madre e del Figlio come Intercessori presso le Sedi Celesti.

Quindi figli cari, non desistete mai, anche se qualcuno (termina il lato a e si riprende dal lato b, ma è probabile che qualche parola si sia persa)… della propria famiglia, dei propri cari, dei propri fratelli e di tutto il mondo e di tutte le creature. Quindi, non vi vergognate, non vi vergognate, pregate, pregate alla presenza di tutti, non vi vergognate e… se qualcuno dovesse deridervi e ridere di voi, pregate affinché il Signore converta quel cuore.

 

Vi dono, figli cari, il Mio Abbraccio Materno, vi abbraccio tutti, vi dono la Mia Benedizione e vi dico: state sereni e tranquilli e invocate sempre Gesù nelle vostre famiglie, fateci abitare nelle vostre case e la Serenità e la Gioia, la Pace regnerà nelle vostre famiglie e nei vostri cuori.

E la Benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo discenda su di voi, su questa casa e su tutte le case di voi componenti questo Mio prezioso cenacolo.

Dio vi benedica e vi protegga e faccia risplendere su di voi il Suo Volto, vi doni la Sua Misericordia e vi doni la Sua Pace. Amen.”

 

(Termina qui la Parola della Madre SS. Ognuno di noi ringrazia sentitamente per le Parole ricevute anche questa volta, poi apriamo la S. Bibbia e ci viene incontro la Parola della 2 Lettera di S. Pietro Apostolo 3, 1-10; Michea 4, 1-5; Aggeo 2, 1-5; Sofonia 3, 9-15; il Salmo 12 e la 3 lettera di S. Giovanni Apostolo. Tutti insieme recitiamo la preghiera a Nostra Signora del Suffragio e terminiamo questo cenacolo con un canto. Appuntamento alla settimana prossima.)

08.02.2007 (Iniziato alle 21.30 e terminato alle 23.00)