Skip to main content

Cenacolo n. 38

Posted in

(Dopo la lunga pausa del periodo quaresimale, ci ritroviamo tutti insieme a casa di A.. per il 38° incontro-cenacolo. E’ tutto pronto… iniziamo invocando lo Spirito Santo su tutti noi e intoniamo un canto. M… ringrazia il Signore a nome di tutti, anche delle persone assenti che per vari motivi non sono potuti essere presenti. L’A.., e poi di seguito tutti gli altri, legge un bellissimo messaggio ricevuto da lei nel 2004 dall’Apostolo S. Pietro, di cui 2 giorni prima è stato trasmesso il film in televisione. La M… e tutte le persone del cenacolo raccomandano le proprie intenzioni di preghiera al Signore, quindi si prega un Pater, Ave e Gloria per le intenzioni di Gesù e Maria SS. e si intona il canto “Inondami Signore col Tuo Spirito”. A questo punto arriva Gesù a istruirci con la Sua Parola.)

 

Parla nostro Signore Gesù Cristo:

“Alleluia… alleluia… alleluia… Lo Spirito Santo discenda su di voi, sui vostri cuori, nelle vostre anime…

Gioite, gioite, perché tra poco arriverà Pentecoste e il Mio Spirito vi illuminerà, vi darà Pace, ancor di più, Gioia, Felicità…

Abbiate sentimenti fraterni, ora ancor più di prima, ora che avete sentito ciò che Pietro vi ha detto… tre volte Mi tradì, tre volte rigiurò il suo amore per Me… e Mi seguì.

Voi avete aderito alla Mia chiamata e vi riunite in questo piccolo cenacolo che tanto amo e che tanto ama la Mia Mamma… e qui, in questo cenacolo, vi istruiamo della Parola del Padre.

Fratelli… perché ora posso chiamarvi fratelli, amici, come ebbi a dire… voi siete divenuti fratelli perché Io vi ho portati al Padre Mio… e allora dei fratelli che si amano condividono, condividono la pace, condividono la gioia, condividono le avversità della vita, e ognuno come i primi cristiani, fanno propri le vicende e i desideri e i bisogni dell’altro.

Nell’Ultima Cena ho condiviso il pane e il vino, qua condivideremo il Nostro Amore, la Nostra Unione e la Nostra Solidarietà per tutti.

Fratelli, la Pasqua di Risurrezione deve essere nei vostri cuori, Pasqua è sempre, basta che lo vogliate! La Pasqua è avere Me nei vostri cuori, nella vostra vita. Cibarsi dell’Eucarestia tutti i giorni è Pasqua, è Pasqua di Risurrezione, è Pasqua di Salvezza… lì è tutta la Tenerezza del Padre, del figlio e dello Spirito Santo. E oltre a Noi c’è la Mamma Mia e la Mamma vostra. Pensate fratelli, che ogni volta che voi assumete Me dentro di voi, assumete le Carni, il Sangue verginale della Mamma Mia e vostra. Quale Dono più grande e immenso ci può essere di questo Miracolo, che ogni volta si espande dentro le vostre carni e il vostro sangue, Sangue Divino che scorre nelle vostre arterie, nelle vostre vene, Sangue di Misericordia, ma che può diventare SANGUE DI GIUDIZIO!

Attenzione… Giuda si nutrì del Mio Corpo e del Mio Sangue, ma si nutrì della sua Condanna!

Io avrei perdonato se lui Mi avesse chiesto perdono, anche solo con lo sguardo, perché Io penetro i cuori, le menti… nulla è a Me nascosto, quindi l’avrei perdonato, ma lui volle perdersi, quindi si nutrì della sua Condanna Eterna!

Ma voi, voi che vi dite “Miei”… siate veramente Miei… e ogni volta che voi mangiate e bevete del Mio Corpo e del Mio Sangue, consacrate voi stessi, le vostre famiglie, i vostri figli, tutti coloro che avete nei cuori, le anime del Purgatorio, i sacerdoti, la Chiesa… la Chiesa, la Mia Chiesa! Ah….. triste messaggio di abbandono dei Miei sacerdoti! Prima avevano paura perché ancora non avevano conosciuto, ora fuggono perché sanno troppo… abbagliati dal mondo… E MI TRADISCONO!!

Lagrime, lagrime, lagrime verso ancora, e Mia Mamma versa per questi figli e queste figlie che si lasciano abbagliare… DAL MONDO! Mondo perverso, mondo perduto tra le braccia di satana!!

Io allargo le Mie Braccia e voglio accogliervi tutti… le allargo per potervi raccogliere e tenervi stretti nel Mio Abbraccio, un Abbraccio che sa di Misericordia, d’Amore… Accoglietelo, non buttate via questo gran Dono che il vostro Dio continua a farvi!

Grazie, Grazie immense… rifiuti, rifiuti sì, rifiuti di tutti i Doni che vi vengono elargiti… troppo, troppo grandi per voi, ma grande è la Mia Misericordia, immensa, infinita, ancora non lo capite? E non è, non è tutto ancora… tutto ciò che Io vorrei darvi! Se vi dessi tutto quanto ciò che vorrei darvi, tutto insieme… MORIRESTE, perché non sapreste contenerlo! Solo UNA ha saputo contenere dentro di sé tutti i Doni del Dio Altissimo: la Madre Mia e vostra, che vi elargisce anche Lei della Sua Materna Protezione e di tutte le Sue Misericordie che Le sono state date come Potere di elargizione dal Padre, dello Spirito Santo e da Me. La Trinità SS. Si è piegata ai piedi di questa Figlia… che ama, ama immensamente il Suo Dio che niente Le ha saputo rifiutare.

E voi, che avete tutto…? Gettate via tutti i Doni che in continuazione Io vi do!

Bacio la vostra anima, bacio i vostri cuori… e da Me discende sempre su di voi un effluvio di Grazia, di Pace, di Misericordia.

Allora, questa sia veramente una Pasqua di Risurrezione per voi e per le vostre famiglie… sia pace e amore, unione… Ricordatevi: Io sono venuto sì a portare la divisione, ma non la divisione che intendete voi… la divisione che Io intendo è quella di scegliere ME o l’altro! Questo, solo questo, no, non quello che intendete voi! I conflitti d’interesse sono soltanto per il BENE da parte Mia… quello che voi intendete invece, sono conflitti d’interesse terreno, e questo vi perde!!

Io, Io, ho tante cose ancora da donarvi, da darvi… ma non posso, NON POSSO!! Troppo grandi per voi, troppo grandi… ma sarebbero piccole se voi apriste il vostro cuore e la vostra anima!

Quando dissi ai Miei Apostoli “Lo spirito è pronto, ma il corpo ancora è debole”, ancor di più lo dico oggi a voi! Voi volete, vorreste fare tutto ciò che vi dico, ma il mondo vi attrae sempre, sempre, e molto di più di ciò che Io vi dono.

Fate veramente un “mea culpa”, e quando non avete ciò che desiderate non date colpa al vostro Dio, che il vostro Dio ve lo dà a piene Mani… ma voi non sapete riconoscere i Doni del vostro Dio!

Ma Io non demordo, no… come potrei… sono morto sulla Croce per voi, sono risorto, vi ho preparato dei Posti accanto al Padre Mio, e in quei Posti non voglio che rimangano vuoti, li voglio riempire di tutti voi figli, Miei adorati, fratelli desiderati, agognati… sudati Sangue!

E allora il Mio messaggio è, il Mio messaggio di Tenerezza, Tenerezza di un Padre che vi ama tanto, vi ama tanto… a tal punto che se potesse questo vostro Dio-Fratello, SI IMMOLEREBBE ANCORA PER VOI… ma non è possibile, ciò che è stato fatto una volta per tutti non può essere rifatto… ma Io sono sempre presente nei vostri cuori e Mi immolo tutti i giorni sugli Altari di tutto il mondo per voi. E’ li la vostra Salvezza, è lì che si espande il Mio Amore e la Mia Grazia.

L’Universo intero Si prostra ai piedi del Suo Dio… e voi creature fatte a somiglianza del Padre, non sapete chinare il capo né piegare le vostra ginocchia né alzare le braccia al Cielo e invocare il Perdono del Padre, affinché vi porti nelle Sue Dimore!

Chiedete nelle sofferenze di morire per non soffrire e non capite che quella sofferenza per voi è PURIFICAZIONE!!

Non volete bambini malati, ma i bambini malati… è quelli che vi portano alla conversione se veramente capite cos’è l’Amore; è lì nella sofferenza che voi veramente imitate il vostro Dio… nell’amare il sofferente, nell’aiutarlo, nel fargli comprendere che LO AMATE! E’ lì che IO SONO PRESENTE… non è nella baldoria, non è nello stare bene… che c’entra… Io non voglio che voi stiate male… ma la sofferenza è Purificazione, comprendetelo fratelli, comprendetelo!

Soffrire è aprirsi a Dio, amare è desiderare di essere uguale al vostro Dio… ma non l’amore che oggi si sperpera su questa terra: amori sbagliati, amori sporcati, amori… osceni… amori perversi! L’amore che Dio vi dice di avere è l’AMORE PURO, è l’AMORE SANO!

Lottate per i Comandamenti che Dio Padre vi ha lasciato… quelli dovete imitare!

La Chiesa non si ammodernizza per la volontà degli uomini, la Chiesa è costituita dal MIO SANTO SPIRITO… e la Chiesa è sempre uguale, i Disegni di Dio Padre sono sempre uguali, IERI, OGGI E SEMPRE… non si modificano perché all’uomo piace o non piace!!

La Legge del Signore è perfetta, PERFETTA!!! Dio Padre non ha fatto niente di sbagliato!

Quindi ricordatevelo sempre: lottate per i Comandamenti del Padre, perché quelli e quello è la Verità, LA VERA VERITA’!

Io ho detto che non sono venuto ad abolire la Legge, ma a PERFEZIONARLA… a rendervela più credibile e fattibile… ma non perché prima non fosse credibile, ma perché uomini di dura cervice l’hanno resa incomprensibile!

Io sono venuto nel mondo per darvi la spiegazione e il compimento della PAROLA DEL PADRE che ho dato ai Profeti… ed IO SONO LA PROFEZIA AVVERATA… Colui che tutti attendevano, Colui che il Padre ha unto come Suo Unico e Solo ACCREDITATORE della Sua Parola!

Io sono LA VIA, LA VERITA’ E LA VITA per voi… e questo deve essere il vostro disegno di vita; Gesù, il Figlio di Dio che Si è fatto Uomo nel Seno della Vergine Maria, VERGINE PRIMA, DOPO E SEMPRE, dal Concepimento alla Mia Nascita e alla Sua Ascesa al Cielo alla Mia Destra. Sempre e comunque lì sta la Verità! Non vi fate traviare, perché chi svisa la Mia Parola e quella del Padre è DANNATO E SI DANNERA’!!

Gesù, Figlio di Dio, Via, Verità e Vita… questa sia sempre il vostro intendimento nel vostro cuore!

 

Ed ora dall’Alto del Mio Trono Celeste… alzo le Mie Mani su di voi e sulle vostre famiglie, sui vostri figli, su quanti portate nel vostro cuore, su coloro che Io vi dirò di accudire… vi porterò, vi manderò… la Mia Benedizione sia su di voi, su tutte e tutto ciò che andrete a toccare, fare e dire; la vostra lingua sia sempre e comunque la Lingua del Padre che vi dice che il Figlio Suo è l’Unico a Colui dovete dare intendimento e credito.

Ed Io vi benedico dall’Alto del Mio Cielo nel Nome del Padre e dello Spirito Santo. Amen, così sia!

Padre Nostro… Ave Maria… Gloria al Padre…”

(Terminato l’intervento di Gesù, si inserisce quello di Maria SS.)

 

Parla Maria SS.:

“Alleluia e Pace, Pace a voi Figli Miei.

Che gioia, che gioia immensa rivedervi ancora qua, riuniti in questo cenacolo.

Poche parole, perché ciò che c’era da detto, ve l’ha detto Gesù! Ma voglio dirvi solo: vivete veramente la vostra resurrezione insieme a Gesù, insieme a Me; siate veramente cenacolo e, nell’ambito della preghiera in unione con voi tutti insieme, ma anche cenacolo con chi incontrate, con chi vedete… abbiate gli stessi sentimenti, come vi ha detto Gesù, e sarete felici e lieti.

Bene… tanto dolore è passato, ma ora dovete vivere la gioia, la Gioia di Gesù che è risorto… Gioia, Pace… e vivete i messaggi che vi vengono dati; figli Miei, sono il vostro pane quotidiano, sono la vostra pace e la vostra vita. Abbiate veramente amore, ma tanto, tanto, immenso… e se non ce l’avete come vorreste averlo, CHIEDETELO, CHIEDETELO, ve ne sarà dato affinché voi possiate riceverlo e donarlo!

Abbiate veramente cuore e unitevi ai Nostri Sacri Cuori, sempre, comunque, in tutte le vostre vicissitudini. Siate uniti come discepoli e fate veramente quella piccola chiesa famigliare come erano le prime chiese dei Miei figli.

Bene, vi auguro una buona settimana di Pasqua, Pasqua di Risurrezione, nelle vostre case, nei vostri cuori… Sia lodato Gesù Cristo! ” (“Sempre sia lodato!”)

 

(M… ringrazia a nome di tutti per il grande Dono della Parola che anche questa settimana ci è stata donata, poi intoniamo il canto di lode a Gesù “Amar come Gesù”. Lo “strumento” A.. destatosi dal riposo dello spirito legge un messaggio che ha ricevuto da Gesù sulla Pasqua di Risurrezione, poi esterna di un problema all’udito che ha avuto durante il periodo di Quaresima e che l’ha resa quasi completamente sorda ad un orecchio, quindi ringrazia il Signore delle Grazie ricevute in questo periodo. Poi vengono fatte alcune letture (quali?) quindi finisce la cassetta. Appuntamento alla settimana prossima.)

11.04.2007 (Iniziato alle 16.30 e terminato alle 18.00)