Skip to main content

Cenacolo n. 45

Posted in

(45° cenacolo in casa di D… Oggi, giorno della Visitazione della Beata Vergine Maria, si sono unite a noi 2 nuove persone … e … per questo nuovo incontro di preghiera. Iniziamo subito con lo “strumento” A.. che legge una bella preghiera in onore alla Madonna in questo Santo giorno a Lei dedicato, che le era scaturito dal cuore nel mese di Febbraio dopo aver sentito che in Spagna era appena stata approvata una legge per l’approvazione dell’aborto dopo la 10° settimana del concepimento; la preghiera è dedicata alla Madonna di Lourdes perché scaturita proprio nel giorno di quella festa, l’11 di Febbraio. A questo proposito leggiamo una preghiera per le anime abortite seguita da un atto di riparazione.

Ecco che tutti insieme facciamo l’ora del Roseto Perpetuo di Maria pregando il S. Rosario nei Misteri Gaudiosi e Dolorosi, quindi recitiamo una preghiera di liberazione contro i malefici e ogni azione satanica e un'altra per la guarigione fisica e psicologica. Come sempre invochiamo su tutti noi lo Spirito Santo con il canto “Inondami Signore col Tuo Spirito” e immediatamente arriva la Voce della nostra Madre Celeste a istruirci con le Sue Sante Parole.)

 

Parla Maria SS.:

“Benedizione e Grazie a questi Miei figli riuniti anche questa sera in Mio onore; che gioia Mi date, che gioia sentire il vostro cuore palpitare per la vostra Mamma.

Grazie, grazie di amarMi, grazie di essere presenti alla Mia chiamata, grazie, grazie di portare altri figli qua, in questo Nostro piccolo cenacolo, in questa comunione di Cuori, di intenti… grazie, grazie a coloro che si sentono attratti dalla Parola della Mamma e del Figlio Suo.

 

Ebbi a dire un giorno “Grandi cose ha fatto in Me l’Onnipotente e Santo è il Suo Nome”; è vero, grandi cose il Padre Nostro fa su ogni Sua creatura; basta l’adesione, basta la volontà di essere completamente del Padre… e quanti figli hanno accettato l’invito del Padre ad essere in unione e in comunione in perpetuo con Lui. Tante, tante chiamate, tanti, tanti, tutti chiamati, pochi rispondono, ma quei pochi sono la vita della Chiesa, di quella Chiesa che Gesù ha costituito con il Suo Sangue… e con il Suo Corpo ha instaurato quel legame perenne tra Cielo e terra; e quel legame L’ha trovato in quei 12 Apostoli che Lo seguirono lasciando ogni cosa, per seguire Gesù. Ed Io tutto ho lasciato per amare e adorare e per insegnare ai Suoi figli ad amare e adorare il Dio, il Dio della Pace, il Dio dell’Amore, il Dio della Gioia, il Dio della Serenità!

Figli cari, non c’è cosa più bella che essere in comunione di cuori… l’umiltà dell’unione e della vicendevole preghiera è la cosa più grande che il popolo di Dio possa fare, sia per la Salvezza propria, che per la Salvezza di tutti, di TUTTI gli uomini di tutta la terra.

Ecco che con oggi finisce il mese dedicato alla vostra Mamma, ma ciò non vuol dire che finito questo mese la vostra Mamma vi abbandoni… non sia mai, non sia mai che la Mamma abbandoni i Propri figli… anzi, più figli portate in questo cenacolo, in preghiera, e più la Mamma vostra è contenta.

Quale gioia quando Mi dissero “Andremo alla Casa del Signore, e adesso i nostri piedi si fermano alle tue porte Gerusalemme”; che bellissimo questo Salmo, riempie il cuore, riempie il cuore di speranza, riempie la vostra vita. Se voi ogni istante pensaste a questo bellissimo Salmo che Gesù Stesso pregava nella solitudine della preghiera, vi rendereste conto quanto il Cielo è vicino a voi, quanto il Padre Si abbassa per ascoltare le preghiere dei Suoi figli.

Questa sera la Mia gioia è ancora più grande, ancora più grande perché so che… alcuni di voi hanno ottenuto qualche Grazia. Non voglio, non voglio essere Io a dire ciò che il Signore ha donato… ma i vostri cuori so che gioiscono. Può darsi che sia una piccola cosa, ma… una piccola cosa diventa grande quando è accettata con l’amore… e allora… come ringraziare il Padre dei piccoli Doni giornalieri che ci vengono dati? Offrire, offrire, pregare, accettare… questo è il ringraziamento e l’amore verso il Padre, questo è quello che questa Mamma ha fatto e vuole che voi La imitiate.

Il cuore si riempie di gioia quando nella solitudine della vostra piccola stanza dell’anima vostra è in raccoglimento, pregate il vostro Dio… non sentite quella Pienezza dello Spirito che discende su di voi e vi avvolge e vi inebria, vi scalda, vi dona la Pace, vi dona la Gioia, vi dona la certezza di essere quei figli tanto amati e desiderati che il Padre vuole sempre accanto a Sé.

Ed Io, che fare ancora per potervi accompagnare e potervi portare sotto il Manto… del Padre vostro, del Cuore di Gesù… cosa posso fare di più, cosa posso fare ancora per radunarvi tutti come quel piccolo gregge che Gesù ha sempre voluto intorno a Sé, per istruirlo, per fortificarlo, per renderlo gioioso, per donargli la Pace, la Gioia, la certezza che c’è un Dio e una Mamma che vi amano in una maniera talmente grande che non è possibile che voi riusciate a capirlo completamente… ma, Io sono certa che se voi chiedete il Nostro Amore, oltre a quello che già vi doniamo, ve ne daremo in sovrappiù da essere talmente sovrabbondanti che il vostro cuore e la vostra anima non possono contenerlo… e allora, quando una cosa non è contenuta, non riesce a essere contenuta dentro un recipiente, cosa fa… trabocca, e quando trabocca viene elargito agli altri e gli altri devono vedere questa grande abbondanza d’Amore che il Signore, vostro Dio e vostro Salvatore vi dà, sempre, comunque, anche quando voi disobbedite, anche quando voi peccate, anche quando voi Lo rifiutate; l’Amore di Dio e della Mamma vostra è talmente grande che non si ferma, no, non si può fermare, l’Amore di una Madre che ama intensamente non si può fermare! Anzi, dilaga sempre di più, sempre e sempre ancora si estende a tutte le creature, a quelle impenitenti, a quelle adoranti, a quelle che supplicano… a tutti, a tutti l’Amore della Madre, del Padre, dello Spirito Santo viene elargito, viene dato, viene dato a profusione! Che gioia, che gioia potervi dare tutto l’Amore, figli Miei! Ah se capiste, se capiste la Volontà, il Desiderio di riempirvi, di nutrirvi sempre, come piccoli bambini al seno. Ah… che gioia, che gioia incontenibile è nel Mio Cuore quando voi piccoli, vi attaccate al Seno di questa Madre e implorate la Sua Misericordia e la Sua Pace e il Suo Amore… cosa non vorrei darvi ancor di più di ciò che non vi do? Accettatelo figli Miei, accettatelo, perché è solo questo che vogliamo darvi per poter assolutamente (qui c’è un attimo di vuoto e si perde sicuramente qualche parola…)

Il Volto di Dio deve essere il vostro desiderio primario; non lasciatevi, non lasciatevi affascinare da questo mondo fasullo… no, qui tutto finisce, ma l’Eternità, il Volto Eterno e la Gioia, la Luce, la Luce Eterna del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo, non hanno paragone alle altre del Cielo… è talmente intensa la Luce che sprigiona da Ognuno di Essi, che… se non foste presi dalla Grazia che il Padre vi dà, non potreste contemplarla e guardarla. E allora gioite quando Noi vogliamo portarvi a queste Altezze, gioite perché lì è la vostra Pace, là è la vostra Gioia, là è la vostra ETERNITA’!

 

Figlie care… e tu nuova arrivata (chi è?)… stai serena… stai serena perché le angosce non sono del Signore; la prova, sì, per rafforzare la fede, per necessità di amore… e allora sì; ricordati che non c’è niente che il Signore dà a una Sua creatura, o nella gioia o nel dolore, che la Propria creatura non possa o contenere e superare.

Tu chiedi sempre l’aiuto dello Spirito Santo, chiedi sempre l’aiuto del tuo Angelo Custode, di S. Michele Arcangelo, di tutte le Schiere Angeliche… e della Mamma tua e del Tuo Fratello Gesù, che ti aiutino a superare ed a portare le tue croci; piccole croci in confronto alla Croce di Nostro Signore! Gesù non ha detto mai “basta”; una volta, ma non perché non volesse, nel Getsemani, perché era talmente… SCHIFATO dai peccati del mondo, Lui, la Purezza Infinita rivestito di peccato… potete immaginarvi il dolore… Ma solo lì ha detto “Basta Padre non più, però… non la Mia Volontà ma la Tua si compia in Me e in tutte le Tue creature!”.

E allora, tu sei creatura del Signore… e come tale ti ama; ricordati, ricordatevi, anche tu…(chi è?) Beata di nome, ma sii beata anche di fatto, perché sei nell’Abbraccio, siete nell’Abbraccio della Mamma vostra… ricordatevelo sempre.

 

E tutti voi figli cari, ricordatevi, la Mamma non si dimentica mai dei Propri figli, ricordate cosa ha detto il Padre… “Anche se una madre si dovesse scordare del proprio figlio, il Padre MAI!”, il Padre Celeste non si dimentica mai delle Sue creature, ed Io, come il Padre, non Mi dimenticherò MAI di una creatura che il Padre Celeste Mi ha dato per portarGliela alla Gloria!

Bene figlie, figlie carissime, Io vi amo, vi amo tanto e vi abbraccio, vi abbraccio tutti e vi voglio portare tutte quante al Cuore di Gesù, vostro Fratello, vostro Salvatore, vostro Redentore… e abbiate in voi quell’amore e quello spirito di fiducia e di confidenza che Noi vi doniamo e che voi dovete, anche soltanto… così, per amore filiale, ridonare.

Abbiate, abbiate fiducia che solo, solo in Noi troverete la Gioia, la Pace, la Serenità… LA SALVEZZA, la Salvezza che Gesù vi ha donato e che la Madre continua a portarvi giorno per giorno nelle vostre case. Chiamateci a vigilare sulle vostre case, chiamateci nelle vostre case a Protezione e il Mio Manto di Madre sarà a copertura e a scudo di tutte le malvagità che potessero capitarvi.

Ed ora figli cari, abbracciandovi al Mio Cuore di Madre… e per intercessione a Gesù, Io vi dono la Mia Benedizione Materna… e vi dico: amate Gesù, amateLo con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutte voi stessi, perché amando Gesù amerete il Padre e amando il Padre sarete riamati e… sarete veramente una cosa sola tra il Cielo e la terra.

Ed Io vi dono il Mio Abbraccio di Madre e vi porto nel Mio Cuore e in quello di Gesù e del Padre; che lo Spirito Santo discenda su di voi sempre e su voi rimanga per tutta la vostra vita, nelle vostre case, nei vostri figli e in tutti coloro che avete portato qui e nei vostri cuori. Sia lodato Gesù Cristo! ” (“Sempre sia lodato!”)

 

(Termina qui l’intervento della nostra cara Mamma del Cielo. Tutti noi ringraziamo per le Parole piene di gioia che la Mamma ci ha donato e così anche le 2 persone nuove oggi presenti, e… ringraziano sentitamente per le Parole ricevute. Apriamo a caso la S. Bibbia e ci viene incontro la Parola di Luca (credo) 18, 15-17; Giuditta 7, 19-29; Ezechiele (?); Matteo (?); Zaccaria 9, 9-10 e Osea 13, 1-2. Appuntamento alla settimana prossima.)

31.05.2007 (Iniziato alle 21.30 e terminato alle 23.00)