Skip to main content

Cenacolo n. 61

Posted in

Alleluia, gioia, Felicità e Pace sia nei vostri cuori. Saluto amorevolmente questo piccolo Cenacolo!

Che Dio vi Benedica e Benedica tutto ciò che avete nel cuore, tutto ciò che avete esposto nello scritto, tutto ciò che desiderate e che non avete espresso.

Benedico le vostre famiglie, i vostri figli, i vostri familiari e tutti!

Vi dono il mio abbraccio materno e vi dico: Figli miei, siate nella pace, siate in pace con voi stessi, poiché se la Pace regna nei vostri cuori donerete la pace e la pace che voi donate sarà duratura e porterà frutti e porterà gioia, dove siete, ovunque andate, chi frequentate. Gioia, grande gioia deve essere nei vostri cuori per le Grazie infinite che il Signore vi dona. Figli cari voi dovete essere come già vi ho detto altre volte il

sale della terra, voi che credete, voi che attendete con ansia il ritorno del Figlio dell’uomo e il Dio umanato, il Dio che tutto ha dato per portarvi la Salvezza, dovete essere gioiosi, dovete illuminare il posto in cui siete della presenza del Cristo nei vostri cuori. Come, come potrebbe essere più bella la terra se ogni Figlio amato dal Signore desse la propria testimonianza con gioia!

La luce dei vostri volti deve risplendere, perché attraverso i vostri volti, si vede l’appartenenza al Dio Creatore. Figli cari, quanti flagelli si abbattono sul mondo, quante disgrazie quanti abomini al Cuore Sacratissimo del Figlio di Dio e a Dio stesso. Figlie care, in questo periodo dovete essere ancora più ferventi nell’amore a Gesù – dovete essere più attivi nella preghiera, nella carità e soprattutto nell’umiltà, umiltà perchè dov’è umiltà è l’Amore di Dio, dov’è la piccolezza è la grandezza di Dio, dov’è il nascondimento nella gioia di essere cristiani è veramente la gioia al Cuore del Padre.

Ma sapete essere veramente Cristiani? Sapete veramente essere felici nello stato in cui vi trovate? Sapete offrire veramente con amore filiale e con abbandono totale la vostra vita? Oh, Figli cari quante volte il Mio Cuore si amareggia perché tanti figli non vogliono ascoltare le Mie Parole e soprattutto disconoscono Gesù. Oggi, Figli cari voglio dirvi di pregare ancor più incessantemente perché satana è veramente impazzito e colpisce a più non posso l’umanità.

Non c’è bisogno di grandi cose, di cose eclatanti anche nelle minuscole cose lui si insinua e prende l’umanità, la porta al suo servizio.

Ma quanti si ribellano a questo stato di cose?

Figli dovete veramente e incessantemente pregare Dio Padre che vi dia la forza del Suo Santo Spirito per affrontare i flagelli che si abbattono di continuo.

Ma perché, perché Figli cari tutto ciò accade? Perché non ci sono più valori, perché non c’è più amore, non c’è più carità, perché la terra si è inaridita, si è inasprita ed i cuori non trovano pace, non trovano sostegno …

…il nutrimento della propria anima, ma quale nutrimento? L’unico, l’unico che può salvare l’umanità già redenta, già salva, ma continua a salvarla in continuazione, il Mio Cuore si strugge dal dolore nel vedere che molte anime non capiscono questo grande Amore di DIo e lo calpestano. Figlie care, ogni giorno che Dio manda sulla terra deve essere per voi un’offerta alla volontà della Divinità di Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo, dovete sempre continuamente implorare che il Suo Amore vi inondi veramente da poter essere veramente una cosa sola con il Padre, una cosa sola con il Figlio, e lo Spirito Santo che vi effonde la Sapienza, il dono dell’Intelletto, la Fortezza, la Sapienza di Dio.

Ma non come la intendono oggi la stragrande maggioranza degli uomini, Sapienza di Dio vuole dire vivere nell’Amore di Dio e allora tutto si scopre, tutto si conosce, ma tutto si assimila per arrivare alla Santità e non alla superbia, all’arrivismo, non è questa la Sapienza, la Sapienza dell’Amore di Dio in cui tutto, tutto viene conosciuto, non c’è niente da esplorare perché Dio si è rivelato per mezzo del Suo Figlio e vi ha fatto conoscere tutto quanto era possibile farvi conoscere.

Non dovete, non dovete andare a scoprire ancora altre cose che vi disturbano la mente, vi disturbano la vostra vita e vi fanno perdere qual è veramente la strada giusta da percorrere.

Ricordatevi quel grido che risuonò nel cielo: CHI E’ COME DIO? Solo DIO!

E a voi è dato di conoscere quanto è necessario che voi conosciate, il resto lo godrete in Paradiso, là godrete veramente appieno di tutto ciò che dovete sapere, Dio vi ha dato di conoscere le cose normali e vi ha dato di conoscere anche il soprannaturale ma oltre il sorpannaturale non si può, perché l’oltre è OLTRE DI DIO!

E allora figli, gioite per quanto il Signore vi dona giorno per giorno, ora per ora, attimo per attimo, soltanto anche un piccolo respiro è dono di DIO, ringraziatelo, ringraziatelo continuamente, dategli Gloria, dategli Onore, dategli veramente tutto il vostro cuore, il vostro amore, abbiate veramente il cuore immerso nel Cuore del Padre.

Figli cari gli eventi sono brutti, i tempi sono duri e oscuri, come vi ho detto satana si sta dando un gran daffare e purtroppo molte anime cadono nei suoi bagliori ma questi bagliori si spengono subito perché sono bagliori falsi per attirare.

Sapete no la gazza, la chiamano ladra, perché si fa attirare dalla luce ma che poi si disperde e allora pensate a questa piccola bestiola. Lui è ladro dall’Eternità, è ladro perché vi ruba le anime, vi ruba il cuore e la mente, non abbassatevi ai suoi voleri, pregate, pregate, raccomandate la vostra anima al Signore, a Gesù, alla vostra mamma che vi implora continuamente di ritornare alla Casa del Padre.
Lasciatevi guidare dallo Spirito Santo, lasciatevi guidare da questa Mamma che vi è stata donata, con tanto amore e nel grandissimo dolore del Figlio mio.

Figli cari, voi sapete quanto vi amo ma forse non lo sapete abbastanza perché se capiste veramente il grande amore che noi abbiamo per tutte le creature non commettereste nemmeno un peccato.

Se voi comprendeste veramente il grande amore che sgorga dai nosri Cuori non ardireste mai di pronunciare invano il Nome Santo di DIO! Se capiste veramente il grande Amore che ha portato Gesù a morire in Croce per le proprie creature, oh, stareste sempre in ginocchio a chiedere perdono!

Ma l’amore e la bontà e la Misericordia sono talmente immensi che sopperiscono alle vostre mancanze, ma guai, guai ad aprofittarne perché poi c’è il Giudizio Eterno!

Ecco perché incessantemente e per tutto questo tempo il Padre mi manda, il Figlio mi manda a portare la Sua Parola d’Amore affinchè vi convertiate e ritorniate completamente purificati in modo da potervi presentare quando sarà la vostra chiamata ultima con l’abito nuovo. Un abito bianco, purissimo, lavato dalle lacrime di Gesù e della vostra Mamma.

Pensate, pensate a quale grande Grazia voi dite di no!

Pensate che soltanto se voi vi avvicinaste più spesso al confessionale, avreste non le angosce nei vostri cuori ma la gioia che esplode dai vostri cuori perché avreste lasciato tutto ciò che non è gradito a Dio là davanti al Sacerdote, in ginocchio davanti a Gesù.

E allora Figli cari, non aspettate quando vi sentite con la coscienza che vi rimorde anche per una piccola cosa fatta, andate, riconciliatevi con Dio, pregate Dio che vi perdoni e ringraziatelo ed amatelo e ringraziatelo per chi non lo ringrazia mai anche quando ha ricevuto doni e Grazie in abbondanza e chiedete perdono non soltanto per voi ma per tutti i vostri fratelli che incessantemente peccano.

E ancora vi dico pregate per le Anime Sacerdotali, per i Religiosi, le Religiose per tutti i Consacrati che sono in Purgatorio là è un grande tesoro poichè se voi aiuterete loro ad innalzarsi e ad essere liberati, le Grazie delle loro preghiere scenderanno su di voi.

Pregate anche per quelli vivi ma che sono morti dentro che non sanno veramente portare ai fedeli l’Amore del Padre.

Pregate per quelli che sono fievoli affinchè Gesù non li vomiti.

Pregate per quelli che stanno nascendo ora nella loro Missione Sacerdotale, Religiosi, Religiose affinchè si fortifichino nella loro Vocazione e siano testimoni veri di quella Fede e di quella chiamata a cui hanno risposto.

Figli, tante cose avrei ancora da dirvi ma voglio che voi meditiate su quello che vi ho detto fino ad adesso, eh già c’è molto da meditare, da pregare, da inchinarsi al Signore!

Ecco, adesso Io vi dico che vi amo, vi abbraccio e vi Benedico voi e le vostre famiglie i vostri figli, i vostri nipoti, quanti avete nel cuore e ve li porto tutti ai piedi della Croce di Gesù.

Sia Lodato Gesù Cristo!

25/10/2007