Skip to main content

Cenacolo n. 62

Posted in

“Sia Lodato Gesù Cristo! Benritrovati, bentornati figli Miei, mi siete mancati ma so che anche a voi è mancato questo momento d’intimità e d’unione e allora, ringraziamo il Signore per le Grazie che sempre incessantemente dona a tutti voi, ringraziatelo per l’Amore che ha per ciascuno di voi, ringraziatelo per l’abbraccio infinito che sempre in ogni istante della vostra vita e della vostra giornata effonde e vi stringe al Suo Seno.

Egli vi tiene per mano come un Padre amoroso e come tale vi indica la strada da percorrere. Quanti segni, quanti segni vi vengono dati in continuazione dal Cielo affinchè voi possiate scoprire ogni istante l’Amore del Padre e su voi e sul mondo intero. Siamo figli cari in un periodo di grande, grade intimità con il Cielo non sapete perchè?

Perché le preghiere per i vostri defunti e per tutti i defunti si innalzano al Cielo e così il Cielo si abbassa a ricevere le vostre preci per portarle dove è più necessario, dove le anime purganti soffrono di più, soffrono per la lontananza da Dio e allore le vostre preghiere che salgono incessantemente al Padre vengono raccolte e portate ai Suoi piedi affinchè queste anime trovino sollievo e la Luce dell’Eterna Gioia.

Quante anime in questo periodo vengono innalzate verso le porte del Paradiso ed è un giubilare ed è un cantare di gioia degli Angeli e dei Santi che accolgono queste anime penitenti ormai purificate e quante preghiera arrivano incessantemente dal Cielo su questa terra per tutti coloro che hanno suffragato anime conosciute e sconosciute.

Grande gioia c’è in Cielo perchè finalmente possono abbracciare il loro Dio ed esultare di gioia perché le Grazie che essi hanno ricevuto per merito di tante preghiere discendano su di voi e su tutto il mondo e sull’umanità intera affinchè si converta.

Ecco io anticipatamente vi ricordo di cominciare a prepararvi per la nascita di Gesù, incominciate già da adesso a preparare i vostri cuori nella disposizione di accogliere la lieta novella. Ogni anno si rinnova questo grande Mistero e ogni anno molte anime tornano a Dio per mezzo dell’Amore di Dio che sempre incessantemente soffia il Suo alito d’amore sulle anime del mondo in principal modo per quelle che sono cadute, e per quelle un po’ incerte, per quelle che si stanno rialzando per tornare nella Casa del Padre.

Pregate, pregate incessantemente, Adorate il Signore che nasce ancor prima che Egli sia presente sugli Altari. Adoratelo, Adoratelo con tutto il vostro cuore con tutta la vostra anima. ParlateGli, parlateGli al vostro Signore con amore filiale non siate ritrosi ma siate come dei bambini che si accostano al Padre per chiederGli l’Amore e il Padre non può fare altro che donarvelo e ve lo dona con un effluvio talmente rigurgitante che è impossibile contenerlo e allora non lasciate che altri vi opprimano ma sia veramente l’Amore del vostro Dio, di Gesù che si farà carne e di nuovo vi porterà l’unione ma questa volta nei vostri cuori deve essere tutto libero, tutto sgombro per i sentimenti da angustie, da avversioni, da maldicenze, purificatevi tutto quanto è in voi per potere aprire le vostre porte, le porte del vostro cuore al piccolo Gesù che nasce. Gesù sorriderà dalla sua piccola culla ad ognuno di voi e vi darà amore, grazia, serenità, pace, gioia …..e vi stringerà al Suo piccolo Cuore e vi farà veramente sentire la gioia di essere i Suoi fratelli e di essere i figli di un unico Dio che vi ama e che vi dona veramente il Suo bacio d’Amore.

Figli vi chiedo, vi chiedo tanti piccoli atti di carità affinchè voi possiate donarli ai vostri fratelli, ciò che voi ricevete continuamente e che sentite veramente nei vostri cuori e che altri pur avendo le stesse vostre Grazie non accolgono e non le sentono e non vedono.

Molte, molte anime sono cieche e sorde ai richiami dell’Amore del Padre ma voi non stancatevi di portare la vostra testimonianza perché qui su questa terra voi già vi acquistate non solo le indulgenze ma vi acquistate il Paradiso e allora come potervi ancora esprimere la Mia gioia, la Mia gioia di sapere che voi amate Gesù, amate questa Madre che sempre in continuazione vi implora di non allontanarvi mai da Gesù anzi in questo periodo dovete essere ancora più ferventi ancora più costanti nella preghiera, nell’esercizio delle vostre virtù.

Ricordatevi quali sono i dieci scalini per arrivare al Cielo. Sono i dieci Comandamenti – uno è più bello dell’altro, uno mira all’amore, un altro vi dice di essere buoni, di essere caritatevoli, di essere rispettosi, di non bestemmiare, di non rubare, di non dire maldicenze, di non fare del male agli altri come voi non volete sia fatto a voi stessi, vi dice di amare il vostro Dio sopra ogni cosa, ricordatevi cosa ha detto Gesù: chi ama il proprio padre, la propria madre, tutto ciò che è di questa terra più di Lui, di Dio non può essere amato da Dio, allora prima di tutto quanto, prima di ogni cosa che fate dall’inizio del giorno alla fine della vostra giornata tutto, tutto sia fatto come ha detto l’Apostolo Giovanni in vista di Lui e per i meriti di Lui, di Lui, Gesù, la Luce, l’Amore, la Gioia e tutto, tutto per mezzo di Lui deve essere compiuto, tutto per mezzo di Lui deve essere fatto, vissuto, tutto insieme a Lui deve essere compiuto, al di fuori di questo non c’è Salvezza e la Redenzione che Gesù ha donato agli uomini sarà nulla se è fatto solo per la gloria terrena.

Tutto deve essere fatto e compiuto per la Gloria di Dio e allora ecco che tutti sarete assimilati nella Gloria di Gesù. Ricordate Gesù che ha detto: chi non mi riconoscerà su questa terra anch’io non lo riconoscerò quando si presenterà davanti al Padre Mio.

Ma Gesù non lo dice perché vi odia ma ve lo dice perché vi ama e vi vuole tutti con se, tutti raccolti in un’unica casa, la Casa del padre, la più bella casa che ogni creatura e l’anima vostra desidera di voler riprendere possesso del suo posto vicino al Padre e allora figli cari, abbiate gioia, abbiate veramente gioia e pregate, pregate con gioia, pregate con il cuore, pregate con tutta l’anima il Dio dell’Amore, il Dio della gioia che vi doni veramente tutti i mezzi possibili della Sua Onnipotenza affinchè siate veramente coloro che un giorno possano cantare le Lodi di Dio insieme a Gesù, agli Angeli e ai Santi e alla vostra Madre che vi abbraccia tutti in un unico abbraccio e vi dice: fatevi Santi, fatevi Santi, fatevi Santi come Santo è il Padre vostro che è nei Cieli. Vi amo, vi Benedico e vi dico Gesù sia la vostra forza, sia la vostra pace, sia la vostra gioia e la vostra parola, la vostra vita, sia sempre come un fiore che sboccia come quello che tra poco sboccerà il giorno di Natale, il più bel fiore che possa essere esistito su questa terra, Gesù Figlio di Dio Altissimo nostro Signore e nostro Dio.

Vi Benedica l’Onnipotente Signore Dio del cielo e della terra e tutti gli Angeli e i Santi che gli fanno corona siano la vostra gioia e la vostra grazia.

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Sia Lodato Gesù Cristo!”

08/11/2007