Skip to main content

Cenacolo n. 63

Posted in

“Salute e Pace, Benedizione e Grazia a questa famiglia raccolta in questa casa e a tutti i componenti Pace, Gioia e Serenità. La dolcezza dell’Amore del Signore Dio discenda sui vostri cuori e nelle vostre anime, vi porti la gioia e la Consolazione e vi doni tutti i Santi Doni dello Spirito Santo.

Gioia, gioia discenda su coloro che per la prima volta si affacciano a questo Cenacolo, felicità, felicità nei cuori di ognuno di voi perché anche se voi non capite ancora perfettamente ciò che il Signore desidera fare delle vostre vite, dovete essere coscienti che la Preghiera, l’Unione con il Cielo sarà sempre per voi, Grazia, Grazia e Pace.
Vedete Figli quando le avversità della vita di tutti i giorni si accavallano e non sapete come affrontare i vostri problemi, se siete lontani dalla Grazia del Signore non avete pace, siete tormentati; ma quando il vostro cuore è abbandonato ai Nostri Cuori e all’Amore e all’Abbraccio che ognuno di voi riceve e che voi nell’intimo dei vostri cuori apprezzate, riuscite ad affrontare le vostre mancanze, sì le vostre difficoltà perché sapete che Gesù è sempre con voi perché la vostra Mamma è sempre con voi, basta che voi diveniate umili ed obbedienti alla Voce che nei vostri cuori discende e vi acquieta.

Quante volte sento dire dai Miei Figli: ma non è possibile, io non sento niente, ma non è possibile che il Signore parli a me, che la Madonna parli a me, io non sento niente!
Figli non è tanto la parola verbale ma la parola che entra nel vostro cuore e quando voi vi acquietate lasciate fuori dal vostro cuore e dalla vostra mente tutti i problemi dopo averli messi nei Nostri Cuori e vi abbandonate veramente con umiltà all’azione della Grazia, ecco che i nodi si sciolgono.

Voi avete pregato che Io vi tolga, che Io vi sciolga i nodi di tutti i vostri problemi, Io felicissima sarei di poterli sciogliere tutti ma spesso quei nodi sono talmente stretti che non è non facile levarveli perché siete chiusi.

E allora, Io vi dico, quando pregate e quando chiedete, abbandonatevi, fate agire lo Spirito Santo nei vostri cuori, nelle vostre anime e allora oltre che i nodi si scioglieranno veramente quei cuori duri, induriti, gelidi, fievoli e diventeranno morbida carne, caldi e tutto con calma, con quiete, con serenità, saprete affrontare.

Ricordatevi ciò, che se più fate resistenza non riuscirete a disbrigare i vostri problemi e ancor di più come vi ha detto l’Angelo Azaria la S.S. Eucaristia è il dono più grande, immenso che il Padre poteva dovarvi ed è lì che tutte le Grazie che voi chiedete vengono donate in quell’altare Gesù Emana la Sua Grazia perché Egli che vi ha Redenti è lì che vi ha fatto partecipi del Suo Amore ed è lì che Lui, il Santo dei Santi, vi dona il Suo Cuore, l’Amore e la Sua Grazia e lì ai piedi dell’Altare ci sono Io che Intercedo per voi, sono lì a pregare Gesù che vi liberi da tutte le vostre angoscie, sono lì che prego Gesù che vi aiuti a superare i vostri problemi, che vi guarisca da tutte le vostre malattie spirituali, corporali ed è lì che ai piedi della Croce Io vi ho ereditati da Gesù e come tale, come Madre della Divina Grazia ecco che vorrei potervi donare tutte le Grazie possibili ed immaginabili, affinchè voi possiate amare con tutto il vostro cuore, con tutta l’anima, con tutto voi stessi il vostro Dio e Ringraziarlo e Adorarlo e donarGli quell’Amore e ricambiarLo di tutto ciò che Egli vi dona.

Abbiate, abbiate veramente quella Pace di piccoli che si affidano completamente agli adulti e voi a quale adulto vi affiderete? A Gesù, il più grande di tutti, il Supremo, il Dio, l’Altissimo che tutto può, tutto sa, tutto vede e tutto può darvi se solo voi donate un pizzico così del vostro amore.

Ecco che vorrei ancora dire a te mio giovane figlio, non essere sempre angosciato, cerca di essere più aperto alla Grazia, abbandonati, abbandonati nel cammino che stai già facendo, abbandonati veramente tra le braccia di Gesù, lascia che sia Lui a condurre la tua vita, Io ti prendo per mano, stai tranquillo ti porto a Gesù come ho fatto con Gesù da piccolino, Io ti prendo per mano e ti porto veramente nel cammino che più ti confà per la tua vita, ma tu non essere troppo attaccato alle tue idee, lascia che Gesù lavori la tua mente, lavori il tuo cuore, la tua anima, lasciati guidare e vedrai che Io scioglierò quei nodi che legano il tuo percorso ma tu devi fare un cammino diverso, tu mi hai compreso Figlio, vero?
Non voglio dirti altro perché voglio che tu riesci a meditare dentro di te, dentro il tuo cuore ciò che ti dico e ciò che ti ho detto.

Lasciati guidare, cerca di essere più fervente nell’Amore a Dio nella preghiera, nei Sacramenti perchè come ho già detto là su quell’altare, Consacrandoti a Gesù Eucaristico troverai la tua strada.
E poi abbiamo un altro figlio che per la prima volta si è deciso a partecipare.
Sono felice ma fà che questa non sia l’ultima volta, imparerai tante cose, imparerai ad amare di più la tua anima, imparerai a comprendere di più cosa vuole da te il Signore, ricordati che la vita è breve anche se a voi sembra molto lunga, ma ricordati che purtroppo siamo tutti di passaggio su questa terra e Io vi voglio ritrovare tutti su accanto a Me a Glorificare, a Lodare, a Ringraziare insieme a voi il Dio dell’Amore, il Dio della Pace, il Dio della Serenità.
Sii sempre più assiduo nella preghiera, non essere blando, sii fervente Io lo dico a tutti voi non solo a questi Figli nuovi, lo dico a voi, siate più ferventi, più vicini a Dio, vedete che cosa è che succede nel mondo, tutti in un momento che non sappiamo veniamo richiamati al Giudizio di Dio e allora se voi non siete preparati come dice Gesù quando il padrone arriva non avverte, arriva e vuole trovare i Suoi servi al lavoro, se hanno fatto il loro lavoro, che si sono comportati bene e allora figli cari ricordatevi, preghiera, Rosario, S. Messa, Sacramenti, Confessione, Carità, Amore, Pace e Serenità, non critica ma preghiera, preghiera, preghiera, preghiera e tutto il resto quando c’è l’Amore vi viene dato, ve l’ha detto Gesù, vi viene dato in sovrappiù perché il Signore sà di che cosa avete bisogno lo sa, vuole che voi preghiate, che chiediate è vero ma non si può chiedere e non dare.
Ricordatevi il Signore ti dà una Grazia ma tu devi anche ringraziarlo perché lui te la dà ma poi vuole vedere i frutti della Grazia che hai ricevuto e allora Figli Cari non siate, non siate deboli, non siate fievoli ma siate ferventi, tenaci, siate assidui nei Sacramenti, nella Preghiera e nell’Amore.

Vi benedico Figli cari e vi dico ricordatevi non la lingua lunga ma il silenzio e l’Orazione, la Preghiera e la Carità e per voi stessi e per la vostra anima e per i vostri fratelli tutti, amatevi, amatevi gli uni gli altri, non criticatevi perchè solo uno è il vostro giudice, è quello giusto, quello perfetto, voi giudicate ma come potete giudicare se già voi siete peccatori.

Allora, fate questa massima come la vostra – DA OGGI NON GIUDICHERO’ PIU’ – guarderò al mondo con amore e pregherò assiduamente affinchè lo Spirito Santo discenda su tutte le creature e doni la Sapienza dell’Amore, della Pace, della Carità e della Gioia di essere tutti Figli di uno stesso Dio che poi il Padre riunirà in un solo tetto, il tetto del Paradiso, il tetto più alto, il tetto più sublime che ognuno di voi dovrebbe ardire con tutta l’anima di presiedere insieme agli Angeli e a tutti i Santi e Beati del Paradiso.
Siate Santi ha detto Gesù come Santo è il Padre vostro che è nei Cieli ecco che Io con tutto l’amore materno e di Madre vi dico: AMATEVI E AMATE GESU’ PIU’ CHE LA VOSTRA VITA, perchè se amate Gesù più della vostra vita avete già amato la S.S. Trinità che vi ha donato la vita che avete.

Sia Lodato Gesù Cristo.!”

15/11/2007